A conforto di chi invecchia senza rinunciare alle sue "passioni" cito due versi di Dylan Thomas .
" Non inoltratevi quietamente in quella buona notte,
la vecchiaia deve ardere e infuriare al declinare del giorno"
Del resto anche la medicina asseconda queste attitudini e pulsioni che possono sembrare eccessive. Carlo Vergani nel suo "Saper invecchiare bene" spiega:
" Col tempo l'organismo perde parte della sua capacità di prestazioni: è l'invecchiamento abituale (avvertito maggiormente dagli uomini ), ma in molti casi questo processo è reversibile, perché l'organismo è dotato fino all'ultimo -anche se in misura diversa -di plasticità."