PDA

Visualizza la versione completa : piante della salute-erboristeria



Maria Bertuzzo
10-04-09, 09:33
Aloe Vera

E' vero che l'Aloe Vera ha grandi doti per la salute?
I più celebrati medici - che allora erano anche botanici - dell'antichità, come Galeno e Dioscoride, ci hanno lasciato lunghe ed ammirate pagine in cui sono descritte tutte le proprietà più o meno veritiere attribuite alle aloe. Ancora nel Cinquecento, il medico senese P. Andrea Mattioli non solo accoglieva gli usi indicati da Dioscoride (tra i quali ricordiamo quello di antidoto contro le calvizie, se l'essenza è mescolata coi vino), ma ne aggiungeva parecchi altri suggeriti da autori diversi: quasi tutti concordi nel sottolineare il potere stomachico e assorbente del prodigioso succo. Alcune di queste virtù sono tuttora accettate non solo dalle farmacopee ufficiali, ma anche dall'industria dei liquori che sfrutta l'aloina per la preparazione di amari. Quindi, la coltivazione di aloe vanta una storia abbastanza lunga, tanto che lo stesso Mattioli, quattro secoli e mezzo or sono, confermava che tali piante di origine esotica erano ormai diffuse in tutta Italia. E si badi bene che le ragioni di questa popolarità non risiedevano solo nelle citate doti officinali, ma con ogni evidenza anche nella bellezza delle piante stesse, se è vero che esse erano "in Italia notissime, dove non solamente in Napoli e in Roma se ne vengono in su le finestre e in su le logge in diversi vasi di terra infinite, ma quasi universalmente (quantunque non così in gran copia) per ogni altra città d'Italia, tenute più per ornamento, che per medicina".
Non poteva accadere altrimenti, se si pensa che anche nelle civiltà più antiche l'aloe era tenuta in grandissima considerazione: gli Egizi ne mescolavano i succhi con mirra e altre essenze per ottenere la sostanza atta ad imbalsamare i cadaveri, mentre i Musulmani l'appendevano sopra le porte d'ingresso delle case per allontanare gli spiriti del male. In quei tempi, le specie utilizzate dovevano provenire quasi esclusivamente dal vicino Oriente, in particolare Aloe vera, diffusa un po' ovunque anche nelle regioni orientali del Medierraneo e principale specie fornitrice dei ricercati principi amari.
Le proprietà terapeutiche "conosciute" dell'aloe sono:
• Azione protettiva sulla pelle: favorisce la guarigione in caso di ferite, bruciature, eritemi solari, acne e lesioni da punture di insetti. Rende la pelle più morbida, idratata e luminosa.
• Azione lassativa: stimola i movimenti dell'intestino.
• Azione antinfiammatoria.
• Azione antiallergica: le sostanze presenti nell'Aloe impediscono al nostro organismo di rilasciare le sostanze responsabili del manifestarsi delle allergie.

Maria Bertuzzo
14-04-09, 11:56
Menta (menta piperita Famiglia: Labiatae)

La menta è la pianta più coltivata per uso medicinale ed industriale. Il suo delizioso profumo ha fatto si che venisse utilizzata già dagli Egiziani e dagli Ebrei ed era raccomandata da Galeno (129-201 d.C.) il medico di Marco Aurelio che ha lasciato il suo nome legato a quelle preparazioni farmaceutiche che vengono approntate dal farmacista sotto il suo controllo e la sua responsabilità.
Proprietà e utilizzazioni: le sue sommità fiorite e soprattutto le sue foglie si raccolgono durante tutta l’estate ma bisogna conservarle intere. Le sue proprietà sono digestive e toniche per il tubo digerente, antisettiche e antispasmodiche. Se ne prepara un infuso con 5-10 foglie secche in 1 l di acqua. Per uso esterno l’infuso leggermente più concentrato è usato per gargarismi e per lavaggi di pelli grasse. Un cataplasma di foglie o compresse imbevute dell’infuso reca sollievo nelle nevralgie facciali, nei pruriti della pelle, mentre le inalazioni combattono qualsiasi forma di raffreddore. Infine la menta presa a dosi elevate avrebbe un reale potere afrodisiaco e, secondo alcuni autori, è uno stimolante adattissimo ai giochi d’amore.
In cucina è eccellente nelle zuppe, nelle salse e con la carne di agnello. Coltivazione: in terreni freschi e umidi può diventare perfino invadente. Si moltiplica per talea o per divisione di cespi.

l'immagine allegata è una delle mie piantine troppo divertente quella nascita laterale un po' anomala...

Maria Bertuzzo
28-05-09, 10:06
lo faceva la Regina d'Ungheria...

Per detergere e purificare la pelle, per le contusioni e i reumatismi.
infuso 5 g in 100 ml d'acqua. Si conserva qualche giorno...non troppi.