Pagina 2 di 5 primaprima 1234 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 11 a 20 su 46
  1. #11
    Registrato al forum dal
    Dec 2008
    ubicazione
    Roma
    Messaggi
    1,230

    Thumbs up 25955 giorni di cose da raccontare

    Nei miei ultimi 25955 giorni di vita, ogni giorno ha portato un cambiamento di molto o poco conto, felice o triste, ma sempre diverso.
    La somma dei cambiamenti è quello che io sono ora e la mattina, quando mi guardo allo specchio, mi auguro di vedere altri 25000 cambiamenti perchè questo è il segnale che sono vivo e posso continuare a vedere il sole.
    Pagine tristi ci sono state, ma si confondono tra mille altre pagine: sono soddisfatto.
    Ciao
    Attilio.
    ---------------------
    PS. A proposito, usando excel è facile sapere quanti giorni ci sono tra 2 date.
    Attilio A. Romita

  2. #12
    Registrato al forum dal
    Apr 2009
    ubicazione
    Milano
    Messaggi
    41

    predefinito

    Quote Originariamente inviata da orietta53 Visualizza il messaggio
    Mi inserisco con la mia esperienza su quanto possono influire i mutamenti. Io mi sono laureata in medicina,ma ho praticato per quasi venti anni la specialità di odontostomatologia.Un forte deficit visivo, presente dalla nascita ma diventato sempre più grave con l'età, mi ha costretto a chiudere dopo tanto tempo il mio ambulatorio privato in cui esercitavo in piena autonomia, a cercarmi un nuovo lavoro rispolverando la mia laurea in medicina, facendomi fare a oltre 50 anni una attività di guardia medica notturna (non vi dico lo spasso!!) e dovendomi rimettere a studiare a causa dei grandissimi cambiamenti avuti in questi anni nel campo medico. Posso dirvi che mi consideravo molto flessibile, e in pratica lo sono, ma tanti cambiamenti e in un mondo tanto diverso e credetemi per nulla indulgente hanno reso la mia stabilità psicologica un po' più fragile; mi sono accorta di ricercare i punti che potevano darmi un po' di stabilità, come quei libri che da tanto tempo non riaprivo, delle canzoni, di cui avevo piacere di ritrovare la melodia senza nuovi arrangiamenti ecc. ma poi ho capito che era un scappare dall'ansia che mi stava prendendo e ho cercato (ma ancora sto cercando) di guardare solo davanti, senza la "copertina di Linus". Voi che ne dite? Mi suggerite qualcosa di più efficace?

    Come potrai facilmente immaginare, purtroppo non ho consigli da darti. Non so se riascoltare una vecchia canzone, guardare una fotografia o riaprire un vecchio libro sia un modo per sfuggire all'ansia. Io non sono ansiosa, ma mi dà conforto e sollievo ripercorrere una strada in cui la serenità era di casa.
    E pensare che io sono una persona positiva, ironica che non si lascia abbattere dagli eventi però ora, probabilmente perchè un po' depressa non riesco più a trovare stimoli, nè interessi.
    Lo so, Cristina, che bisogna guardare avanti, che posso considerarmi fortunata se paragonata ad altri che non hanno mai vissuto, nemmeno nel passato, quello che ho vissuto io, né che hanno avuto l’occasione di conoscere persone il cui valore oggi fatico a trovare nei miei consimili.
    Condivido il pensiero di Paolo che asserisce che essere conservatori non vuol dire precludere il cambiamento e l’innovazione, tanto è vero che adoro tutto ciò che è futuro, come la tecnologia, l’informatica, tutte le nuove invenzioni dell’uomo. Che antitesi vero?

    P.S. Non so voi, ma io da un po’ di giorni ho difficoltà ad entrare nel sito. Mi
    dà molto spesso “impossibile visualizzare la pagina”. Sono l’unica?

  3. #13
    Registrato al forum dal
    Nov 2008
    ubicazione
    San Mauro TO
    Messaggi
    3,561

