Pagina 65 di 69 primaprima ... 15556364656667 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 641 a 650 su 682

Discussione: Poesia

  1. #641
    Registrato al forum dal
    Mar 2010
    ubicazione
    giussano (MB)
    Messaggi
    18

    predefinito a proposito di Neruda

    Visto che siamo in tema, vi ripropongo quest'altra poesia di Neruda che considero la Bibbia di chi ama viaggiare, non solo materialmente ma anche con lo spirito:

    "Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine,
    ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
    chi non cambia la marcia, chi non rischia e non cambia colore dei vestiti,
    chi non parla a chi non conosce.
    Muore lentamente chi evita una passione,
    chi preferisce il nero su bianco
    e i puntini sulle"i" piuttosto che un insieme di emozioni,
    proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
    quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,
    quelle che fanno battere il cuore davanti all'errore e al sentimento.
    Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul lavoro,
    chi non rischia la certezza per l'incertezza, per inseguire un sogno,
    chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai consigli sensati.
    Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica,
    chi non trova grazia in se stesso.
    Muore lentamente chi distrugge l'amor proprio, chi non si lascia aiutare,
    chi passa i giorni a lamentarsi della sfortuna o della pioggia incessante.
    Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziare,
    chi non fa domande sugli argomenti che non conosce,
    chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.
    Evitiamo la morte a piccole dosi ricordando che essere vivo
    Richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare.
    Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida felicità. " Pablo Neruda

  2. #642
    Registrato al forum dal
    Mar 2010
    ubicazione
    Veneto
    Messaggi
    17

    predefinito Per continuare

    Sete di te m’incalza – Pablo Neruda

    Sete di te m’incalza nelle notti affamate.
    Tremula mano rossa che si leva fino alla tua vita.
    Ebbra di sete, pazza di sete, sete di selva riarsa.
    Sete di metallo ardente, sete di radici avide.
    Verso dove, nelle sere in cui i tuoi occhi non vadano
    in viaggio verso i miei occhi, attendendoti allora.
    Sei piena di tutte le ombre che mi spiano.
    Mi segui come gli astri seguono la notte.
    Mia madre mi partorì pieno di domande sottili.
    Tu a tutte rispondi. Sei piena di voci.
    Ancora bianca che cadi sul mare che attraversiamo.
    Solco per il torbido seme del mio nome.
    Esista una terra mia che non copra la tua orma.
    Senza i tuoi occhi erranti, nella notte, verso dove.
    Per questo sei la sete e ciò che deve saziarla.
    Come poter non amarti se per questo devo amarti.
    Se questo è il legame come poterlo tagliare, come.
    Come, se persino le mie ossa hanno sete delle tue ossa.
    Sete di te, sete di te, ghirlanda arroce e dolce.
    Sete di te, che nelle notti mi morde come un cane.
    Gli occhi hanno sete, perchè esistono i tuoi occhi.
    La bocca ha sete, perchè esistono i tuoi baci.
    L’anima è accesa di queste braccia che ti amano.
    Il corpo, incendio vivo che brucerà il tuo corpo.
    Di sete. Sete infinita. Sete che cerca la tua sete.
    E in essa si distrugge come l’acqua nel fuoco.

  3. #643
    Registrato al forum dal
    Jan 2010
    ubicazione
    torino
    Messaggi
    23

    predefinito anche a me piace Neruda

    LA NOTTE NELL'ISOLA

    Tutta la notte ho dormito con te
    vicino al mare, nell'isola.
    Eri selvaggia e dolce tra il piacere e il sonno,
    tra il fuoco e l'acqua.
    Forse assai tardi
    i nostri sogni si unirono,
    nell'alto o nel profondo,
    in alto come rami che muove uno stesso vento,
    in basso come rosse radici che si toccano.
    Forse il tuo sogno
    si separò dal mio
    e per il mare oscuro
    mi cercava,
    come prima,
    quando ancora non esistevi,
    quando senza scorgerti
    navigai al tuo fianco
    e i tuoi occhi cercavano
    ciò che ora
    - pane, vino, amore e collera -
    ti do a mani piene,
    perché tu sei la coppa
    che attendeva i doni della mia vita.
    Ho dormito con te
    tutta la notte, mentre
    l'oscura terra gira
    con vivi e con morti,
    e svegliandomi d'improvviso
    in mezzo all'ombra
    il mio braccio circondava la tua cintura.
    Né la notte né il sonno
    poterono separarci.
    Ho dormito con te
    e svegliandomi la tua bocca
    uscita dal sonno
    mi diede il sapore di terra,
    d'acqua marina, di alghe,
    del fondo della tua vita,
    e ricevetti il tuo bacio
    bagnato dall'aurora,
    come se mi giungesse
    dal mare che ci circonda.

    Pabro Neruda

  4. #644
    Cristina Ricchetti Guest

    Exclamation Gianni Rodari a 30anni dalla morte


    Quasi mi stavo dimenticando, oggi 14 aprile 2010 è il trentesimo anniversario della morte di Gianni Rodari,
    famoso scrittore, poeta e pedagogista italiano.
    (Omegna 23 ottobre 1920, Roma 14 aprile 1980)
    Lo ricordo attraverso una delle sue tante e dolcissime poesie per l’infanzia.

    Il cielo è di tutti


    Qualcuno che la sa lunga
    mi spieghi questo mistero:
    il cielo è di tutti gli occhi
    di ogni occhio è il cielo intero.

    E' mio, quando lo guardo.
    E' del vecchio, del bambino,
    del re, dell'ortolano,
    del poeta, dello spazzino.

    Non c'è povero tanto povero
    che non ne sia il padrone.
    Il coniglio spaurito
    ne ha quanto il leone.

    Il cielo è di tutti gli occhi,
    ed ogni occhio, se vuole,
    si prende la luna intera,
    le stelle comete, il sole.

    Ogni occhio si prende ogni cosa
    e non manca mai niente:
    chi guarda il cielo per ultimo
    non lo trova meno splendente.

    Spiegatemi voi dunque,
    in prosa od in versetti,
    perché il cielo è uno solo
    e la terra è tutta a pezzetti.


  5. #645
    maria luisa Guest

    predefinito Gianni Rodari

    E' vero Cristina, proprio oggi sono passata in una via dedicata a Gianni Rodari, e come un flash, ho pensato a quante ne ho lette insieme ai miei figli. Non ne ricordo più una, peccato, andrò a rileggerne qualcuna.
    Ciao.
    Ultima modifica di maria luisa : 28-04-10 a 21:51

  6. #646
    Registrato al forum dal
    Nov 2008
    ubicazione
    San Mauro TO
    Messaggi
    3,561

    predefinito una bella poesia di Prévert

    Sabbie Mobili

    Demoni e meraviglie
    Venti e maree
    Lontano di già si e' ritirato il mare
    E tu
    Come alga dolcemente accarezzata dal vento
    Nella sabbia del tuo letto ti agiti sognando
    Demoni e meraviglie
    Venti e maree
    Lontano di già si e' ritirato il mare
    Ma nei tuoi occhi socchiusi
    Due piccole onde son rimaste
    Demoni e meraviglie
    Venti e maree
    Due piccole onde per annegarmi.

    Jacques Prévert


    Ultima modifica di Maria Bertuzzo : 18-04-10 a 10:19

  7. #647
    Registrato al forum dal
    Nov 2008
    ubicazione
    San Mauro TO
    Messaggi
    3,561

    predefinito mi sembra una bella poesia

    Se tu guardi gli occhi miei
    che hanno pianto per amor
    che han versato tante lacrime
    puoi trovarci la tua immagine
    quel tuo viso, quella bocca,
    che baciai, che baciai
    e così saprai
    che da quando ho perso te
    per andarmene con lei
    io mi sento il più colpevole
    il più povero degli uomini
    e mi manca il coraggio
    di tornar, di tornar
    da te, da te.

    Simon & Garfunkel - Sound Of Silence

  8. #648
    maria luisa Guest

    predefinito anonimo napoletano

    Cercando l'amore abbracciai un'illusione
    sognando l'amore alimentai una speranza
    poi lo incontrai.......ma non lo riconobbi.

  9. #649
    Registrato al forum dal
    Nov 2008
    ubicazione
    San Mauro TO
    Messaggi
    3,561

    predefinito da una trasmissione di Gabriele La Porta

    questa bellissima lirica è stata letta in una trasmissione che Gabriele La Porta conduce purtroppo alle 2 di notte circa su Rai1, quando sono sveglia a quell'ora mi piace seguirlo e mi chiedo perchè queste trasmissioni anzichè andare in onda di giorno vengono trasmesse a notte fonda!


    Amore



    Se parlo di lui, circondato da questa fragranza di ambra,
    com’è dolce il parlare.

    Quando discorre, odo solo la sua voce alle voci dei miei
    commensali sordo.

    Anche se il Principe dei Credenti in persona fosse con me,
    non riuscirebbe da lui farmi allontanare.

    Se son costretta ad accomiatarmi da lui, mentre mi allontano
    passo dopo passo gli lancio un ultimo sguardo.

    I miei occhi sono fissi su di lui, come il naufrago nelle profondità
    abissali si volta a guardare la terraferma, quando il mio
    corpo è distante.

    Soffoco di quest’acqua se penso alla sua lontananza come chi
    sbadiglia in mezzo alla polvere e al fuoco rovente.

    A chi mi domanda: Credi forse di poter raggiungere il cielo?
    Rispondo: Certo, poiché so dove si trova la scala che vi
    conduce.

    Ibn Hazm

  10. #650
    Registrato al forum dal
    Nov 2008
    ubicazione
    San Mauro TO
    Messaggi
    3,561

    predefinito oggi abbiamo cominciato con i fiori ed è bello continuare...

    Cogli questo piccolo fiore
    e prendilo. Non indugiare!
    Temo che esso appassisca
    e cada nella polvere.

    Non so se potrà trovare
    posto nella tua ghirlanda
    ma onoralo con la carezza pietosa
    della tua mano - e coglilo.

    Temo che il giorno finisca
    prima del mio risveglio
    e passi l'ora dell'offerta.

    Anche se il colore è pallido
    e tenue è il suo profumo
    serviti di questo fiore
    finché c'è tempo - e coglilo.

    (Rabindranath Tagore)

Discussioni simili

  1. Poesia cumulativa di condominio: parliamo di ricordi.....
    By rosaria in forum Noi protagonisti
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 27-03-11, 11:15
  2. Poesia ....in un nuovo modo ed una sfida
    By Attilio A. Romita in forum Chiacchiere tra noi
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 06-03-11, 21:36
  3. Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 16-02-11, 10:53
  4. Poesia
    By Cristina Ricchetti in forum Presentiamoci
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 13-10-08, 13:08

Regole d'invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •