Pagina 7 di 9 primaprima ... 56789 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 61 a 70 su 89
  1. #61
    Registrato al forum dal
    Feb 2012
    ubicazione
    Milano
    Messaggi
    82

    predefinito

    Ciao Bruno,

    a questo punto attendo con trepidazione il tuo post... e perché no?! aspetto un nuovo amico nel forum sui giovani

    A prestissimo, ci conto!!
    Cristina

  2. #62
    Registrato al forum dal
    Oct 2008
    ubicazione
    in provincia di Torino da tanti anni
    Messaggi
    238

    predefinito

    Cappello:
    …da poco meno di tre anni lavoro presso una A.O.U. (Azienda Ospedaliera Universitaria) occupandomi della gestione amministrativa-informatica del terzo laboratorio nazionale specializzato in analisi di biologia molecolare e di citogenetica in campo oncoematologico. In sostanza ci occupiamo di leucemie sia a livello diagnostico (supportiamo un reparto ed un ambulatorio interni e più di 50 utenti nazionali tra Ospedali e centri privati) che a livello di ricerca (siamo uno dei laboratori di riferimento per test su muovi farmaci o terapie).

    Questo dopo aver lavorato 20 anni per la IBM, aver subito due mobbing, essere stato senza lavoro per 4 anni ed aver scritto un po’ di lettere al ministro del lavoro, al presidente della repubblica e ad altri personaggi per chiedere l’applicazione delle legge 68 che impone le aziende a valutare l’assunzione di portatori di handicap.(nessuna risposta, naturalmente !). Sono approdato nel laboratorio della A.O.U. dove lavoro oggi.

    Nel laboratorio opera sia personale universitario che personale ospedaliero: Biologi e Tecnici “adulti” + me “extraadulto” ma la “forza” che manda avanti tutto il grosso dell’attività di analisi che si svolge quotidianamente è costituito da più di 20 “ragazzi”. Stagisti e borsisti che, di anno in anno si sottopongono ad esami per restare eleggibili a borse di studio ospedaliere, universitarie o di enti esterni (AIL).
    Vi posso assicurare che sono tutti ragazzi “splendidi” ! Le loro domande di lavoro come borsisti presso il nostro laboratorio, vengono vagliate da due dei personaggi più “anziani” che sono anche docenti presso istituti esterni e professori di sessioni di laurea; e la selezione è “dura" ! A me capita spesso di assistere agli incontri conoscitivi, come ho avuto la fortuna di assistere alle anteprime delle tesi di laurea sia di neobiologi che tecnobiologi che, dopo aver espletato il tirocinio ed aver costruito la tesi di laurea presso il nostro laboratorio, la discutono e…….vi garantisco, mi si apre il cuore a sentire questi giovanissimi così preparati e sicuri di quello che hanno “scelto” di studiare che, in alcuni casi li avrei stretti fortissimamente in un abbraccio.
    …e tutti i giorni (pioggia, neve, sole torrido) questo squadrone di ragazzi riparte, attentissimi ad analizzare nuovi campioni ematologici sperando (come nel cuori di tutti noi) di non riscontrare la malattia insorgente o seguendo con spasmodica attenzione i progressi di altri pazienti in terapia.

    …ogni tanto ci diamo tregua, noi “meno giovani” e loro “più giovani”. Allora approfittiamo per festeggiare un compleanno, il ritorno da una vacanza di qualcuno di noi che porta prelibatezze locali da gustare insieme, oppure un panettone a Natale…….

    …dicevo che sono in questa realtà da poco meno di tre anni. Anni nel corso dei quali sono stato oggetto di “attentissima analisi” da parte di tutti.
    Da parte dei colleghi "adulti" perché volevano capire se questo signore “anziano” che gli era stato assegnato per risolvere i loro problemi di gestione amministrativa-informatica, sarebbe stato in grado di supportarli al loro vorticoso ritmo giornaliero (effettuiamo circa 2000 analisi al mese) e sarebbe stato così “maturo” da mantenersi equidistante da tutti senza parteggiare o far “comunella” con alcuno. Da parte dei “giovani” perché volevano capire se “ci si poteva fidare “ di questo “signore” che sorride a tutti e che si interessa anche di “loro”…
    Ce l’ho fatta !
    …ora capita che “F – 30anni” mi chiede come deve comportarsi con la banca per chiedere un finanziamento per arredare il suo nuovo appartamentino….”R - 25anni” che mi parla del dolore che è piombato nella sua famiglia alla morte della mamma pochi anni fa, ”A 25anni” che mi racconta delle sue partite di baschet e di come vorrebbe poter giocare di più ma non sa come trovare il tempo … “C- 30 anni” che mi confidò che cominciava a sentirsi stufa di essere una stagista “a vita” e che cercava alternative ma non riusciva a parlare con nessuno che le desse delle idee o che non le “tarpasse” quelle che le nascevano.

    Allora......Allora ci siamo dati un appuntamento e mi sono dato disponibile ad accompagnare lei e le sue colleghe giovani per muovere i primi passi di un nuovo progetto: un laboratorio tutto loro !

    Anno cominciato a parlarne tra loro e mi hanno coinvolto più volte per confrontare i loro pensieri e trovare risposte a dubbi, incertezze e, perché no, legittime “paure”.Poi “C” ha intravisto l’opportunità di incontrare un importante personaggio pubblico e mi ha chiesto di aiutarla a metter giù una lettera di presentazione e di richiesta di incontro “….perché tu ne hai viste e ne hai fatte di più di noi…” “…perché tu sai in che verso si devono prendere queste persone…” "...perchè tu sai cosa bisogna dire e cosa no..."

    L’ho fatto con tutto lo slancio di cui è capace il mio turbolento cuore di 61enne e…….”C” “R” e “F” hanno avuto l’appuntamento ! Non solo ! Hanno attirato l’attenzione del personaggio che vuole presentarle “più in alto” ed ha chiesto loro una breve relazione sulla loro professione, sul loro progetto e sulle loro aspettative……”Bruno ci dai una mano ?” Non avrei detto di no neanche se mi avessero sparato !
    Le ho spinte a riflettere molto, molto ed a guardarsi bene dentro per capire cosa veramente cercassero poi, poi l’hanno scritto e spedito……

    Ma mica solo questo ? No ! “F” mi ha fatto scoprire il DNA ! si, si mi ha mostrato, alla fine di un processo di analisi la provetta nella quale si “materializza” la “medusa” (così la chiamano gli adetti ai lavori) che contiene il DNA ed è stato emozionantissimo mentre “F” mi spiegava il come ed il perché, sentire a pelle che questi ragazzi sono proprio “in gamba” !

    Vado avanti ? No, non ora, mi devo fermare altrimenti mi faccio prendere dall’enfasi e non vado a cena mentre mia moglie mi sta già chiamando ma vi racconterò ancora dei ragazzi del nostro laboratorio e, magari, vi racconto dei problemi che anche loro incontrano e, soprattutto, di come si sentono lasciati a se stessi di fronte a cose grandi come il loro futuro.

    Ciao
    Ultima modifica di Bruno Di Gioacchino : 24-04-12 a 22:41
    Bruno

  3. #63
    Registrato al forum dal
    Feb 2012
    ubicazione
    Milano
    Messaggi
    82

    predefinito

    Grazie, grazie e ancora grazie caro Bruno!!!

    Che belle parole e quanta sensibilità/passione/empatia/curiosità in tutte queste piccole grandi avventure di vita vissuta!!! Quanto mi piacerebbe avere vicino un senior attento come te, perché come dici tu ciò che noi giovani andiamo cercando è un confronto, un volto amico, un mentore, una guida che "avendone viste più di noi" ci possa ascoltare e supportare di fronte alle nostre scelte, grandi o piccole... come a dire che il futuro spaventa ma se non ci sentiamo soli - e magari capiti - tutto sembra molto più facile!!!

    Ti restituisco virtualmente quel fortissimo abbraccio, in uno scambio generazionale che ci precede e ci continua!!
    Cristina

  4. #64
    Registrato al forum dal
    Feb 2012
    ubicazione
    Milano
    Messaggi
    24

    predefinito

    Caro Bruno,
    ha ragione Cristina, i tuoi giovani colleghi sono molto fortunati ad averti in ufficio!
    Sono piena di amici e conoscenti stressati, esauriti o "mobbizzati" da superiori
    nevrotici e sadici, se non addirittura psicopatici... che tristezza, e che spreco di risorse!
    In questo modo, come raccontavi tu, anche chi avesse una buona idea viene tarpato e ricondotto
    nei binari di una quotidianità insoddisfacente e logorante, dalla quale è difficile uscire.
    Molti giovani oggi sono in gamba e hanno stoffa, ma hanno anche bisogno di qualcuno che li convinca che un'alternativa è possibile. Con saggezza e fiducia nel futuro, proprio come fai tu.

