Visualizzazione dei risultati da 1 a 5 su 5
  1. #1
    Registrato al forum dal
    Oct 2011
    ubicazione
    Monza
    Messaggi
    1

    Unhappy A proposito di licenziamenti....

    Sapete qual è stato il mio regalo per i cinquant’anni? Il licenziamento. La mia azienda ha chiuso e ci ha lasciati tutti a casa. Da tecnico con mansioni dirigenziali sempre in giro per il mondo mi sono ritrovato da un momento all’altro senza arte né parte, da un momento all’altro sono diventato un uomo di mezza età che ciondola in casa senza sapere cosa fare. Ho continuato a versare i contributi per la pensione, ma non potevo certo permettermi di continuare a vivere così: dovevo trovarmi un lavoro. Sono andato in un’agenzia, ho fatto qualche colloquio e ho fatto sapere in giro che ero a spasso. Non ho avuto alcuna proposta di assunzione, ma ho trovato un po’ di lavoretti. All’inizio non sapevo nemmeno quanto farmi pagare, abituato com’ero allo stipendio. Ero contento di portare di nuovo a casa qualcosa per la famiglia, ma presto ho capito che dovevo organizzarmi. Ora sto frequentando un corso per diventare imprenditore dopo i 50 anni organizzato dalla mia provincia (Monza e Brianza) e intanto continuo ad ampliare la mia clientela. L’altro giorno mia figlia di sedici anni mi ha detto che mi stima per il mio coraggio. Non so come andrà a finire, perché con i tempi che corrono non so se riuscirò a farcela, ma ho deciso di provarci lo stesso. Ho voluto raccontare la mia esperienza non per vantami, ma per spronare i giovani a non arrendersi e a imparare ad adattarsi alle situazioni.
    Gabriele

  2. #2
    Registrato al forum dal
    Oct 2011
    ubicazione
    Cremona
    Messaggi
    10

    predefinito Arrangiarsi o soccombere

    Sono colpita dalla tua forza di volontà. Certo sentendo storie come la tua da una parte viene voglia di non arrendersi, ma dall'altra, se le prospettive sono queste, cioè o arrangiarsi o soccombere, viene voglia di scappare. Il problema è dove. Comunque per il futuro terrò presente l'ipotesi di diventare imprenditrice di me stessa. In bocca al lupo. Terry

  3. #3
    Registrato al forum dal
    Oct 2008
    ubicazione
    in provincia di Torino da tanti anni
    Messaggi
    238

    predefinito imprenditrice di te stessa

    Carissima Teresa

    personalmente ritengo che il "futuro" sarà decisamente migliore del presente sopratutto per coloro che "diventeranno imprenditori di se stessi" e voglio dire per coloro che, avendo in se un desiderio, una aspirazione, un "sogno" da voler realizzare in qualunque campo, decidono di partire per realizzarlo...Questo vale per chi desideri fare l'idraulico come per chi desidera diventare un astronauta, dove stà il nocciolo ? Intanto avere in se un "desiderio", un "sogno", poi essere capaci di "decidere" che non ci si fermerà fintanto che il desiderio non sarà realizzato......non è, per nulla uno scherzo ma ci sono molte persone che ce la fanno, molte più di quante voglionofarci credere i mass-media. Un buon progetto trova sempre sponsor finanziari ergo, non esiste il problema "soldi"...
    Bruno

  4. #4
    Registrato al forum dal
    Oct 2011
    ubicazione
    Monza
    Messaggi
    8

    predefinito

    Sì, è vero che esistono molte persone che ce la fanno, come dice Bruno, ma tempi come quelli che stiamo attraversando suggeriscono di operare non già con paura, bensì con cautela. Se fossi in te, carissima Teresa, prenderei gli studi con serietà e utilizzerei i prossimi anni per approfondire la mia preparazione, facendo anche esperienza all'estero, cosa che non guasta mai. Avere un sogno nella vita è fondamentale, ma ci sono momenti in cui, per realizzare i sogni, bisogna restare svegli. Angela.

  5. #5
    Registrato al forum dal
    Sep 2009
    Messaggi
    885

    predefinito Il lavoro che non c'è

    Pensare ad un futuro migliore del tempo presente è una speranza piu' che legittima,chiunque lo auspica,dopo piu' di dieci anni di mancata crescita!
    L'mprenditorialità è certamente il lavoro che oltre a responsabilizzare direttamente i soggetti che metteno in campo la necessaria creatività e competenza,implica,come tutti sanno,il rischio d'impresa che deve essere attentamente ponderato,in particolare,con ulteriore attenzione in questa fase congiunturale critica e imprevedibile a breve e medio termine!
    La forza e la fantasia dei giovani imprenditori non per questo deve essere svilita,anzi affrontare con consapevolezza i lavori in cui si diventa imprenditori di se stessi è certamente pensare ad un futuro piu' vitale!
    I soldi contano e le politiche che mirano a sostenere le imprese e/o micro imprese, dovrebbero essere nel mirino di un governo appena,appena illuminato!
    (Una breve chiosa sul pacchetto anti crisi non induce grande ottimismoartire dal lavoro,anzichè dalle pensioni,solo per far cassa.Certo, i governi precedenti non hanno spianato la strada e i giovani devono assolutamente contare su misure che favoriscono l'occupazione e la conseguente crescita:i soldi veri vanno rastrellati nei grandi patrimoni,riducendo le spese inutili,solo in parte colpiti)!
    Ultima modifica di Paolo Gruppuso : 06-12-11 a 09:16

Discussioni simili

  1. A proposito di over 50...
    By sandra laura santoro in forum Noi protagonisti
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 04-10-11, 10:59
  2. A proposito di risparmio
    By vitalba paesano in forum Lavoro e denaro
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 17-09-10, 11:03
  3. A proposito di decoder
    By vitalba paesano in forum Technology
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 02-09-10, 19:43
  4. A proposito di Internet
    By vitalba paesano in forum Technology
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 14-06-10, 13:23
  5. A proposito di film...
    By vitalba paesano in forum Chiacchiere tra noi
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 17-04-09, 18:17

Regole d'invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •