Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 12

Discussione: Libri di fine anno

  1. #1
    Registrato al forum dal
    Oct 2008
    ubicazione
    Provincia di Brescia.
    Messaggi
    1,450

    Post Libri di fine anno

    Nel periodo che si avvicina al Natale gli editori ci riserbano sempre una vasta scelta di nuovi libri.
    Avete consigli da suggerire e da prendere in considerazione?
    Roberto Gioffredi

  2. #2
    Registrato al forum dal
    Jun 2008
    ubicazione
    Milano
    Messaggi
    2,551

    predefinito Presto un'apposita rubrica

    Quote Originariamente inviata da Roberto Gioffredi Visualizza il messaggio
    Nel periodo che si avvicina al Natale gli editori ci riserbano sempre una vasta scelta di nuovi libri.
    Avete consigli da suggerire e da prendere in considerazione?
    Caro roberto, a breve daremo l'avvio a una nuova rubrica di segnalazione libri... ancora una volta la richiesta precede... un'idea già in elaborazione. Che sintonia! vp

  3. #3
    maria luisa Guest

    predefinito

    Finalmente ho finito di leggere un libro di ben 780 pagine
    David Grossman - A un cerbiatto somiglia il mio amore
    Un libro che mi è stato consigliato, ma che mi aveva attratta
    per il titolo, spesso mi lascio trascinare dal titolo del libro.
    Ho trovato la prima parte un pò pesante, più o meno le prime cento pagine quando i tre personaggi principali sono ancora ragazzini, ma superate quelle pagine, il libro ti coinvolge. i tre ragazzi si conoscono in ospedale durante la guerra dei sei giorni. La loro vita è sconvolta dalla guerra, e il personaggio che più ho amato, forse non a caso, è quello della donna, madre e moglie che tenta in tutti i modi di non perdere l'amore dei suoi figli sopratutto. Coinvolge anche perchè l'autore durante la stesura del libro, credo, abbia perso il figlio nella guerra del libano.
    E' un libro che forse rattrista un po' , ma lo consiglierei.
    Un saluto e una buona notte a tutti.

  4. #4
    Registrato al forum dal
    Nov 2008
    ubicazione
    San Mauro TO
    Messaggi
    3,561

    Wink Roberto...segui me!

    Premesso che immagino la faccia di Maria Luisa in questo momento e mi scappa da ridere...lei sicuramente ha immaginato la mia quando leggevo il suo consiglio...facciamoci una risata tutti quanti insieme che è salutare per tutti!

    Allora Robi, lascia perdere i mattoni di 780 pagine, vieni con me a leggere qualcosa di più leggero, ho già parlato del libro che sto leggendo piano piano perchè ultimamente sono un po' lenta e dal momento che mi piace leggere di sera, ho anche il difetto di addormentarmi presto...è il libro di Camilleri e Lucarelli "Acqua in bocca" naturalmente l'indagine è condotta da Montalbano a Licata e dall' Ispettore Capo Grazia Negro Questura di Bologna tramite uno scambio di lettere (in segreto)...diverso dai soliti di Montalbano (non in siciliano per capirci) ma bello...sono anche curiosa di sapere se tra quei due nasce qualcosa ma per ora no...vedremo...solo 108 pagine.
    poi ne ho un altro che mi aspetta ed è di Giorgio Celli "Il gatto allo specchio" altro poliziesco, non sapevo che Celli scrivesse gialli l'avevo sempre visto nelle trasmissioni televisive dedicate agli animali...123 pagine, di questo non posso dirti nulla...
    Sicuramente usciranno tanti libri per fine anno già ne sono usciti, ma ci terrà informati Vitalba come sempre...
    buona lettura!

  5. #5
    maria luisa Guest

    predefinito Letture

    Cara Maria, intanto ti auguro una buona giornata, ma visto che hai solo immaginato, la mia faccia nel momento in cui avrei letto il tuo post, te la descrivo, così non devi immaginare. E’ una faccia altamente soddisfatta, per aver intuito, indovinato, quello che sarebbe stato il tuo commento . Ecco, tu hai riso nel leggere Il mio commento, io ho sorriso, nel leggere il tuo.
    E’ solo tuo, ma forse non solo tuo, il pensiero che io legga solo “mattoni”. Mi piace spaziare non solo
    come autori, ma anche come contenuti. Leggo libri non impegnativi, divertenti, e perché no, anche un po’ duri, difficili. A me piace leggere anche i mattoni, perché comunque mi fanno riflettere, mi stimolano nella documentazione, e alla fine, sono forse piùsoddisfatta della mia vita, perché mi rendo conto di quanto noi , anzi, forse è meglio ch’io parli al singolare,io sia fortunata a vivere dove vivo, e come vivo la mia vita. Tanto per farti ridere ancora un po’,c’è stato il periodo, in cui mi sono dedicata alla lettura di autori russi
    La mia non è polemica, è come dice Attilio, tanto per fare un po’ di chiarezza. Forse ho sbagliato nel mettere la mia psuedo recensione, nel forum “ Libri di fine anno” ( non volevo iniziarne un’altra), perché l’ho iniziato un paio di mesi fa, e l’ho finito solo ora.
    Spero che Roberto segua il tuo consiglio, in due ci si diverte di più!
    Un carosaluto e un buon pomeriggio a te e a Roberto che vedo in linea.

  6. #6
    Registrato al forum dal
    Oct 2008
    ubicazione
    Provincia di Brescia.
    Messaggi
    1,450

    Lightbulb Books & Bricks [Libri & Mattoni]

    Ho seguito varie recensioni pur senza fare saccenti ricerche.
    Come romanzo comprerò 'Canale Mussolini' di Pennacchi, vincitore del Premio Strega.
    Come saggio/storico comprerò 'I Vinti non dimenticano' di Pansa.
    Ciò è frutto di una lettura delle recensioni e credo che più si adattino alle mia curiosità. Cosa importante.
    Non mi attrae Camillieri. Una volta comprai un suo libro e capì che non meritava, secondo me, il successo che ha tuttora. Non ci capivo un h.
    Camillieri era un anonimo dipendente Rai che scriveva libri di scarsa levatura e saltò alla popolarità grazie alla Mursia che lo conobbe durante la sua presidenza in Rai.
    Parere personale, ed è giusto, credo, che anche nel campo letterario ognuno abbia le sue preferenze.
    Quando mi sono fatto abbindolare dai 'grandi best sellers' ho avuto sempre brutte delusioni. Esempio 'Il Codice da Vinci'.
    Il Codice da Vinci è scritto in un modo che farebbe rivoltare nella tomba scrittori come il Manzoni.
    -
    Durante il primo anno da pensionato ho letto 54 libri, tutti quelli classici ed imporatnti che non avevo potuto legger prima (es. I Promessi Sposi, Il gattopardo, L'Iliade, etc..) e nel mio piccolo faccio i miei confronti e, ripeto, nel mio piccolo, faccio anche delle comparazioni di abilità di scrittura degli autori.
    -
    A proposito di mattoni..
    da vari mesi sto leggendo 'Alla ricerca del tempo perduto' di Marcel Proust. NON è un mattone, è un opera letteraria dotta e profonda.
    Bellissime storie, pensieri profondi, riferimenti culturali eccelsi.
    La sto leggendo nell'edizione de 'I Meridiani' di Mondadori, ricca di note e chiarimenti utili alla comprensione di particolari storici e culturali.
    L'opera è composta da 7 distinti romanzi che ne 'I Meridiani' sono raccolti in quattro volumi per un totale di oltre 5000 pagine.
    Una esperienza molto bella. Nobile.
    -
    Maria, i polizieschi non mi piacciono davvero.
    Maria Luisa, la tua piccola recensione mi attrae. Nei prossimi giorni andrò a Milano in libreria e gli darò un'occhiata.
    Ultima modifica di Roberto Gioffredi : 06-12-10 a 00:22
    Roberto Gioffredi

  7. #7
    Registrato al forum dal
    Nov 2008
    ubicazione
    San Mauro TO
    Messaggi
    3,561

    predefinito Roberto: nessun problema...

    io continuo a leggermi i miei "Camilleri" che mi piace moltissimo e ci capisco tutto (sarà che la Sicilia e i siciliani mi attraggono...d'altra parte si dice che gli opposti si attraggono, no?)...abbiamo gusti diversi nella lettura, non fa niente vorrà dire che con te farò altro!

