“Pensioni d’oro, Renzi boccia Poletti, scontro nel governo”, “Baretta (Tesoro): non si tocca chi prende meno di 2mila euro”(la Repubblica). Noi di grey-panthers abbiamo un’opinione precisa in proposito. Non si tratta tanto di “fissare l’asticella” per colpire parte dei pensionati, salvaguardando gli altri. Si tratta piuttosto di riconoscere che non si possono cambiare patti e accordi sui quali milioni di contribuenti hanno costruito le condizioni economiche del loro futuro. Aver ricongiunto anni di servizio, aver integrato contributi di vario valore nelle diverse esperienze di lavoro accumulato in una carriera non possono essere adesso calpestati inopinatamente. Ci sono pensioni (d’oro o d’argento, chiamatele come volete, basta che non diventino di latta) che accorpano investimenti e denari anche da sudato risparmio. Teniamone conto, per favore, e non veniamo meno ai patti sottoscritti, pensando che tanto i pensionati non scioperano!
Che ne dite, cari amici grey-panther? Volete dire la vostra? Potremmo anche raccogliere un po' di pareri e inoltrarli a chi dovrà decidere. vp