PDA

Visualizza la versione completa : Regali impegnati, che dite?



Anna Cittadini
16-12-08, 10:45
Carissimi, intanto vorrei aggiungere anche i miei auguri affettuosi a quelli gia' espressi da altri. Poi vorrei parteciparvi un'idea molto carina che ha avuto una mia amica che ha invitato gli amici di sempre per una cena di Natale, l'altra sera. Ci ha chiesto di non portare regali per il solito scambio di rito tra noi (siamo 8 in tutto), perchè aveva una proposta da farci. Beh, l'idea era di adottare un bambino a distanza, tutti insieme a fare gli zii, invece di acquistare pacchetti e doni di cui tutti siamo ormai stufi. Abbiamo aderito con calore: l'idea è certo impegnativa, perchè si tratta di mantenere l'impegno per una decina d'anni, ma ci è piaciuta così tanto che tutti hanno accettato. In fondo è un impegno anche nei nostri stessi confronti, di mantenere e alimentare l'amicizia. Che ne dite? Lo racconto perchè forse può essere un'idea anche per altri. Noi over 50 abbiamo regalato di tutto e ricevuto di tutto: regalare a un bimbo un sorriso o la possibilità di studiare ha un "ritorno" in serenità davvero fantastico! ciao a tutti e auguri. Anna

Matteo Bertili
16-12-08, 11:31
L'idea proposta dall'amica di Anna mi pare forte e gentile nel contempo. In età matura non si possono rifiutare gli impegni! Avevo un collega di lavoro, tanti anni fa, che aveva adottato due gemelli indiani e li aveva seguiti a distanza per anni e anni fino a quando avevao compiuto 18 anni. Quella stessa estate lui e la moglie, con figli e nipoti, erano andati a incontrae davvero questi ragazzi... e ne parlva con grande soddisfazione e gioia, malcelando a fatica il luccicore degli occhi! Proporrò anch'io così ai parenti a Natale! saluti a tutti. Matteo

Cristina Ricchetti
16-12-08, 14:07
Come si fa a non essere d'accordo,
vorrei altresì aggiungere che nel caso
non ce la sentissimo di affrontare un
tale impegno, ci sono sempre i contributi
'una tantum' alle associazioni umanitarie,
i libri da selezionare con amore e
motivazione, invece che per 'visibilità'
pubblicitaria, l'affetto e una 'porzione di
tempo' da dedicare ai nostri cari e
conoscenti che sfortunatamente
vivono, non per scelta, le festività
in solitudine.