PDA

Visualizza la versione completa : Dodici fandonie che le donne bevono



Giovanna
30-10-08, 08:48
Chi ha letto Erica Jong sa già a cosa mi riferisco, ma mi piacerebbe commentare insieme a voi (uomini e donne) le regole che questa scrittrice ha deciso di darsi dopo la sua lunga vita amorosa

Prima fandonia - Se lui mi ama, mi sarà sempre fedele
Seconda fandonia - Ho bisogno di un uomo per sentirmi completa
Terza fandonia - Se usi il tuo potere per sostenere un uomo, lui ti manterrà sempre
Quarta fandonia - All'uomo piace che tu gli dica la verità sul vostro rapporto
Quinta fandonia - Gli uomini amano le donne che non li contrariano mai e soddisfano ogni loro capriccio
Sesta fandonia - Gli uomini vogliono essere Cavalieri su bianchi destrieri e venire al galoppo in tuo soccorso
Settima fandonia - Gli uomini odiano le femministe
Ottava fandonia - Gli uomini amano i bambini e aspirano ad essere affettuosi papà
Nona fandonia - Agli uomini piacciono le donne passionali
Decima fandonia - L'uomo è razionale, la donna irrazionale
Undicesima fandonia - Gli uomini odiano le donne che hanno più soldi di loro
Dodicesima fandonia - Agli uomini piacciono le donne bellissime, dal viso stupendo e dalle forme perfette

(Paura dei cinquanta, Erica Jong)

ex Paolo
30-10-08, 17:44
Ciao Giovanna,piacere di conoscerti.
Personalmente non ho letto Erica Jong,tuttavia i tuoi veti sulle preferenze e/o predisposizioni di noi "ometti", mi sembrano un po' troppo severi.Sei proprio tanto sicura?
Devo dirti pero' che in parte concordo con te;avrei qualcosa da dire sulla quarta,sull'ottava e sulla nona (di Beethoven) che ritengo proprio un altra musica.
Ne possiamo parlare con calma,adesso non ho piu' tempo!
Un caro saluto.
Paolo Gruppuso

vitalba paesano
30-10-08, 18:10
Bel duetto, carissimi entrambi! e citazione meritevole di riflessione. Prometto di pensarci e di dire la mia, ma.... mi piacerebbe tanto leggere i vostri pareri!! Buona serata vp

Cristina Ricchetti
30-10-08, 18:12
cara giovanna, solo due parole, visto che non desidero occupare
troppo spazio che spero sia largamente colmato da altri, mi sembri
parecchio coinvolta dal dodecalogo, se così lo possiamo definire,
della Jong, da me mai letta, ho scarsa considerazione di chiunque
scriva qualsivoglia 'manuale' o 'codice di procedura' che non sia
quello di diritto penale o civile, quindi condivido ampiamente il
tuo parere drastico e ben 'azzeccato', direbbe Di Pietro, su tutto
il qualsivoglia pamphlet. In sintesi non considero uomo e donna
in antitesi, non considero uno la controparte dell'altro, non solo,
ognuno è persona nella sua unicità a prescindere dal genere a
cui appartiene. Ti saluto ancora, cristina