La fuga dei cervelli e dei giovani talenti verso l’estero è una notizia che non fa più notizia. Ma a rendere il bilancio negativo nello scambio di studenti e laureati tra il sistema Italia e diversi paesi esteri è da registrare la generale bassa immatricolazione nelle università italiane. «Il nostro sistema universitario attrae poco gli studenti stranieri, con un bilancio molto negativo tra entrata e uscita di talenti». Così scrive, sulla base di recenti dati Istat, E. Riboni (Corriere della Sera, 22 Feb. 2013, pag.49).
http://archiviostorico.corriere.it/2...37d18700.shtml