    A presto

    Louisette

  5. #65
    Registrato al forum dal
    Jun 2008
    Messaggi
    68

    predefinito

    E' vero, la figlia di una mia cara amica - ragazza giovane, entusiasta e brillante - per poco non faceva un esaurimento nervoso dopo pochi mesi di un nuovo lavoro, sul quale aveva riposto mille speranze...
    E meno male che ha capito in tempo cosa stava succedendo, non mangiava e non dormiva più, insomma non era più lei.
    Adesso, seppur con molti dubbi, si è decisa a mettere su qualcosa per conto suo.
    Che sia questa la soluzione?
    Ciao a tutti

    Anna

  6. #66
    Registrato al forum dal
    Feb 2012
    ubicazione
    Milano
    Messaggi
    24

    predefinito

    Cara Anna,
    anche se non siamo più etichettabili come "giovani", a me e Alessandra è successo proprio così.
    Una mattina a colazione, alle Colonne di San Lorenzo, entrambe in crisi coi rispettivi lavori, ci
    siamo guardate in faccia e ci siamo chieste: "Cosa possiamo fare?". Così, per gioco e ridendo molto
    come sempre ci capita, abbiamo avviato "Raccontandosi", uno studio editoriale specializzato
    nella stesura di storie e biografie che ci sta dando grandi soddisfazioni.
    Quindi sì, la soluzione può essere anche questa: osare, sognare, pensare in grande. Metterci passione, entusiasmo e creatività. Divertirsi. Non arrendersi MAI se qualcuno ti dice che non è possibile.
    Chi ci può raccontare altre esperienze vissute con lo stesso spirito? Diamo un po' di coraggio a chi sta cercando un cambiamento...
    A presto

    Louisette

  7. #67
    Registrato al forum dal
    Oct 2008
    ubicazione
    in provincia di Torino da tanti anni
    Messaggi
    238

    predefinito

    Grazie Luisette, grazie Cristina.....

    ...ma non basta ! Negli occhi e nei discordi dei giovani che mi cicrconado, c'è, quasi sempre, una forte dose di sgomento ! I mass media diffondono incertezze e neanche coloro che dovrebbero farci intravvedere, anche se in lontananza, un futuro migliore, sanno parlare al Paese e, quindi, ai giovani.

    I ragazzi che mi trovo intorno sono ragazzi cresciuti in famiglie di "dipendenti d'azienda" ai quali, giocoforza, nessuno ha fatto nascere nè coltivato l'idea che lo studio, il diploma, la laurea, il master non fossero l'unico strumento, l'unica chiave per entrare nel mondo del lavoro e costruirsi un futuro.
    Diplomarsi per "trovare un posto di lavoro", laurearsi "perchè se no non trovi neanche un posto da spazzino", fai un master (con quello che costano) "altrimenti in quell'ambiente non hai speranza di entrare"...ma molti, dopo il diploma, la laurea ed il o i master, sono ancora "fuori" o si arrampicano tra "contratti di ricerca" e "contratti a termine" comunque, quasi sempre insoddisfatti e, spesso, delusi.

    "osare, sognare, pensare in grande. Metterci passione, entusiasmo e creatività. Divertirsi. Non arrendersi MAI se qualcuno ti dice che non è possibile"

    Questo, Luisette, non è stato insegnato ai giovani di oggi ! Ed è assurdo che un 61enne come me, che ne ha viste di cotte e di crude, che, stante la condizioni di portatore di handicap, dica "forsennatamente" ai giovani che incontra che è indispensabile:

    " osare, sognare, pensare in grande. Metterci passione, entusiasmo e creatività. Divertirsi. Non arrendersi MAI se qualcuno ti dice che non è possibile"

    I garazzi che conosco io hanno "paura" di osare !
    I ragazzi che mi circondano, credono, anche loro, che per "costruire" qualcosa di diverso, "ci vogliono prima i soldi" e solo quelli.
    I ragazzi che "frequento" non mostrano di avere "sogni" da voler realizzare se non quello di avere il posto fisso !

    Ma è mai possibile ?

    Io non demordo e, tutte le volte che mi sarà dato di dialogare con una persona giovane alla ricerca del suo futuro, farò quelo che dovrebbe fare la scuola e le famiglie, gli parlerò dei suoi desideri, dei suoi sogni, dei suoi talenti e di come è tanto importante e bello realizzarli con sforzo, impegno, gioia di fare.......e di essere....

    Salutissimi a tutti !
    Ultima modifica di Bruno Di Gioacchino : 01-05-12 a 11:25
    Bruno

  8. #68
    Registrato al forum dal
    Nov 2008
    ubicazione
    San Mauro TO
    Messaggi
    3,561

    predefinito

    buonasera a tutti...non sono sparita mi aggiro comunque sempre...vi seguo
    Maria

  9. #69
    Registrato al forum dal
    Feb 2012
    ubicazione
    Milano
    Messaggi
    24

    predefinito

    Caro Bruno,
    che bello trovare qualcuno che è esattamente sulla tua lunghezza d'onda.
    Condivido in pieno ciò che dici su quello che dovrebbe essere il ruolo della famiglia e della scuola nel guidare e incoraggiare i giovani a progettare il futuro, sul pessimismo sensazionalistico e inutile dei mass media, sulla paura e difficoltà di tanti ragazzi ad avere la mente aperta e il cuore pronto a lanciarsi in nuove imprese, invece che cercare a tutti i costi finte sicurezze che comunque non esistono più.
    Queste cose vanno insegnate, io le ho capite adesso che ho superato i 40 anni perché qualcuno ha avuto fiducia in me e mi ha insegnato ad avere questo atteggiamento nei confronti della vita.
    E come te, ogni volta che ne ho l'occasione cerco a mia volta di trasmetterlo a qualcuno. Sarebbe bello trovare il modo di farlo arrivare a più persone, pensiamoci su!
    Grazie e un abbraccio

    Louisette

  10. #70
    Registrato al forum dal
    Oct 2008
    ubicazione
    in provincia di Torino da tanti anni
    Messaggi
    238

    predefinito

    ...lungo il mio cammino ho avuto la ventura di incontrare alcune persone "particolari".......cosa intendo per "particolari" ! Persone che, preparate o professionalmente o culturalmente, hanno dimostrato di saper "narrare" un pezzo di vita, un pezzo di Pianeta, un pezzo di Umanità, un pezzo di professione, un pezzo di.......con tale e tanto ardore, limpidezza, passione che sono riuscite a comunicarmi non solo il senso di ciò che mi raccontavano ma, soprtutto, il desiderio di saperne di più.

    Anna mi appassiona e mi "ammalia" quando, o d'improvviso scorgendo un mio sguardo interrogativo o dietro mie domande, mi racconta come funziona uno specifico meccanismo cellulare o come si determinano mutazioni biologiche; Claudio, tempo fa, era capace di trenermi con il fiato sospeso quando mi raccontava come funziona l'acqua, si, l'acqua in un impianto di raffreddamento industriale ed a me sembrava di essere lì, davanti a pompe, tubi, cisterne....
    Beppe innamorato della natura e delle sue api mi ha incantato per anni raccontandomi con la sua spartana dialettica, come e perchè le api fanno ciò che fanno....e sempre, comunque, le cose non erano come le avrei potute leggere in un libro ma, ma avevano più "anima", mi si raccontavano con la capacità di farle diventere "visibili" alla mia mente-

    Ecco ! Esistono persone che posseggono il "dono" di saper comunicare, di saper veicolare da un cuore, da una mente ad altri cuori, ad altre menti, pendieri, passioni, sogni......Queste persone dovrebbero essere lasciate entrare nelle scuole, negli atenei perchè possano raccontare ai giovani, perchè possano rispondere alle domande dei giovani, perchè possano far nascere nei giovani i desideri di sapere, di fare.......

    Questo vorrei fare, se ne fossi capace, comunicare ai giovani che l'universo è immenso e che in questo universo CERTAMENTE c'è un luogo per ciascuno di loro, un luogo nel quale le loro aspirazioni, le loro profonde aspirazioni, hanno lo spazio necessario per crescere e farli crescere.

    ......
    Ultima modifica di Bruno Di Gioacchino : 02-05-12 a 23:01
    Bruno

Discussioni simili

  1. Scrivere il curriculim
    By Piero Romano in forum I senior spiegano ai giovani come muoversi nel mondo del lavoro
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 21-02-12, 14:15
  2. Corso Per Scrivere Un Curriculum
    By Claudio Rossi in forum I senior spiegano ai giovani come muoversi nel mondo del lavoro
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 05-12-11, 10:12
  3. Corso di cucina per iper esigenti!
    By vitalba paesano in forum Nutrizione per noi
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 16-04-09, 20:35
  4. Corso di cucina per iper esigenti!
    By vitalba paesano in forum Nutrizione per noi
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 16-04-09, 20:35
  5. scrivere rivela o cela?
    By Cristina Ricchetti in forum Chiacchiere tra noi
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 13-12-08, 20:13

Tags for this Thread

Regole d'invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •