PDA

Visualizza la versione completa : Che ne dite?



vitalba paesano
16-01-09, 17:58
Oggi ho assistito a una curiosa scenetta, in portineria. Una signora che vive nel palazzo, vestita di tutto punto, pelliccia e cappellino, tentava di costringere il suo cane chihuahua nano dentro un simpatico cappottino celeste cielo. La povera bestiale non voleva saperne e la scena è durata parecchio. Ho pensato che spesso chi ama gli animali... non ne ha, piuttosto che costringerli a vivere "a modo nostro". Scrivo in libertà perchè sono sicura che la signora non è Internettiana e non visita grey panthers! Buona serata vp

gabrielle
16-01-09, 19:05
Sono pienamente d'accordo.Gli animali vanno rispettati e non umanizzati secondo un nostro capriccio.
Inoltre trovo ,riferendomi all'abbigliamento della signora ,che oggigiorno ci sono tante alternative alla pelliccia per tenersi caldi.

Cristina Ricchetti
16-01-09, 22:23
Posso esprimere la mia solidarietà al cagnolino ?
C'è un ma ... ricordo e tuttora mi capita di incrociare
piccoli cani a pelo raso che trotterellando al passo
con i padroni, tremano visibilmente durante queste
giornate rigide. Viene pressochè spontaneo pensare
che anche loro godrebbero del calduccio di un
cappottino ... Gabrielle, visto che tu sei l'esperta,
delucidami se può essere valida la preoccupazione,
o sono tutte storie che ansiosi esseri umani si ficcano
nelle menti ... grazie.
Per quanto riguarda gli animali morti addosso alle
signore, sono assolutamente concorde con Gabrielle.
Buona notte e a presto

gabrielle
17-01-09, 08:52
Cara Cristina,
sottolineo ancora una volta che non sono una esperta, ma soltanto una amante degli animali.Mi piace discutere e confrontarmi con gli altri sulle problematiche che possono sorgere.Per quanto riguarda il cappottino si o no ,le opinioni sono molto discordanti.Io credo, che il cane vada sempre scelto in base al clima in cui viviamo (anche questo vuole dire rispettarlo).Un chihuahua ha origini messicane e quindi la sua razza non è forse adatta a un clima troppo rigido e va protetto.A me personalmente fanno rabbia quelli che girano con gli Husky nei paesi caldi soltanto perchè gli piace la razza.Secondo me il problema non si porrebbe se scegliessimo i cani adatti al nostro clima.Sempre secondo me questo vuole dire rispettare la natura e loro.

ex Paolo
17-01-09, 09:06
Oggi ho assistito a una curiosa scenetta, in portineria. Una signora che vive nel palazzo, vestita di tutto punto, pelliccia e cappellino, tentava di costringere il suo cane chihuahua nano dentro un simpatico cappottino celeste cielo. La povera bestiale non voleva saperne e la scena è durata parecchio. Ho pensato che spesso chi ama gli animali... non ne ha, piuttosto che costringerli a vivere "a modo nostro". Scrivo in libertà perchè sono sicura che la signora non è Internettiana e non visita grey panthers! Buona serata vp
...è un problema contraddittorio che amareggia anche chi come me non "possiede"animali ma li rispetta.
La cosiddetta umanizzazione di animali domestici che vengono identificati ingiustamente,come simil- umani,oggetti umanizzati, per il solo piacere edonistico personale.L'animale deve essere rispettato preservando la sua personalità di essere vivente che esige rispetto e affetto, evitando esasperazioni nevrotiche da parte dei padroni.

Cristina Ricchetti
17-01-09, 16:39
Gabrielle il tuo ragionamento non fa una grinza e penso
che tutti, prima di accogliere un amico in casa, dovrebbero
essere 'illuminati' in tal senso che, teoricamente, sembrerebbe
ovvio, ma di fatto la maggioranza viene spinta solo dal
desiderio di coccolare un 'gioco', magari il più grazioso e
alla moda.
Paolo, nel suo intervento, è stato talmente perentorio che
non posso che dire "okay capo" (scherzo naturalmente!)
Ciao a tutti :):):)

Attilio A. Romita
17-01-09, 17:40
Mi sembra che la posizione ed il tono di Paolo dovrebbero essere definiti normali e non perentori.
Il rispettto per ogni essere vivente è una caratteristica normale dell'essere umano e ogni eccesso, a chiunque sia rivolto, deve essere evitato.
E per evitare eccessi ...non aggiungo altro. :)

Cristina Ricchetti
17-01-09, 18:02
Mi sembra che la posizione ed il tono di Paolo dovrebbero essere definiti normali e non perentori.
Il rispettto per ogni essere vivente è una caratteristica normale dell'essere umano e ogni eccesso, a chiunque sia rivolto, deve essere evitato.
E per evitare eccessi ...non aggiungo altro. :)


Okay capo !!
;)

ex Paolo
17-01-09, 22:27
Gabrielle il tuo ragionamento non fa una grinza e penso
che tutti, prima di accogliere un amico in casa, dovrebbero
essere 'illuminati' in tal senso che, teoricamente, sembrerebbe
ovvio, ma di fatto la maggioranza viene spinta solo dal
desiderio di coccolare un 'gioco', magari il più grazioso e
alla moda.
Paolo, nel suo intervento, è stato talmente perentorio che
non posso che dire "okay capo" (scherzo naturalmente!)
Ciao a tutti :):):)

...non è questione di perentorietà ,come a ben capito Attilio(sei tu che pretendi sempre di avere la verità preconfezionata in tasca) ,si tratta di essere coerenti e non superficiali(anche solo per mancanza di buon senso) ,da parte di chi sbandiera di amare gli animali ed invece li tratta come oggetti senz'anima,da mostrare, per il solo piacere personale !!! Il piacere di coccolare un gioco poi , non vale per gli animali che fino a prova contraria ,sono esseri viventi da rispettare... mi riferisco,in particolare,alla condizione di "animali" che deve essere preservata per salvaguardare il loro carattere e la loro sensibilità...(ricordando sempre che sono animali),spesso stravolti dalla stupidità umana!!!

Cristina Ricchetti
18-01-09, 08:20
Caro Paolo, quando il mio tono diventa scherzoso,
non vengo quasi mai capita, oramai mi consederate
un essere pensante che sforna solo sentenze e
'verità preconfezionate' !!!????
E' ovvio che ciò che scrivo sono le 'mie' verità che
mai ho minimamente pensato di imporre ad alcuno.
Il mio intervento qui precedente era solo scherzoso,
hai letto quello che avevo scritto sempre in Miao&Bau
'Grazie Vitalba per questo forum' ?
Forse no, non avresti replicato in modo così esasperato
che personalmente mi delude un pò.
Forse sono troppo presente su questo forum e
comincio ad essere un pò scomoda e noiosa.
Buona domenica
cristina :confused:

ex Paolo
18-01-09, 08:46
Caro Paolo, quando il mio tono diventa scherzoso,
non vengo quasi mai capita, oramai mi consederate
un essere pensante che sforna solo sentenze e
'verità preconfezionate' !!!????
E' ovvio che ciò che scrivo sono le 'mie' verità che
mai ho minimamente pensato di imporre ad alcuno.
Il mio intervento qui precedente era solo scherzoso,
hai letto quello che avevo scritto sempre in Miao&Bau
'Grazie Vitalba per questo forum' ?
Forse no, non avresti replicato in modo così esasperato
che personalmente mi delude un pò.
Forse sono troppo presente su questo forum e
comincio ad essere un pò scomoda e noiosa.
Buona domenica
cristina :confused:

Tu non sei mai noiosa...non esagerare con la caduta dell'autostima..un caro saluto,Paolo

vitalba paesano
18-01-09, 09:09
Cara Cristina, lasciami pensare che la giornata grigissima di oggi ti abbia portata a scrivere frasi e pensieri così...neri! Troppo presente sul sito? Ma chi lo può pensare. Carissima, fai un respirone, pensa qualcosa di bello, guardati allo specchio, fatti un sorriso e... rassicuraci! Un abbraccio di cuore. vp

Maria Bertuzzo
18-01-09, 10:27
Cosa dobbiamo fare per tirarti sù il morale?, adesso ci penso e magari cerco qualche storiella che ti faccia ridere un po'.
Anche qui la giornata è un po' grigia, a dopo
Buona giornata, per il momento...
Maria

Roberto Gioffredi
20-01-09, 12:20
Ho passato la mia infanzia in maremma ed il ricordo più bello è del mio cane, una femmina di nome Turbana. La mestra la faceva entrare in classe e lei stava accucciata, in silenzio, vicino al mio banco. La faceva entrare altrimenti abbaiava sotto la finestra di continuo ed avrebbe reso impossibile la lezione. Aver vissuto nella campagna ed il mare della maremma con Turbana sempre al mio finaco è stato un regalo di Dio.
Mio papà viveva in una casa isolata della maremma e fino a pochi anni fa era un piacere andarlo a trovare anche per il rapporto che c'era con i suoi cani.
I cani che ho citato avevano la fortuna di vivere liberi, sani, con le unghie corte ed i piedi abituati a correre nei rovi, pietre ecc.
Adesso ho mio figlio che ha un cane e vive in un condominio a Milano.
Tutto è diverso. Veterinario, vaccinazioni, toilette eseguita in centri specializzati, supermercati dedicati ai cani dove si entra per lo shopping con il cane al guinzaglio, ecc
Comunque il cane resta sempre con le sue caratteristiche di fedeltà ed amore che sono impensabili tra noi umani.
Forse, anzi sicuramente, ci sono persone che non sanno gestire questo rapporto uomo-cane. Come dimenticare gli abbandoni? E l'incapacità ad educarli?
Comunque, io ho deciso, dai tempi di Turbana, di non aver più un cane perchè non saprei concepire una vita di un cane in appartamento. Devo dire però, prendendo ad esempio mio figlio, che se gestito bene e con amore, il rapporto può essere entusiasmante ed il cane può vivere bene.

ex Paolo
20-01-09, 13:32
Ho passato la mia infanzia in maremma ed il ricordo più bello è del mio cane, una femmina di nome Turbana. La mestra la faceva entrare in classe e lei stava accucciata, in silenzio, vicino al mio banco. La faceva entrare altrimenti abbaiava sotto la finestra di continuo ed avrebbe reso impossibile la lezione. Aver vissuto nella campagna ed il mare della maremma con Turbana sempre al mio finaco è stato un regalo di Dio.
Mio papà viveva in una casa isolata della maremma e fino a pochi anni fa era un piacere andarlo a trovare anche per il rapporto che c'era con i suoi cani.
I cani che ho citato avevano la fortuna di vivere liberi, sani, con le unghie corte ed i piedi abituati a correre nei rovi, pietre ecc.
Adesso ho mio figlio che ha un cane e vive in un condominio a Milano.
Tutto è diverso. Veterinario, vaccinazioni, toilette eseguita in centri specializzati, supermercati dedicati ai cani dove si entra per lo shopping con il cane al guinzaglio, ecc
Comunque il cane resta sempre con le sue caratteristiche di fedeltà ed amore che sono impensabili tra noi umani.
Forse, anzi sicuramente, ci sono persone che non sanno gestire questo rapporto uomo-cane. Come dimenticare gli abbandoni? E l'incapacità ad educarli?
Comunque, io ho deciso, dai tempi di Turbana, di non aver più un cane perchè non saprei concepire una vita di un cane in appartamento. Devo dire però, prendendo ad esempio mio figlio, che se gestito bene e con amore, il rapporto può essere entusiasmante ed il cane può vivere bene.
Molto saggiamente è necessario pensarci prima a questa scelta,condivido il tuo pensiero:l'animale deve essere amato concretamente,nei fatti,non solo nelle intenzioni.... Ciao,Paolo