PDA

Visualizza la versione completa : Riservato ai milanesi



vitalba paesano
25-11-08, 17:11
Ricevo e volentieri sottopongo ai grey panthers che vivono a Milano:

"Gentili amici,

immagino che non vi sia sfuggita la notizia della discussione in
Giunta comunale di una delibera di grandissimo rilievo in materia di
urbanistica.
Se la delibera dovesse passare si affaccia la possibilità di veder
aumentare il volume dell'edificato a Milano del 60% in maniera casuale
ed indifferenziata a seconda degli interessi degli operatori
immobiliari che, come si è visto in passato, male si conciliano con
gli interessi dei cittadini.
L'obiettivo dichiarato di questa operazione sarebbe di far crescere
la popolazione del comune di 700 mila unita', progetto folle quanto
vano per una citta' che a stento riesce a dare servizi all'attuale
popolazione di un milione e trecentomila abitanti.
Vi inviamo dunque una lettera aperta che vorremmo indirizzare al
sindaco Letizia Moratti e che rispecchia le preoccupazioni di molti di
noi per l'avvenire della nostra citta'.
Chi è d'accordo e vuole sottoscrivere invii una e-mail al seguente
indirizzo (lettera.aperta@bluewin.ch) indicando il proprio nome e
cognome e le parole " mi associo".

Cordialmente

Luca Beltrami Gadola Carlo Montalbetti Marco Vitale

Anna Cittadini
25-11-08, 17:39
Aderisco al sondaggio volentieri perchè capito spesso a Milano, anche se vivo nell'hinterland. Mi piacerebbe una citta' più internazionale dove tutto però sia a dimensione d'uomo. Anna

Angelo Galli
25-11-08, 17:45
Sono assolutamente d'accordo con la lettera inviata alla redazione. Milano ha dimostrato di non saper utilizzare i molti spazi già disponibili in città dando vita a nuovi edifici più funzionali ed "europei". Sono stato di recente a Berlino, ho visto cosa hanno saputo fare i Tedeshi dopo la caduta del muro. Penso che basterebbe consultarsi con loro e con i grandi veri architetti dell'urbanistica internazionale per fare di Milano davvero una citta' da Expo. Il che non significa più cemento. Grazie per avermi fatto dire la mia. Angelo Galli (medico, non architetto!)

Matteo Bertili
25-11-08, 17:51
Vorrei dire innanzitutto che mi piace molto che questo sito abbia raccolto un'ottima occasione per farci dire la nostra. Scopro, tra l'altro, così che ci sono diversi iscritti che vivono a Milano. Vorrei saperne francamente di più, ma mi preme sottolineare l'esigenza di salvaguardare il verde in citta', incrementandolo possibilmente, e costruendo in forma funzionale e moderna solo dove sia davvero opportuno. Non sono architetto neanch'io, quindi lascio agli addetti ogni valutazione, ma sono certo portavoce di un'esigenza da vero grey panthers: una citta' a misura d'uomo, verde sicuro, strade pulite, case luminose e ancora una volta niente scritte sui muri. Scusate se approfitto, ma l'occasione è davvero interessante. Grazie anche da parte mia, Matteo

Cristina Ricchetti
25-11-08, 19:23
abitando, anzi, essendo nata a milano, sottoscrivo la lettera
aperta e mi sembra veramente anacronistico doverlo fare,
quando l'europa intera sta sperimentando urbanistiche del
tutto innovative (oramai non più tanto nuove), noi siamo
ancora qui alla canzoncina di celentano sul cemento al posto
dei prati ... ?! ogni volta che rientro a milano, città alla
quale sono veramente legata non solo per la nascita, mi
sento avvilita e sconcertata percorrendo le periferie, meglio
la periferia dove sono cresciuta e dove vivo, è oramai una
metropoli alla frutta e non solo per il cemento che continua
ad essere edificato ma anche per la non cura del poco verde
rimasto, dell'assenza di progetti a livello umano e del
triste presidio militare di alcune zone devastate più per le
assenze che per le presenze.
grazie, un saluto, cristina