  8. #8
    Registrato al forum dal
    Oct 2008
    ubicazione
    in provincia di Torino da tanti anni
    Messaggi
    238

    predefinito ...libri, libri...

    la scorsa settimana ho dovuto acquistare un paio di scaffaleture nuove per "dare maggior spazio" ai libri di casa...siamo giunti a 552 e, solo nel 2010 in casa mia sono enrati altri 40 (si, dico quaranta !) libri nuovi...

    Tra mia mglie e me ci cotendiamo il titolo di "lettori accaniti" anche se mia moglie ha iniziato a leggere solo i miei primi libri di 25 anni fa ed io ho iniziato a 25 anni, arrivato a Torino, trascorrendo da solo le serate d'inverno...

    Adoro anch'io Camilleri ed ho comprato quasi tutti i suoi libri e quelli scritti da Luciano De Crescenzo ma il penultimo letto è stata la biografia del maestro Muti...
    E' molto bella e, dopo tanti anni, mi sono trovato a leggere le parole di una persona di "grande cultura" il che non guasta mai, anzi, ti riconcilia con la Cultura e la storia culturale del Nostro Paese.

    Per le prossime feste Natalizie leggerò il secondo libro del giudice Cantoni "I Gattopardi" e poi "Tre tazze di te" di Grag Mortenson.

    Ma quest'anno ne ho letti alcuni che mi hanno lasciato un "solco" dentro come "Ebano" di Kapuscinsky che illustra a tinte fortissime che tragiche realtà hanno creato e lasciato i colonialismi in Africa e "Nel mare ci sono i coccodrilli" di Fabio Geda che narra l'aventura di u ragazzo che viene aiutato a fuggire dal Pachistan fino al suo arrivo in Italia dopo varie peregrinazioni.

    Da ragazzo ho letto forse 3 o 4 libri. Dopo i 40 anni ho cominciato a leggere a spron battuto e spero di non smettere mai. A volte i libri "mi chiamano" dalle vetrine delle librerie e, quasi mai, mi tradiscono...

    Ottime festività Natalizie a tutti !
    Ultima modifica di Bruno Di Gioacchino : 08-12-10 a 17:46
    Bruno

  9. #9
    Registrato al forum dal
    Sep 2008
    ubicazione
    Toscana
    Messaggi
    5

    predefinito

    Condivido in pieno le impressioni su Alla ricerca del tempo perduto, è un'opera notevole, molto bella ed intensa, affatto "pesante"
    Vorrei segnalare alcuni libri che ho trovato molto interessanti:
    La musica sveglia il tempo - Daniel Barenboim
    Tre tazze di tè - La bambina che scriveva sulla sabbia - Greg Mortenson
    Cloudspotting, una guida per i contemplatori di nuvole - Gavin Pretor-Pinney
    L'aiuto - Kathryn Stockett

    Mi piace molto leggere ed anche scrivere, tra pochi giorni andrò in pensione ed oltre ai consigli per le buone letture, gradirei molto conoscere esperienze e consigli di quanti già sono in pensione, per vivere nel migliore modo possibile questa nuova parte di vita

    un saluto a tutti
    Laura

  10. #10
    Registrato al forum dal
    Nov 2010
    ubicazione
    a poggio renatico (fe)
    Messaggi
    27

    predefinito

    lo scorso anno anch'io ho letto "alla ricerca del tempo perduto". Mi ha preso tempo e a volte mi ha affaticato ma ci sono opere, come questa, che plasmano qualcosa dentro di noi, qualcosa che resterà per sempre.
    L'altro pilastro di una nostra formazione interiore (ma altrettanto faticoso)
    potrebbe essere "l'uomo senza qualità" di Musil

Discussioni simili

  1. Fine della rupture
    By Redazione in forum Letture
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 25-07-11, 10:13
  2. Moratoria di un anno per il nucleare
    By Redazione in forum Green
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 23-03-11, 17:07
  3. La fine di Emul?
    By vitalba paesano in forum Technology
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 10-12-10, 11:40
  4. Tempo di viaggi di fine anno
    By vitalba paesano in forum Outdoor
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 30-11-09, 08:18
  5. Hai Un Anno In Piu'
    By Adriana Peratici in forum Chiacchiere tra noi
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 22-09-09, 13:27

Regole d'invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •