PDA

Visualizza la versione completa : Polmone verde a Milano



vitalba paesano
10-03-11, 09:31
Riceviamo da un'amica grey-panther e volentieri pubblichiamo:

"Cari Amici,

sulle pagine di cronaca locale del Corriere in edicola martedì 8 marzo – giornata internazionale della donna - vi segnalo l’autorevole e appassionato appello rivolto da una donna, Giulia Maria Crespi (Presidente onorario del FAI, Fondo per l’Ambiente Italiano) a un’altra donna, il Sindaco di Milano Letizia Moratti, a sostegno della comune vertenza per salvare l’esperienza di Bosco in Città affidato in gestione a Italia Nostra.

La nostra petizione e le oltre 20.000 firme raccolte grazie al vostro straordinario passaparola (materiale e via web) sono ormai un “caso” e vengono menzionate dalla Presidente FAI come un esempio di “democratico appello” che il Sindaco non può non ascoltare.

Come è potuto succedere tutto questo?

Si fa molta retorica sulle iniziative che nascono dal basso sull’improvvisa onda emotiva, e poi si sgonfiano dopo poco tempo.
Sono tre mesi ininterrotti che ogni giorno della settimana, ad ogni ora, sul sito che un amico ha gratuitamente allestito a servizio di tutti noi, compaiono mail di adesione all’appello per salvare l’esperienza del Bosco.
Per quale curiosa circostanza ciò che stiamo realizzando riesce a diffondersi in modo quasi inarrestabile fra i cittadini, nonostante l’attenzione dei media sia quotidianamente concentrata su loft stile-Batman, terzi poli, candidature riciclate, propaganda pre-elettorale?

La mia risposta, forse non esaustiva, è abbastanza semplice: tutto questo avviene perchè abbiamo avviato una iniziativa autenticamente civica, senza colori né slogan, che risponde a un bisogno concreto di chi vive in questa città. Perché chi sottoscrive e promuove questa petizione non ha bisogno di cercare un nemico ad ogni costo, ma chiede (e pretende da chiunque amministri) semplicemente di poter vivere e far crescere i bambini in una città normale, con aria più respirabile, spazi pubblici meglio curati, meno traffico e meno cemento, più itinerari ciclabili. Una città un po’ più civile, sana e accogliente per tutti.

Abbiamo in comune un’idea di città, e Bosco in Città è una sintesi di questa idea. Gli alberi sono come i bambini: non è sufficiente metterli a dimora, occorre curarne la crescita, con attenzione, passione e risorse. Per lasciarli in eredità a chi verrà dopo di noi.
Italia Nostra è stato un ottimo genitore del Bosco in Città, e questa esperienza deve continuare.

Non fermiamoci! Continuiamo a diffondere fra i milanesi l’appello a sottoscrivere la petizione, collegandosi al sito: www.greg.it/bosco_in_citta (http://www.greg.it/bosco_in_citta)

Un caro saluto a tutti, a presto

Enrico Fedrighini (http://www.enricofedrighini.it)
Consigliere comunale di Milano
Capogruppo Verdi-Ecologisti"

Maria Bertuzzo
03-08-11, 11:41
allora amici milanesi, le avete messe queste piante?