Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 13

Discussione: nucleare- sicurezza

  1. #1
    Registrato al forum dal
    Jun 2008
    Messaggi
    146

    predefinito nucleare- sicurezza

    Si auspica che i nostri "esperti " in materia di energia nucleare
    e sicurezza abbiano il buon senso di confrontarsi a livello internazionale, dato che questo "buon senso" non lo hanno i nostri politici al governo . Speriamo anche che sul tema intanto si faccia un REFERENDUM , si interpelli il popolo italiano, in concomitanza con le elezioni amministrative e non posticiparlo a giugno (anche per risparmiare 300milioni che potrebbero essere devoluti alla cultura )
    Scusate grey-panthers il tema è scottante ,se non altro per i nostri, vostri figli e nipoti.

  2. #2
    Registrato al forum dal
    Nov 2008
    ubicazione
    San Mauro TO
    Messaggi
    3,561

    predefinito da Greenreport.it

    [ 16 marzo 2011 ] Energia

    La Cina sospende la costruzione delle centrali nucleari

    LIVORNO. Il governo comunista cinese ha fatto quello che il nostro governo democratico-populista non vuole fare: un secco comunicato pubblicato oggi dall'agenzia ufficiale Xinhua alle ore 19,38 di Pechino informa che «La Cina ha congelato i procedimenti di approvazione per la costruzione di nuove centrali nucleari al fine di rivedere le norme di sicurezza in seguito all'esplosione in una centrale nucleare giapponese».

    La notizia è stata data dopo la riunione del Consiglio degli affari di Stato (il governo centrale cinese) che si è tenuta oggi a Pechino.

    Xinhua scrive che «Il Consiglio degli affari di Stato ha anche chiesto ai dipartimenti interessati di effettuare dei controlli di sicurezza sulle centrali nucleari esistenti, secondo una dichiarazione pubblicata al termine della riunione presieduta dal primo ministro Wen Jiabao».

    Intanto dal Giappone il ministero delle scienze e delle tecnologie fornisce dati contraddittori: oggi, mentre venivano ritirati gli elicotteri e si parlava del certo sacrificio della vita dei 50 liquidatori" che stanno cercando di evitare la fusione del nocciolo e il collasso del contenimento esterno, ha dichiarato che il livello di radiazioni nei dintorni della centrale di Fukushima 1 «Non presenta alcuna minaccia per la salute umana, benché i livelli rimangano sempre superiori al normale».

    Secondo i dati del ministero, la radiazione misurata martedì (cioè prima dell'ultimo incendio) era tra gli 0,22 e gli 0,33 millisievert in tre aree che si trovano a 20 km a nord-ovest della centrale. Stamattina variavano tra 0,0253 e 0,0125 millisievert nelle zone a 30-60 km dal sito.

    Il tecnici del ministero però ammettono che «Se i livelli continuano ad aumentare, gli abitanti che vivono in prossimità del sito devono adottare delle misure al fine di evitare di essere esposti alle radiazioni».

  3. #3
    Registrato al forum dal
    Jun 2008
    Messaggi
    146

    predefinito fermiamo il nucleare

    Da radio e tv le notizie più recenti sono il monito, che arriva da quasi tutti i governi dei paesi europei, a fermare il programma nucleare. Anche il prof. Carlo Rubbia, premesso che il problema riguarda tutti, sostiene che in Italia il nucleare sarebbe una follia (perché proprio in Italia da anni non sono stati assegnati fondi alla ricerca in questo settore e siamo impreparati)
    inoltre non è affatto vero che sarebbe economico. Il futuro per l'Italia, secondo Rubbia è nel sole.
    Persino il vaticanista Giancarlo Zizola stasera a RaiNews24 ha detto fermiamoci, il mondo atomico basato sul nucleare è un mondo totalitario non democratico .