    Smile Ciao Orietta

    Quote Originariamente inviata da paolo gruppuso Visualizza il messaggio
    Cambiare,mutare,innovare,rinnovare,questi i temi ricorrenti nelle tue riflessioni.A parte le gravi difficoltà con cui ti sei dovuta confrontare nel corso della tua esperienza professionale,non ci sono formule miracolose per affrontare la realtà di tutti i giorni! Forse ad ogni forma di cambiamento noi,quasi per protezione psicologica,siamo portati a confrontarci con esperienze (belle o meno che siano) già vissute e,naturalmente tendiamo a fare confronti e valutazioni.Ma,tutto cio' è normale.il nostro vissuto ha un peso,ci conferisce una connotazione originale,è la nostra impronta che non si cancella con facilità!
    Nel frattempo,con il trascorrere del tempo, anche noi siamo cambiati,abbiamo esigenze diverse,fors'anche interessi diversi che non sono gli stessi che osserviamo tutti i giorni,Io non azzardo consigli,penso' pero' che debba prevalere una moderata saggezza e una sorta di autoironia sempre,in ogni circostanzaer saper affrontare con maggiore serenità e consapevolezza l'inevitabile mutamento (positivo e/o negativo)che contraddistingue le societa umane!
    Potrei ripetere quanto ha detto Paolo per questo ho citato il suo intervento, la vita è un continuo mutamento, è spiegato bene nei Ching (il libro dei mutamenti) che dobbiamo accettare senza opporre resistenza, se lo facessimo sarebbe peggio, viviamo nel presente cercando di cogliere il meglio di tutte le cose anche di quelle negative.
    A questo punto io ti offrirei una terapia, è strano dire questo a un medico ma lo dico ugualmente, è molto semplice: un po' di musica rilassante se vieni con noi nel settore momenti di riflessione e nella stagione dell'amore, un po di sorrisi se visiti il settore sorridiamo o anche quello precedente "raccogliamo un po' di strafalcioni" e poi un po' da tutte le parti troverai sempre qualche battuta anche tra le cose più serie, non sarai mai sola e ci faremo buona compagnia...

    Anna: quanto ho detto vale anche per te!

    Un caro saluto a tutte e due, Maria
    Ultima modifica di Maria Bertuzzo : 27-07-09 a 20:13

  4. #14
    Registrato al forum dal
    Jun 2008
    ubicazione
    Milano
    Messaggi
    2,551

    predefinito Nessuna difficoltà per noi

    Quote Originariamente inviata da anna50 Visualizza il messaggio
    Come potrai facilmente immaginare, purtroppo non ho consigli da darti. Non so se riascoltare una vecchia canzone, guardare una fotografia o riaprire un vecchio libro sia un modo per sfuggire all'ansia. Io non sono ansiosa, ma mi dà conforto e sollievo ripercorrere una strada in cui la serenità era di casa.
    E pensare che io sono una persona positiva, ironica che non si lascia abbattere dagli eventi però ora, probabilmente perchè un po' depressa non riesco più a trovare stimoli, nè interessi.
    Lo so, Cristina, che bisogna guardare avanti, che posso considerarmi fortunata se paragonata ad altri che non hanno mai vissuto, nemmeno nel passato, quello che ho vissuto io, né che hanno avuto l’occasione di conoscere persone il cui valore oggi fatico a trovare nei miei consimili.
    Condivido il pensiero di Paolo che asserisce che essere conservatori non vuol dire precludere il cambiamento e l’innovazione, tanto è vero che adoro tutto ciò che è futuro, come la tecnologia, l’informatica, tutte le nuove invenzioni dell’uomo. Che antitesi vero?

    P.S. Non so voi, ma io da un po’ di giorni ho difficoltà ad entrare nel sito. Mi
    dà molto spesso “impossibile visualizzare la pagina”. Sono l’unica?
    Carissimi,a non ci risutano difficoltà di ingresso nel sito. Se ti ricapita avvisami. grazie
    vp

  5. #15
    Registrato al forum dal
    Apr 2009
    ubicazione
    Milano
    Messaggi
    41

    predefinito

    Quote Originariamente inviata da vitalba paesano Visualizza il messaggio
    Oggi ho incontrato Luca Liguori. Ricordate il giornalista radiofonico Rai di Chiamate Roma 3131? di tante radiocronache insieme a Ruggero Orlando dall'America, da Cape Canaveral e dai luoghi dove i conflitti erano più roventi? Bene, oggi Luca Liguori, un over 50 da un po' , ha 75 anni invidiabilissimi e si sposta in bicicletta con lo stile di un purosangue di razza. Mi ha detto, tra le molte cose interessanti che prima poi cercherò di raccontarvi, una frase che sembra fatta apposta per questa meditazione. "Oggi la mia vita è costruita giorno per giorno, fatta del mio passato e del mio presente".... lo sottopongo, fresco di giornata, alle vostre riflessioni. Un contributo in più di un amico che vi conosce e vi stima. vp
    .
    Non so, forse a 75 anni, la penserò così anch'io. Io so soltanto che, a 59 anni, mi sento troppo vecchia per alcune cose, ma anche troppo giovane per rinunciare già a dei sogni. Che brutta cosa!

  6. #16
    Cristina Ricchetti Guest

    predefinito " Perchè Noi Valiamo !! "

    Quote Originariamente inviata da anna50 Visualizza il messaggio
    .
    Non so, forse a 75 anni, la penserò così anch'io. Io so soltanto che, a 59 anni, mi sento troppo vecchia per alcune cose, ma anche troppo giovane per rinunciare già a dei sogni. Che brutta cosa!
    Non rinunciamo mai, mai !
    Facciamoci iniezioni di sano narcisismo e beviamoci un calice di certezze: siamo grandi, unici, migliori, imbattibili. Mostriamo tutti i muscoli e le nostre meravigliose sinapsi !! Non facciamoci abbattere dai pregiudizi, dalle false regole di una parte di società tutta apparenza e niente sostanza. Siamo attenti, informati, curiosi, capaci, e se dovessimo guardarci bene in giro, vedremmo solo che ognuno di noi che qui scrive vale per dieci !!

  7. #17
    Registrato al forum dal
    May 2009
    ubicazione
    Varese
    Messaggi
    205

    predefinito Vissuti, vecchi mai

    Ci sono cose che si possono fare ed altre che non si riescono a fare pero' se un'arzilla "vecchietta" per festeggiare il suo novantesimo compleanno si lancia con il paracadute mentre molti "giovani" non scollano il fondoschiena dalla poltrona viene da chiedersi cosa dei grey panthers non possano fare, se realmente lo vogliono. Sicuramente abbiamo il vantaggio dell'esperienza, abbiamo più tenacia e più perseveranza. Io penso che la vecchiaia, spesso, sia uno stato mentale, una giustificazione a non tentare più che un'effettiva incapacità di agire. L'unica differenza è che una volta la mente non stava dietro al corpo ed ora è il contrario . Tutto sommato però è la mente che da le maggiori soddisfazioni.

  8. #18
    Registrato al forum dal
    Jun 2008
    ubicazione
    Milano
    Messaggi
    2,551

    Talking Condivido Vittorio

    Quote Originariamente inviata da Vittorio Visualizza il messaggio
    Ci sono cose che si possono fare ed altre che non si riescono a fare pero' se un'arzilla "vecchietta" per festeggiare il suo novantesimo compleanno si lancia con il paracadute mentre molti "giovani" non scollano il fondoschiena dalla poltrona viene da chiedersi cosa dei grey panthers non possano fare, se realmente lo vogliono. Sicuramente abbiamo il vantaggio dell'esperienza, abbiamo più tenacia e più perseveranza. Io penso che la vecchiaia, spesso, sia uno stato mentale, una giustificazione a non tentare più che un'effettiva incapacità di agire. L'unica differenza è che una volta la mente non stava dietro al corpo ed ora è il contrario . Tutto sommato però è la mente che da le maggiori soddisfazioni.

    Dici L'unica differenza è che una volta la mente non stava dietro al corpo ed ora è il contrario. Come non condividere? hai reso perfettamente l'idea! vp

  9. #19
    Registrato al forum dal
    Apr 2009
    ubicazione
    Milano
    Messaggi
    41

    predefinito

    Quote Originariamente inviata da Vittorio Visualizza il messaggio
    Ci sono cose che si possono fare ed altre che non si riescono a fare pero' se un'arzilla "vecchietta" per festeggiare il suo novantesimo compleanno si lancia con il paracadute mentre molti "giovani" non scollano il fondoschiena dalla poltrona viene da chiedersi cosa dei grey panthers non possano fare, se realmente lo vogliono. Sicuramente abbiamo il vantaggio dell'esperienza, abbiamo più tenacia e più perseveranza. Io penso che la vecchiaia, spesso, sia uno stato mentale, una giustificazione a non tentare più che un'effettiva incapacità di agire. L'unica differenza è che una volta la mente non stava dietro al corpo ed ora è il contrario . Tutto sommato però è la mente che da le maggiori soddisfazioni.
    Le vostre osservazioni, Cristina e Vittorio, sono da me condivise in pieno: purtroppo solo in teoria perchè in pratica la mia indole mi ha impedito, fin da ragazzina, di essere protagonista della mia vita. Probabilmente è solo questione di carattere. Come diceva Don Abbondio "Il coraggio uno mica se lo può dare"....

  10. #20
    Registrato al forum dal
    May 2009
    ubicazione
    Varese
    Messaggi
    205

    predefinito Carattere?

    Vedi Anna io, per indole, sono timido e orso eppure questo non mi impedisce di frequentare questo forum e dire la mia magari anche a sproposito. Tutto sta nel trovare i modi e i mezzi per fare ciò che si vuole. Alla nostra età l'esperienza non manca, basta sfruttarla. A volte penso "No non posso farcela, sono troppo vecchio per queste cose" ma il più delle volte poi mi rendo conto che l'età non c'entra, che è solo una scusa per giustificare la mia pigrizia o il mio poco interesse. Credo che la pigrizia sia la nostra più acerrima nemica, sopratutto quella mentale.

Discussioni simili

  1. Amore della mia vita
    By rosaria in forum Noi protagonisti
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 20-07-12, 19:02
  2. amore della mia vita....
    By rosaria in forum Noi protagonisti
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 07-08-11, 10:40
  3. Una deliziosa rappresentazione della vita
    By vitalba paesano in forum Chiacchiere tra noi
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 26-07-09, 20:19
  4. piccole vere gioie della vita... mangerecce!
    By riflessi in forum Chiacchiere tra noi
    Risposte: 62
    Ultimo messaggio: 08-02-09, 18:27
  5. paradigma della vita : solo per immagini!
    By riflessi in forum Pensieri
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 19-12-08, 22:53

Regole d'invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •