PDA

Visualizza la versione completa : Jorge Luis Borges



Cristina Ricchetti
19-12-08, 07:38
...a volte...dalla parrucchiera...

...le strade della lettura...sono infinite...
proprio dalla parrucchiera, l'altro giorno,
sfogliando svogliatamente una rivista
alquanto venduta quanto piena di articoli
spia sulla vita ed il pensiero dei soliti
'famosi', incappo in una citazione di
Jorge Luis Borges : "non ascoltare ciò
che dicono, ma guarda ciò che fanno".
Mi ha colpita in quanto se escludo le mie
parole, scritte e pensate, mi chiedo cosa
io faccia di visibile ed essenziale per me e
gli altri, mi sono sentita messa in discussione,
e nel contempo mi è venuta una gran voglia
di approfondire e capire meglio il pensiero
di questo scrittore filosofo argentino nato nel
1899 e morto nel 1986. Insomma vorrei
leggere di lui poichè mai lessi e vorrei sapere
della sua vita. Così, data la frequentazione di
questo forum da parte di amici variamente
interessati a questi temi, chiedo un parere,
assolutamente personale, sull'autore, magari
ricordi di scuola a proposito, consigli sul primo
testo da acquistare, argomenti a favore o meno,
ovvero in quanti lo conoscete, anche solo per
caso o necessità.
Grazzzzzieeee, cristina

vitalba paesano
19-12-08, 18:36
Cara Cristina, davvero encomiabile il tuo nascente interesse, che apre peraltro un mondo vasto e non sempre facile. Non vorrei condizionarti con le mie letture (scarse su Borges, devo ammettere, forse leggerò insieme a te), ma penso che dovresti cominciare dalla sua vita, per incuriosirti e approfondire. Io ho trovato un link che mi pare propedeutico; racconta dei filoni conduttori dell'opera di Borges, anche questo è un modo per incominciare, che dici?
buona serata e buone letture. vp
http://it.wikipedia.org/wiki/Jorge_Luis_Borges#Temi_ricorrenti

Cristina Ricchetti
20-12-08, 07:27
Dico che ti ringrazio ed ho già notato una immensa
produzione del pensiero e di opere letteriarie,
davvero infaticabile autore, pensare che era affetto
da una malattia ereditaria che lo portò se non alla
totale, alla quasi cecità. Da quello che ho letto, se
mi ci metto, ne avrò per parecchio tempo e
parecchi libri per venire a capo di un pensiero
così complesso.
Ho come avuto l'impressione di essermi imbattuta
in una personalità veramente rilevante e generosa,
sulla sua lapide è inciso in inglese antico :
" Giammai con timore " .... .... e mi viene
proprio da meditare. Ciao Vitalba e grazie, come
sempre.
cristina

Roberto Gioffredi
16-02-09, 10:41
Non ho mai letto nulla di Borges, salvo qualche recensione che faceva intendere di trovarsi di fronte ad un grande scrittore.
Negli anni 70 veniva considerato al di fuori della moda degli scrittori prograssisti dell'epoca.
Proprio questo ostracismo, il considerarlo quasi un nemico da parte di certa intellighenzia mi spinse a comperare un suo libretto che poi non lessi per la mancanza di tempo e concentrazione adeguata a causa degli impegni di lavoro ed altro.
Mi hai risvegliato l'interesse.

Cristina Ricchetti
16-02-09, 11:54
Ciao Roberto !!
Che bello ritrovarti,
per favore mi citi il
titolo del libretto di Borges ?
Magari anche data di pubblicazione
e Casa Editrice, un abbraccio
cristina, a presto

Roberto Gioffredi
16-02-09, 12:09
Il titolo è : L'Aleph.
Credo che adesso sia nella libreria di mio figlio a Milano.
Magari lo prenderò nella biblioteca del mio paese per vedere se adesso ho 'il clima' giusto per leggerlo.
Un caro saluto e grazie. Anche per me è un sincero piacere ritrovarti e leggerti.