  4. #4
    Registrato al forum dal
    Sep 2009
    Messaggi
    885

    predefinito La grande onda

    L'impressionante maremoto e le tragiche conseguenze sulle centrali nucleari giapponesi hanno indotto tutti i Paesi industrializzati ad una seria riflessione sulla sicurezza degli impianti che è certamente giustificata.Cio' che pero' non dovrebbe prevalere è la strumentalizzazione dell'evento da parte di chi superficialmente e sommariamente è contrario al nucleare!
    Certo,il grave incidente fa sorgere seri interrogativi sul futuro del nucleare e d'altra parte,non è pensabile annullare totalmente il rischio! Gli impianti di ultima generazione offrono una ulteriore garanzia rispetto a quelli giapponesi e cio' è al centro dell'attenzione dei Paesi che già confidano sulle nuove tecnologie.E noi,poveri tapini che facciamo?Dovremo aspettare almeno vent'anni se optermo per il nucleare? Intanto speriamo di non subire solo gli effetti dell'emotività contando sulle energie alternative,ancora ampiamente insufficienti per ridurre la pesante bolletta energetica!
    Ultima modifica di Paolo Gruppuso : 16-03-11 a 22:55

  5. #5
    Registrato al forum dal
    Nov 2008
    ubicazione
    San Mauro TO
    Messaggi
    3,561

    predefinito Nucleare, No Grazie!!

    Quote Originariamente inviata da Paolo Gruppuso Visualizza il messaggio
    L'impressionante maremoto e le tragiche conseguenze sulle centrali nucleari giapponesi hanno indotto tutti i Paesi industrializzati ad una seria riflessione sulla sicurezza degli impianti che è certamente giustificata.Cio' che pero' non dovrebbe prevalere è la strumentalizzazione dell'evento da parte di chi superficialmente e sommariamente è contrario al nucleare!
    Certo,il grave incidente fa sorgere seri interrogativi sul futuro del nucleare e d'altra parte,non è pensabile annullare totalmente il rischio! Gli impianti di ultima generazione offrono una ulteriore garanzia rispetto a quelli giapponesi e cio' è al centro dell'attenzione dei Paesi che già confidano sulle nuove tecnologie.E noi,poveri tapini che facciamo?Dovremo aspettare almeno vent'anni se optermo per il nucleare? Intanto speriamo di non subire solo gli effetti dell'emotività contando sulle energie alternative,ancora ampiamente insufficienti per ridurre la pesante bolletta energetica!
    le garanzie, chi ci le assicura fra 20 o 30 anni? e le scorie che ancora abbiamo e nessuno sa dove mettere, ne aggiungiamo altre a quelle che abbiamo? io quando sento parlare di nucleare ho una bomba atomica che scoppia dentro di me, quello che è successo ora in Giappone non ha influito sul mio pensiero sempre rimasto tale, piuttosto influirà su quelli che sono favorevoli al nucleare e speriamo che serva a far cambiare loro direzione...non c'è bisogno di aspettare 20 anni per decidere se andare avanti o lasciare, basta decidere ora e poi le energie alternative dici che sono insufficienti? per forza non si sta facendo niente, tranne qualche sporadico intervento! Ma perchè dobbiamo buttarci sul nucleare e non sfruttare il nostro sole che tutti ci invidiano? Parliamo di costi? A chi devo credere? a quelli che dicono che costa meno il nucleare? O agli altri? Tanto chi è favorevole al nucleare continuerà a dirmi che conviene andare per quella strada, gli altri continueranno a dirmi il contrario, perciò tra i due preferisco credere ai secondi!!
    Ultima modifica di Maria Bertuzzo : 17-03-11 a 09:28

  6. #6
    Registrato al forum dal
    Sep 2009
    Messaggi
    885

    predefinito

    Quote Originariamente inviata da Maria Bertuzzo Visualizza il messaggio
    le garanzie, chi ci le assicura fra 20 o 30 anni? e le scorie che ancora abbiamo e nessuno sa dove mettere, ne aggiungiamo altre a quelle che abbiamo? io quando sento parlare di nucleare ho una bomba atomica che scoppia dentro di me, quello che è successo ora in Giappone non ha influito sul mio pensiero sempre rimasto tale, piuttosto influirà su quelli che sono favorevoli al nucleare e speriamo che serva a far cambiare loro direzione...non c'è bisogno di aspettare 20 anni per decidere se andare avanti o lasciare, basta decidere ora e poi le energie alternative dici che sono insufficienti? per forza non si sta facendo niente, tranne qualche sporadico intervento! Ma perchè dobbiamo buttarci sul nucleare e non sfruttare il nostro sole che tutti ci invidiano? Parliamo di costi? A chi devo credere? a quelli che dicono che costa meno il nucleare? O agli altri? Tanto chi è favorevole al nucleare continuerà a dirmi che conviene andare per quella strada, gli altri continueranno a dirmi il contrario, perciò tra i due preferisco credere ai secondi!!
    E' chiaro che il mio intervento era provocatorio,immaginavo risposte simili:nessuno fa niente seriamente,solo studi e ricerche infinite con l'aggravante che i finanziamenti per il solare e l'eolico sono stati pietosamente cancellati!
    Provate anche a verificare,passeggiando in macchina e/o a piedi cosa sta succedendo con l'installazione dei pannelli solari:interi campi ricoperti di schermi,colline rivestite di pannelli e sotto i funghetti che prolificano spontaneamente!
    A parte l'impatto ambientale ed estetico,da non sottovalutare,le energie alternative non sono sufficienti a compensare le nostre esigenze;solo in Germania e in altri Paesi seri,che non hanno la nostra irradiazione solare,sono a circa il 20% del loro fabbisogno;puntare sulla green economy rimane tuttora un miraggio perchè non prevale una seria e concreta politica energetica!
    Volevo solo ricordare che l'Italia è praticamente circondata da centrali che producono energia a costi piu' che dimezzati rispetto al bel Paese!
    Ultima modifica di Paolo Gruppuso : 17-03-11 a 10:16

  7. #7
    Registrato al forum dal
    Jun 2008
    Messaggi
    146

    predefinito no al nucleare

    Non sono d'accordo con chi " sommariamente e superficialmente " è favorevole al nucleare , non si pone interrogativi e non vuole aprire gli occhi di fronte ai gravi fatti di questi giorni che non riguardano solo il Giappone. Tutto il mondo si sta interrogando. Io da incompetente preferisco ascoltare i discorsi competenti di uomini di scienza, come il prof. Carlo Rubbia, piuttosto che quelli dei politici. Rubbia ha detto da tempo, e lo ribadisce oggi , che in Italia oggi il nucleare sarebbe una follia, senza una adeguata conoscenza della materia - cosa che ha verificato di persona.
    Basta cliccare un po' in google per trovare altre voci. Se siamo pantere attive , perché non farlo ?

  8. #8
    Registrato al forum dal
    Oct 2008
    ubicazione
    Provincia di Brescia.
    Messaggi
    1,450

    Unhappy Nucleare

    Certo che il disastro che sta avvenendo in Giappone fa riflettere. Come sempre, bisogna che la cronaca ci metta di fronte a fatti così macroscopici per far attivare nel nostro cervello delle riflessioni importanti.
    In Giappone ci sono tecnici nucleari che noi ce li sogniamo..eppure è avvenuto ciò. Centrali nucleari costruite vicino al mare, in un paese super soggetto a terremoti e tsunami. Inoltre le pompe che sono andate fuori servizio a causa dello tsunami se fossero state poste in quota adeguata ciò non sarebbe successo. Come?..Ed i super ingegneri non ci avevano pensato?
    L'uomo è piccolo e lo è ancor di più quando si crede di essere super esperto. Ciò vale per la finanza, la politica, la scienza e per tutto.
    L'Italia si distingue, secondo me positivamente, per la volontà espressa dal referendum popolare che ha deciso di fare a meno dell'energia nucleare. Poi, si può dire ciò che si vuole (che le centrali nucleari le abbiamo vicino casa in paesi a noi limitrofi..che l'era moderna ha sempre più bisogno di energia..che le nuove sono sicurissime..che 'sono garantite al limone'....etc..etc..) ma ciò cade un po' nel ridicolo.
    Non dimentichiamo che certi interessi economici 'sponsorizzano'...
    -
    L'Italia non ha una classe politica di livello adeguato, e mi riferisco a chi ci governa ed anche a chi è all'opposizione.
    Una proposta concreta, ben strutturata, con dati tecnici e finanziari, sull'energia solare non esiste. O meglio nessuno è in grado se non di farla, di renderla di pubblico dominio.
    Chi cita le fonti rinnovabili, sono quei politici inattendibili che si ripropongono con frasi banali e suggestive..ma di competenza non ce n'è, ne politica ne tecnica.
    Ora, siamo focalizzati sul Giappone e sul nucleare ..ed i politici 'alternativi' si mettono in mostra..ma li conosciamo..sono gli stessi che si 'indignano' per i rifiuti tossici, per il degrado ambientale, per i migliaia di morti sulle strade (..specialmente quando ci sono incidenti con molti morti..), per le morti sul lavoro, per la mafia..
    Ci sono anche tante cose delle quali nessuno parla mai e che gli esperti ed i politici conoscono bene, come le sostanze nocive immesse nell'aria e che il popolino ignaro si cucca..
    In Italia lo sappiamo tutti che la mafia controlla gran parte dell'economia.
    Da alte cariche istituzionali arrivano dati che sappiamo tutti.
    Il popolo non conta niente e chi si illude di contare ha la sua soddisfazione intervenendo in Rete..ma non basta.
    Tutto (e dico tutto) ciò che comporta investimenti e gestione del denaro pubblico viene deciso da poteri più o meno occulti.
    Fare politica è mettersi al servizio della corruzione (mi riferisco ai furbi che sono quelli che contano). Tutto il resto è fuffa. Secondo me, naturalmente.
    -
    Il grave problema Italiano (e mi duole dirlo proprio nei giorni che si festeggia l'Unità d'Italia) e la rappresentanza politica. La Democrazia malata, senza statisti e politici seri ed onesti.
    Anzi, già che ci sono dico anche che l'Antiberlusconismo è qualunquismo furbesco: "Parlare male di Berlusconi per apparire migliori di quelli che si è nella realtà". Realtà di 'furbetti del quartierino'.
    -
    Allego due foto che ho fatto recentemente a Caorso, alla ex Centrale Nucleare..che 'quatta quatta' aspetta di essere riattivata.
    Sarà riattivata, come altre e come tante altre nuove, quando qualche loggia lo deciderà..perchè l'Italia è così. Sorry..-
    -
    Attached Images Attached Images
    Roberto Gioffredi

