PDA

Visualizza la versione completa : Riflessioni sul consumo di acqua minerale



vitalba paesano
08-10-10, 12:36
Dalla rassegna stampa di oggi

Maria Bertuzzo
08-10-10, 15:32
Mi pareva che c'era un truschino (da queste parti si dice cos) sotto! Mi spiace che proprio la Coop faccia questo ma chiaro che tutto stato montato per vendere una caraffa e aumentare nello stesso tempo la vendita dell'acqua minerale pi conveniente...per il venditore!

Maria (la brontolona)

Adriana Peratici
08-10-10, 20:54
Sono d'accordo con Maria, in molte citt ci sono gi distributori di acqua minerale gratuita, naturale o frizzante, ma l'importante vendere la caraffa. E poi i filtri di ricambio quanto costeranno? Normalmente i ricambi che si costretti a comperare dal medesimo fornitore sono carissimi. La coop fa ecologia a spese del cliente, vedi quanto fa pagare le borsine ecologiche!

Cristina Hess
23-10-10, 11:42
Ogni cinque anni il Nouvel Observateur pubblica un'indagine sulle acque minerali, ed ogni volta la conclusione che quella dell'acquedotto (parliamo di Francia) pi controllata e non supera mai i valori fissati dalla legge. Credo che il consumo di acqua minerale possa essere ridimensionato, soprattutto per l'acqua non gasata (infatti all'estero se ne compra molto meno, l'acqua minerale praticamente sinonimo di acqua gasata): non dimentichiamo che i contenuti di acque come la San Pellegrino gravano pesantemente sui reni, e che le acque, un tempo, erano medicinali, mentre oggi sono un fatto di moda e di marketing - gran parte di quelle che compriamo appartengono a note multinazionali. Capisco per anche le ragioni di chi paventa riduzioni di posti di lavoro, ma chi, come me, venuto su ad acqua del rubinetto sa benissimo che si pu bere, anche senza caraffa speciale. La caraffa, (io uso Brita da anni) ne migliora di molto il sapore e riduce ulteriormente i metalli pesanti presenti. A condizione di cambiare il filtro, ovviamente. Uno dei miei costa circa 1,5 per 90 litri - il consumo di un mese, grosso modo - quindi ogni litro costa pi o meno 0,016. Aggiungeteci il costo dell'acqua e fate un po' i conti: a me sembra vantaggioso, e comodo, visto che non c' niente da trasportare. D'altra parte molti, senza neppure rendersene conto, comprano non acqua minerale, ma acqua depurata, come quella che si trova nei distributori che certi comuni installano. Allora tanto vale comprarsi i filtri, e magari anche la macchinetta per le bollicine.

Maria Bertuzzo
23-10-10, 11:52
Ogni cinque anni il Nouvel Observateur pubblica un'indagine sulle acque minerali, ed ogni volta la conclusione che quella dell'acquedotto (parliamo di Francia) pi controllata e non supera mai i valori fissati dalla legge. Credo che il consumo di acqua minerale possa essere ridimensionato, soprattutto per l'acqua non gasata (infatti all'estero se ne compra molto meno, l'acqua minerale praticamente sinonimo di acqua gasata): non dimentichiamo che i contenuti di acque come la San Pellegrino gravano pesantemente sui reni, e che le acque, un tempo, erano medicinali, mentre oggi sono un fatto di moda e di marketing - gran parte di quelle che compriamo appartengono a note multinazionali. Capisco per anche le ragioni di chi paventa riduzioni di posti di lavoro, ma chi, come me, venuto su ad acqua del rubinetto sa benissimo che si pu bere, anche senza caraffa speciale. La caraffa, (io uso Brita da anni) ne migliora di molto il sapore e riduce ulteriormente i metalli pesanti presenti. A condizione di cambiare il filtro, ovviamente. Uno dei miei costa circa 1,5 per 90 litri - il consumo di un mese, grosso modo - quindi ogni litro costa pi o meno 0,016. Aggiungeteci il costo dell'acqua e fate un po' i conti: a me sembra vantaggioso, e comodo, visto che non c' niente da trasportare. D'altra parte molti, senza neppure rendersene conto, comprano non acqua minerale, ma acqua depurata, come quella che si trova nei distributori che certi comuni installano. Allora tanto vale comprarsi i filtri, e magari anche la macchinetta per le bollicine.

Ancora pi vantaggioso fare come me, che bevo quella del rubinetto, senza filtri e senza bollicine!;)

Cristina Hess
07-12-10, 15:54
Ancora pi vantaggioso fare come me, che bevo quella del rubinetto, senza filtri e senza bollicine!;)

Hai ragione. Ma per chi vuole filtri e bollicine c' la soluzione, con quelle macchinette eredi dei vecchi sifoni di seltz (che evidentemente mi sono procurata, con - devo dire - una certa soddisfazione).
Quanto al cloro ed al calcare che ci vengono serviti dai nostri acquedotti, la soluzione pi semplice consiste nel riempire un contenitore ed aspettare 24 ore: il calcare sedimenta ed il cloro evapora.