PDA

Visualizza la versione completa : Addio capelli...



pippo71
11-03-09, 10:20
Salve a tutti, apro una discussione su un problema comune a molti uomini, la calvizie. Nonostante la mia giovane età indugio da un po' nell'idea di un trapianto. Leggendo in giro ho sentito parlare della tecnica di "autotrapianto", qualcuno sa dirmi in cosa consiste precisamente?

vitalba paesano
11-03-09, 11:03
Carissimo, eccoti qualche informazione, in attesa che si...scateni il dibattito! Chederemo anche a Graziella, che è la nostra informatissima grey panther! ciao.vp
Il trapianto di capelli qualche anno fa era una tecnica piuttosto rozza con esiti cicatrizzali importanti e risultati non naturali che lasciavano il paziente scontento. Il prelievo dei capelli veniva realizzato attraverso l'asportazione di un lembo di cuoio capelluto dalla nuca lungo 10 - 12 cm e largo 1 - 2.5 cm. La chiusura dell'incisione lasciava una cicatrice lunga 10-12 cm orizzontale. Considerando che la testa non presenta lassità cutanea, la cicatrice guariva in tensione e spesso diventava di conseguenza larga e sporgente. Dopo la completa guarigione spesso provocava la chiara sensazione di "tirare" la testa. In questa tecnica tradizionale per non chiamarla obsoleta, il passo successivo consisteva ne sezionare il lembo asportato in pezzettini che - per forza - erano troppo manipolati ed irregolare. Conseguentemente ciò che veniva impiantato era grossolano, irregolare e spesso danneggiato. Il risultato conseguentemente era caratterizzato da una bassa sopravvivenza dei capelli, insoddisfacente densità e aspetto “bambola”. Progressivamente la chirurgia dei capelli ha sviluppato nuove tecniche. Oggi si è messo a punto una tecnica veramente innovativa che, sfruttando i molteplici anni di esperienza con la micro chirurgia per correggere cicatrici, evita la escissione della zona donatrice e impianta singole unità follicolari ottenendo un risultato davvero naturale.
Il prelievo dei capelli avviene asportando singole unità follicolari ( con 1-4 capelli ciascuna) dalla zona donatrice. Normalmente questa zona è la nuca perché presenta capelli geneticamente più robusto e la densità è normalmente molto alta. Il processo di prelievo è molto veloce e poco invasivo. Infatti con un drill microchirurgico chiamato Trilix si procede alla asportazione di una millimetrica porzione di cuoio capelluto inclinato per non danneggiare il bulbo che anch’esso è inclinato. E’ un micro – carotaggio del cuoio capelluto realizzato prelevando ogni volta uno o due capelli. I micro fori residui si cicatrizzano senza lasciare cicatrici esteticamente rilevanti.
Nella fase di preparazione della zona ricevente si eseguono centinaia di micro fori in relazione al modello di rinfoltimento desiderato e con la densità programmata. Per ulteriormente migliorare l'effetto estetico i micro fori saranno inclinati imitando l'inclinazione dei capelli naturali della zona ricevente.

Nella fase finale si procede all’impianto dei capelli attraverso il posizionamento della singola unità follicolare all’interno dei micro fori precedentemente preparati. La porzione impiantata è di circa 1mm di diametro e corrisponde esattamente al diametro del foro ricevente. Questo permette una guarigione quasi immediata e senza cicatrici. Il risultato dopo le sedute necessarie sarà naturale e con una densità ottima e di molto superiore a quella tradizionale.

La tecnica di questo tipo di trapianto moderno offre un risultato estetico naturale grazie alla ridottissima dimensione delle unità follicolari e alla totale assenza di cicatrici. Infatti il prelievo dei capelli dalla zona donatrice avviene singolarmente, senza la tipica escissione del cuoio capelluto.

Graziella Capra
11-03-09, 19:03
caro Pippo, le informazioni che Vitalba ti ha inviato sono una buona base per affrontare il trapianto. mi permetto comunque suggerirti prima di affrontare un intervento chirurgico, di visitare un buon dermatologo che in alcuni casi riusce a fermare la caduta.

vivo51
11-03-09, 19:03
ho vissuto la realtà della calvizie da quando ero poco più che adolescente senza che questo sia mai sato per me un problema. L'autotrapianto non so esattamente cosa sia ma n maniera intuitiva forse è l'impiantare nelle zone prive di capelli alcuni millimetri di tessuto prelevati nelle zone ancora attive sotto il pofilo della produzione dei capelli,in genere si prelevano dalla nuca

gabrielle
12-03-09, 08:20
Se mi posso permettere di intervenire, io credo che l'importante nella vita sia di accettare se stessi così come siamo,quindi sono d'accordo con vivo51.Accettandoci noi,anche gli altri ci accettano, senza strani interventi.Se sei effettivamente del 71, sei giovanissimo,potresti essere mio figlio.La calvizia nei giovani va di moda e può essere affascinante.Un caro saluto. Gabrielle

pippo71
12-03-09, 13:23
Grazie Vitalba per le utili informazioni e a tutti per la partecipazione. In effetti devo riflettere bene sulla possibilità dell'intervento e chiedere un parere medico. Dando un'occhio ad alcune foto comunque i risultati sembrano buoni:
http://www.laclinique.it/foto_prima_dopo.php?macroarea=petrolio&microarea=autotrapianto&sottotitolo=Chirurgia%20Estetica%20-%20Chirurgia%20delle%20Calvizie&titolo=Autotrapianto%20di%20Capelli&limite=2