  9. #9
    Registrato al forum dal
    Sep 2009
    Messaggi
    885

    predefinito La grande onda....dell'emotività

    Chi ha la coda di paglia,rischia di bruciarsi il c....,io ho solo affermato che non bisogna anteporre l'esasperata emotività alla riflessione e alla capacità di fare scelte ponderate e razionali!
    Cio' che è avvenuto in Giappone è un evento eccezionale e straordinario che pur con tutte le opportune prevenzioni dei rischi di cui son capaci i tecnici giapponesi,ha mostrato il fianco anche a causa della vetusta' delle centrali (risalenti agli anni '70).
    Rubbia certamente ha delle conoscenze scientifiche e "umane" che l'inducono a sostenere che in Italia non sarebbe opportuno optare per il nucleare anche perchè conosce la realtà politica e i conseguenti intrallazzi che non offrono le migliori garanzie!
    Ben venga una opportuna riflessione che già in Paesi come l'America e la Germania , mirano a salvaguardare al massimo l'incolumita' della popolazione, optando per il nucleare civile di ulima generazione!
    Ultima modifica di Paolo Gruppuso : 17-03-11 a 13:45

  10. #10
    Registrato al forum dal
    Oct 2008
    ubicazione
    Provincia di Brescia.
    Messaggi
    1,450

    Smile Nucleare 'sicuro'..

    Paolo, io ho capito cosa vuoi dire e mi sembra molto equilibrato quello che hai scritto.
    In questi giorni drammatici tutti ci informiamo e riflettiamo. Anche il discorso sulla Centrali Nucleari sicure dell'ultima generazione è un argomento che richiede approfondimento nelle informazioni. Informazioni che personalmente non conosco.
    Sinceramente penso che anche se venisse data una certezza sulla sicurezza, esisterebbero sempre della 'variabili' fuori controllo, come il terrorismo ed il guasto nei sistemi di sicurezza elettronici.
    Ci sono anche hackers che sono capaci di entrare ovunque.
    Un rischio che, in caso di guasto o manomissione, comporterebbe una radioattività nociva per secoli.
    Se per esempio in futuro avremo aerei che non cadranno mai, nulla impedirebbe di farlo precipitare ad un pilota che si vuole suicidare (è anche successo), coinvolgendo tutti i passeggeri nel tragico destino.
    -
    Comunque ogni riflessione credo sia utile. Leggiamoci.
    Un caro saluto.
    Roberto Gioffredi

Discussioni simili

  1. Sicurezza
    By Roberto Gioffredi in forum Technology
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 13-05-11, 18:26
  2. referendum e nucleare
    By Laura Bolgeri in forum Noi protagonisti
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 09-05-11, 10:06
  3. Margherita HACK ed il nucleare
    By Attilio A. Romita in forum Technology
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 01-05-11, 11:09
  4. Moratoria di un anno per il nucleare
    By Redazione in forum Green
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 23-03-11, 17:07
  5. Nucleare, che ne pensiamo?
    By vitalba paesano in forum Pensieri
    Risposte: 47
    Ultimo messaggio: 16-07-09, 18:54

Regole d'invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •