Visualizzazione dei risultati da 1 a 3 su 3
  1. #1
    Registrato al forum dal
    Feb 2011
    ubicazione
    napoli
    Messaggi
    196

    predefinito che ne pensate dei giovani d'oggi....???

    DEBOLI COSCIENZE
    Il grande protagonista della rivoluzione culturale che ci investe e’ il sistema mediatico: televisione, videogiochi e programmi televisivi ad alto contenuto di violenza, stimolano i giovani all’aggressivita’ e nello stesso tempo mettono in crisi i valori morali che dovrebbero, invece, svilupparsi proprio nell’infanzia e nell’adolescenza.
    Non avendo infatti altri modelli autorevoli, ( il tutto aggravato anche da situazioni di instabilita’ socio-familiare), i giovani di oggi scelgono modelli di “cattivo” e di “criminale”, che appaiono ai loro occhi modelli da imitare, forti, potenti, malvagi, quindi in grado di sconfiggere qualsiasi loro timore.
    Assistiamo ogni giorno a gravi episodi di violenza, che trasformano ragazzi (anche di buona famiglia) prima in bulletti e poi in giovani assassini.
    Il “bullismo” e’ un fenomeno molto diffuso tra gli adolescenti, che, vittime di meccanismi perversi, prima li portano a ricercare la propria sicurezza in modelli sbagliati, e poi degenerano in episodi cruenti, che continuamente riempiono le pagine dei giornali.
    A noi adulti, questa gioventu’ che e’ attratta dall’abisso del crimine e dalla follia, veramente sconcerta.
    Assistiamo a ventenni accusati dell’atroce omicidio di una loro coetanea, Meredith, altri adolescenti che filmano con il proprio cellulare il cadavere di Sara, una sedicenne travolta da una corriera, e poi scaricano l’orrore in rete.
    Ora, diciamo la verita’, siamo stati anche noi adulti che abbiamo permesso che questi ragazzi si “ abbuffassero “ di film-inferni e di videogiochi di squartamenti, magari a casa del compagno di scuola, od al cinema da soli.
    Oggi per loro il sangue e’ la legge del branco, che si nutre di violenza e di autolesionismo, oltre alla mortificazione del corpo.
    La mancanza di idee e di ideali rappresenta il vuoto di passioni, che inevitabilmente li conduce al gorgo nero della rete, una sorta di limbo maledetto, ma per loro irreale, perche’ si sentono soltanto spettatori od attori virtuali, ma mai diretti protagonisti.
    Guardando indietro nel tempo, rievoco il pensiero di Hobbes, il quale sosteneva che l’uomo ha in se’ una natura aggressiva, quindi il suo istinto animale prevale sulla ragione.
    Rousseau, invece, spiegava che il processo tecnologico va di pari passo con il regresso dell’uomo.
    Questo pensiero trova ampio spazio nella realta’ odierna, infatti mi chiedo:
    “perche’ proprio nel momento in cui il processo tecnologico ha raggiunto un grado cosi’ elevato, l’uomo non adempie ai suoi valori civili e razionali?”
    Io credo che l’unica salvezza sia proprio quella di aiutare questi nostri disperati giovani ad entrare nella vita reale, accompagnarli , stare loro vicino teneramente, in quest’impresa cosi’ assurda che risulta per loro diventare esseri unani.
    Per concludere, debbo arguire che falsi miti hanno preso il sopravvento sulle deboli coscienze di questi ragazzi, privati del passato, delusi dal presente e spaventati dal futuro.
    Rosaria

  2. #2
    Registrato al forum dal
    Oct 2008
    ubicazione
    in provincia di Torino da tanti anni
    Messaggi
    238

    predefinito

    Quote Originariamente inviata da rosaria Visualizza il messaggio
    DEBOLI COSCIENZE
    ....Questo pensiero trova ampio spazio nella realta’ odierna, infatti mi chiedo:
    “perche’ proprio nel momento in cui il processo tecnologico ha raggiunto un grado cosi’ elevato, l’uomo non adempie ai suoi valori civili e razionali?”
    Io credo che l’unica salvezza sia proprio quella di aiutare questi nostri disperati giovani ad entrare nella vita reale, accompagnarli , stare loro vicino teneramente, in quest’impresa cosi’ assurda che risulta per loro diventare esseri unani.
    Per concludere, debbo arguire che falsi miti hanno preso il sopravvento sulle deboli coscienze di questi ragazzi, privati del passato, delusi dal presente e spaventati dal futuro.
    Rosaria
    Comprendo il tuo pensiero o meglio la tua preoccupazione ma, diversamente da te, non reputo i giovani della nostra epoca così "bisognosi" come dici...Invece ritengo che a questa generazione di giovani siano mancate le "vere privazioni" quelle che (ne sono convinto) ti costringono a fare delle scelte, ti fanno crescere...Oggi sembra assurdo dire ad un giovane che un solo telefonino cellulare basta ed vanza e non è neanche indispensabile (questo lo sappiamo noi degli anni 40/50)...perchè molti di loro non sembra possano sopravvivere con meno di due cellulari...No carissima nuova Panter questa generazione di giovani avrebbe avuto bisogno di genitori più "presenti" e più "determinati" nelle scelte di vita delle famiglie...e quindi dei loro figli...La realtà apparente è che tutto il "sistema" sia in una profonda crisi di crescita e non ci resta che fare la nostra parte senza dimenticare che "dover scegliere" fa andare avanti...
    Ultima modifica di Bruno Di Gioacchino : 20-02-11 a 20:02
    Bruno

  3. #3
    Registrato al forum dal
    Nov 2008
    ubicazione
    San Mauro TO
    Messaggi
    3,561

    predefinito

    Bruno, dal momento che io sono un genitore di questa generazione di giovani, mi sento chiamata in causa perciò ti chiedo: a te chi l'ha detto che non sono stata presente, determinata e tutto il resto? perchè mi pare che tu parli anche a nome mio e sinceramente non mi sento rappresenta in questo profilo...aggiungo anche che mio figlio non ha due cellulari e per quel che ne so neppure i suoi amici ne hanno due, ma questo è un piccolo dettaglio che lascia il tempo che trova...può essere che qui a San Mauro la moda non sia arrivata, strano perchè abitiamo a pochi chilometri di distanza!

    Ciao Bruno, buona serata,
    Maria

Discussioni simili

  1. I giovani di oggi: io siamo noi
    By Francesco Conti in forum I senior spiegano ai giovani come muoversi nel mondo del lavoro
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 10-12-12, 19:59
  2. Che ne pensate del dialetto?
    By vitalba paesano in forum Chiacchiere tra noi
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 05-03-11, 16:54
  3. Auto low cost, che ne pensate?
    By vitalba paesano in forum Technology
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 21-09-10, 10:49
  4. Care amiche che ne pensate?
    By vitalba paesano in forum Wellness (salute, terme, sport, fitness)
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 18-08-10, 12:13
  5. Pensate ai vostri reni?
    By vitalba paesano in forum Wellness (salute, terme, sport, fitness)
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 11-03-10, 11:41

Regole d'invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •