PDA

Visualizza la versione completa : andiamo insieme ...a fantasticare !



riflessi
19-11-08, 20:42
allora...su,un "viaggetto" nel futuro...
nessuno conosce gli spiccioli,tanti o pochi che siano, che gli restano da spendere nel suo Viaggio...
ma che importa?
è importante invece sapere per cosa li si spenderebbe volentieri...
cosa si sogna...perchè si sogna sempre,vero?

P.S.:chiedo venia per aver "snaturato" lo scopo di questo forum,
ma la cosa mi diverte.

Bruno Di Gioacchino
19-11-08, 23:54
.....una barca, una barca con una grande vela latina ! Una barca con la quale volare sulle onde, una grande barca che mi porti, mi porti lontano, lontano, lontano.......

Maria Bertuzzo
20-11-08, 11:01
la vela latina è quella quadrata?, ma tu dove vuoi andare? io farei un viaggetto in Sardegna e anche in Sicilia. ciao

Bruno Di Gioacchino
20-11-08, 13:27
Cara "intrepida" (...non potevi che tu rispondermi per prima !) la Vela Latina è quella che ha patria in Carloforte (Sardegna).
Non riesco ad allegare una foto ma c'è n'è una tra le mie foto del portale.
:):p:):p

Maria Bertuzzo
20-11-08, 14:12
si, ho capito com'è questa barca ne ho viste in Sardegna appunto qualche anno fa, non ricordavo se era Sardegna o Sicilia e mi era rimasto impresso il nome di questa vela, ero a Stintino un posto meraviglioso un mare stupendo, spero di tornarci un giorno. Di persona perchè con la mente vado dove voglio in qualunque momento. Mi hai fatto tornare in mente questo bel ricordo, grazie. A presto, ciao

Cristina Ricchetti
20-11-08, 14:14
io vorrei, potessi, fare un viaggio a ritroso nel tempo,
trentasei anni fa, costi quel che costi, un salto nel
profondo passato per rimescolare le carte della mia
vita e tuffarmi in un felice futuro pressochè impossibile.
.................

Maria Bertuzzo
20-11-08, 14:33
Cristina lascia perdere il passato, pensiamo al fuuro questo ce lo possiamo ancora creare come vogliamo, i sogni son desideri... e noi dobbiamo farne tanti:)

riflessi
20-11-08, 21:18
che cerca la sua via nel mutevole perenne divenire delle onde è per me simbolo di viaggio avventuroso...di speranza di vasti orizzonti,di sereni momenti di approdo...
sì...anch'io penso che la dimensione che più ci appartiene è il momento che stiamo vivendo e lo spicciolo di futuro che ogni giorno,aprendo gli occhi, immaginiamo e creiamo...
buon viaggio,compagni

Cristina Ricchetti
21-11-08, 12:55
seguirei il consiglio di intrepida, va bene, lascio perdere il
passato, ma riflessi, mi prendi sulla tua barca ? con rotta
al futuro, forse bruno riuscirà a gestire le vele e ci aiuterà
a guidarla, qualcun altro farà lo stesso e prevedo un
viaggio duro, faticoso, ma verso la felicità e l'avventura,
chi altri saliranno con noi ? siamo pronti gente ?
FATEMI SOGNARE !

Maria Bertuzzo
21-11-08, 15:13
se la barca è troppo piccola perchè saremo in tanti, possiamo fare una regata, ancora meglio!

Bruno Di Gioacchino
21-11-08, 20:21
se la barca è troppo piccola perchè saremo in tanti, possiamo fare una regata, ancora meglio!


Non vi state facendo "prendere la mano" ?

Ho capito, ho capito che molti di noi non aspettano altro che l'occasione per "liberare" la fantasia e, magari, se la compagnia è giusta, per metter qualcosa nello zaino e.........basta l'occasione ! No !

Bello ! Bello ! aver ancora e sempre voglia di sognare e di far diventare i sogni qualcosa di più !

Ragazzi, guardate che una bella "vela latina" si noleggia anche e allora.......solo che io ho veleggiato con Laser e Fly, non ho mai veleggiato con la Latina che, come qualcuno di voi diceva, è ben più "impegnativa" di una normale deriva.......pero, perchè porsi limiti ancora prima di lasciare la banchina ? ..........................

;)

germana vecchi
21-11-08, 20:36
posso salire anche io insieme a voi ? a proposito io un viaggetto per il ponte dell'immacolata lo farò davvero cosa mi consigliate rothenburg/norimberga/ monaco di baviera o vienna/graz ? devo ancora scegliere sono viaggi organizzati . su con la vita il futuro è anche nostro un bacione a tutti voi.

riflessi
21-11-08, 21:27
finchè la barca vaaaaaaaaaaaa...
lasciamola andaaaaare...
tutti insieme
senza remare!!
Ecco,
già intravedo un paesaggio come questo...(che non riesco ad inviarvi...)
...vi tocca solo immaginarlo...
un muretto di pietre e un ciuffo di verde macchia in lontananza...
punta appena visibile di una lingua di terra lontana mollemente distesa nel mare e presuntuosamente protesa...
mare calmo tutt'intorno...silenzio fuori...emozione dentro...
intravedo un'altra barca ...
niente remi,no,per incrociarla ...
ma ci sarà l'onda,se ci sarà,
ci sarà il vento,se vorrà
ci sarà un destino ...

renato g
21-11-08, 23:08
Chi lo aveva detto che il passato non si puo cambiare ma il futuro si, mi vedo viaggiare in paesi sconosciuti, in me vive sotto la cenere un personaggio dei fumetti, ma non ne ricordo il nome, qualcuno riesce a ricordarlo per me?

riflessi
21-11-08, 23:29
(mi spiace,no,non per il personaggio dei fumetti)
ma per la fantasia...

Cristina Ricchetti
22-11-08, 08:22
forse renato ti riferivi a 'Corto Maltese' di Hugo Pratt ?

"...
All'orizzonte di quell'oceano
ci sarebbe stata sempre un'altra isola,
per ripararsi durante un tifone,
o per riposare e amare.
Quell'orizzonte aperto sarebbe stato
sempre lí, un invito ad andare "...

HUGO PRATT

...sono di fretta gente, ci risentiamo
più tardi ... mi piace l'idea ...
andiamo, andiamo ... !!

ex Paolo
22-11-08, 09:19
...mi unisco anch'io con l'equipaggio sulla barca,"F A N T A S I A" , per solcare mari sconosciuti ,verso lidi assolati e sconosciuti.
Mi propongo anche come mozzo o addetto alla cambusa, pur di cavalcare onde tempestose e sopportare per giorni la sosta forzata della barca a causa del mare sonnacchioso per l'assenza di vento. Ma quante piacevoli sorprese ci regala quel mare dorato e piatto, quando,fra pirotecnici bagliori di mille tramonti lo spettacolo interrompe la noia prima che sopraggiunga un alba ventosa per dar fiato alle vele sgonfie. Sull' onda dell'immaginifico viaggio di Ulisse, o per finire ,come naufrago,sull' isola di Gulliver, vorre riveverle tutte quelle avvunture,eppoi, forse,ritornare alla realtà di tutti i giorni...per sopportala di piu'!
Paolo

Maria Bertuzzo
22-11-08, 10:13
qui stanotte c'è stato una vento incredibile, volava tutto, adesso per fortuna sembra tutto calmo, non vorrei proprio incontrarlo mentre navighiamo e dal momento che sto a galla a malapena, non dimentichiamo salvegenti e giubbotti. Possiamo riprendere, bello quel posto che propone riflessi, a dopo
mb

ex Paolo
22-11-08, 13:59
qui stanotte c'è stato una vento incredibile, volava tutto, adesso per fortuna sembra tutto calmo, non vorrei proprio incontrarlo mentre navighiamo e dal momento che sto a galla a malapena, non dimentichiamo salvegenti e giubbotti. Possiamo riprendere, bello quel posto che propone riflessi, a dopo
mb
Qual'è il tuo porto ?
Vuoi intraprendere un viaggio avventuroso e hai paura del vento!
Indomita,intrepida,come uno sparviero sul pennone dell'albero maestro,quello è il tuo posto!?!
Paolo

Cristina Ricchetti
22-11-08, 20:32
... ehilà equipaggio...
sono d'accordo con bruno quando dice "perchè porsi
limiti ancora prima di lasciare la banchina"... vento,
tempesta, bonaccia o qualsivoglia tempo matto, se
vogliamo viaggiare nella fantasia è tutto possibile, è
anche possibile veleggiare alla grande, diventare
provetti skipper e innamorarsi delle onde che prima
ci davano la nausea, innamorarsi della pioggia che
prima ci faceva colare il rimmel, innamorarsi dei
venti di burrasca che mai abbiamo conosciuto ed
innamorarsi dell'amore che prima ci facava paura.
....

riflessi
22-11-08, 22:27
Cavalca il blu dell’onde e s’affida al mutevole vento la nostra barca,la leggiadra Fantasia.
Il giovincello mozzo-cambusiere sta facendo l’inventario dei viveri per la provetta cuoca di bordo: si ingegna nell’aiutarla… pregustando odori e sapori di gustosi piatti intrecciati di terra e di mare . Nulla è impossibile su Fantasia...si può anche saziarsi di soli odori,vivere di albe e tramonti ,appassionarsi a venti che flagellano il mare, ma non spengono fornelli e voglie È magica,Fantasia…niente noia,niente scialuppe e giubbotti ,
nessuna paura:
si muore senza sogni…ma non con Fantasia . Volano umani desideri su Fantasia: un’altra barca da incrociare? Chissà!
Ritorno alla realtà?… Forse…Forse…ma quale è la realtà? Non è realtà la nostra Fantasia?

ACHTUNG ! ATTENTION ! OHE’ ! : Equipaggio da completare ! ! ! Cercansi marinai esperti e passeggeri su barca Fantasia!
Inviare curriculum ridotto alla…lisca! Si prega di indicare capacità e competenze tecniche,ma soprattutto attitudini e inclinazioni particolari.

ex Paolo
23-11-08, 11:41
cara riflessi,va bene utilizzare la fantasia,e scrutare orizzonti e lidi sull'isola immaginaria di Lilliput,ma,al mozzo,nonchè cambusiere,non puoi fargli solo odorare il sapore del cibo e saziarlo di fantasia....è un prodotto con pochissime calorie....e sulla barca si consuma....
Ciao,Paolo

Maria Bertuzzo
23-11-08, 14:20
io sento il profumo del pesce appena pescato, spero che sulla barca ci sia un fornello, anche se pulire il pesce non è proprio la mia passione però posso sempre fare un sacrificio, sapendo che dopo quel pesce me lo mangio. Ciao a tutti, mb;)

riflessi
23-11-08, 14:39
caro Paolo…ma la cuoca non è mica cattiva,sai?ciò che si pregusta prima o poi arriva…e comunque l’aspettativa rende gradevole l’attesa,non ti pare?E poi lo so, …abbiamo una certa età,antiche abitudini,…e da noi , sulla barca,sono i maschietti a fare i lavori di fatica… lo so che bisogna tenerli lucidi e in forze!
A proposito,chi è che sa pescare?

ex Paolo
23-11-08, 16:54
...ho capito,bisogna aver pazienza,ma,quando sei attanagliato dai morsi della fame non basta "pregustare"....per fortuna che me la cavo con la lenza e,il mare, consente ancora (non si sa per quanto) ai pescatori di sopravvivere.
Spero di non doverlo anche pulire il pescato,con tante donne fra l'equipaggio...
ciao

ex Paolo
23-11-08, 17:31
caro Paolo…ma la cuoca non è mica cattiva,sai?ciò che si pregusta prima o poi arriva…e comunque l’aspettativa rende gradevole l’attesa,non ti pare?E poi lo so, …abbiamo una certa età,antiche abitudini,…e da noi , sulla barca,sono i maschietti a fare i lavori di fatica… lo so che bisogna tenerli lucidi e in forze!
A proposito,chi è che sa pescare?
cos'e una minaccia o una promessa!?!?
accentratrice....

Cristina Ricchetti
23-11-08, 18:16
carissime donne, come immaginerete benissimo,
piuttosto che cucinare e pulire il pescato,
io farò i lavori di FATICA, mi sento già
parte della ciurma, ma ... ... ci sarà un modo
per lavarsi ? o dovrò aspettare un nubifragio ??
... ... ...

riflessi
24-11-08, 21:02
non va mica bene così?
Renato...o Bruno,mi si confondono un tantino le idee... faranno gli esperti di vela,Giovanna mi aiuterà in cucina,tutti scappano dal lavare pentole e piatti e pulire il pesce...va a finire che Paolo,il mozzocambusiere,dovrà pure lanciare la lenza...ma insomma...vogliamo collaborare?
Ehi,cambusiere...ci siamo ricordati l'acqua dolce a bordo?..non solo per berla...ovvio! mica vogliamo tutti sapere di sale?? o sì?

Maria Bertuzzo
24-11-08, 21:26
che hai sulla pelle, che hai sulle labbra... che bella questa canzone. L'acqua dolce ci vuole perchè altrimenti la pelle tira, per quanto riguarda le pentole e le altre cose mi offro io per lavarle. Ma nel frattempo dove siamo arrivati col nostro viaggio?
mb:)

riflessi
24-11-08, 21:38
cara intrepida...arruolata!
vedrai quanto ci divertiremo a spentolare e rigovernare...li prenderemo tutti per la gola...
Dove siamo ora ?
alla deriva...intanto ognuno sogna ... ed è già bella cosa...

Bruno Di Gioacchino
24-11-08, 23:42
che hai sulla pelle, che hai sulle labbra......L'acqua dolce ci vuole perchè altrimenti la pelle tira, per quanto riguarda le pentole e le altre cose mi offro io per lavarle. Ma nel frattempo dove siamo arrivati col nostro viaggio?
mb:)


Non ho mai fatto una doccia dopo un bagno di mare ! Non ho mai voluto togliermi dalla pelle il sale che, alla fine della stagione dei bagni, mi aveva ridato una carnagione morbida e "pulita" asciugata dal sale del mio Tirreno.....

Non mi ha mai dato fastidio sentile la pelle "asciugarsi" ed espellere tutte le tossine accumulate nell'inverno, in città. E poi, da ragazzo, (ed ancora oggi) il mare per me ha sempre significato abbronzatura naturale perchè posso restare sotto al sole dalle 8 del mattino fino alle 4 dl pomeriggio e, dopo i primi due giorni di attenzione, poi è tutto un giocre in acqua e sulla spisggia mentre il sole mi carezza, mi abbronza e mi asciuga la pelle, appunto.

Ma, signore e signori, nessuno di noi ha ancora parlato di "mete" ! Dove ci dirigiamo con la nostra "vela latina" ? Sud, Nord per quale paese vogliamo far rotta ?

:rolleyes:

Bruno Di Gioacchino
24-11-08, 23:55
non va mica bene così?
Renato...o Bruno,

.......non temere, "riflessi" ce ne sarà per tutti ! Anzi, tutti avremo voglia di fare, fare le cose che si fanno in una compagnia per rendere bello il tempo che si trascorre insieme......

Non solo a me piace armeggiare con i fornelli, la pastasciutta, le alici dorate e fritte, i polipetti in umido......

.....poi isseremo le vele all'alba e le ammaineremo al trmonto quando, in una piccola rada, uno di noi pizzicherà le corde della sua chitarra e, mentre libereremo il ponte delle ultime cime rimaste sciolte, ci sentiremo cullare dal mare e dal tepore del sole che si tuffa nel blu......

...sogni d'oro, al prossimo mattino !
;)

Cristina Ricchetti
25-11-08, 09:20
se stiamo per viaggiare nell'onirico mondo, caro bruno,
che ne dici dell'isola che non c'è ? che non sai dov'è
e come è ? ... ... ...
ciao

vitalba paesano
25-11-08, 09:49
Non sono tanto veloce nel nuotare e la profondita' del mare qualche volta mi intimidisce, forse potrei aiutare meglio in cambusa... ma la mia allegria sarebbe al massimo, al tramonto, con il vento tiepido dell'imbrunire. Contate sul mio buon umore... posso venire anch'io? vp

ex Paolo
25-11-08, 17:59
che hai sulla pelle, che hai sulle labbra... che bella questa canzone. L'acqua dolce ci vuole perchè altrimenti la pelle tira, per quanto riguarda le pentole e le altre cose mi offro io per lavarle. Ma nel frattempo dove siamo arrivati col nostro viaggio?
mb:)
Sull'isola della maga CIRCE....ho già messo i tappi di cera..ma per te intrepida,mi lascio incantare....

ex Paolo
25-11-08, 18:23
non va mica bene così?
Renato...o Bruno,mi si confondono un tantino le idee... faranno gli esperti di vela,Giovanna mi aiuterà in cucina,tutti scappano dal lavare pentole e piatti e pulire il pesce...va a finire che Paolo,il mozzocambusiere,dovrà pure lanciare la lenza...ma insomma...vogliamo collaborare?
Ehi,cambusiere...ci siamo ricordati l'acqua dolce a bordo?..non solo per berla...ovvio! mica vogliamo tutti sapere di sale?? o sì?

Cara riflessi,(abbassa quei fari che mi abbagli),con questi presupposti,per questo viaggio verso l'ignoto, faremo un referendum ....abrogativo!?!

riflessi
25-11-08, 18:59
Cara riflessi,(abbassa quei fari che mi abbagli),con questi presupposti,per questo viaggio verso l'ignoto, faremo un referendum ....abrogativo!?!
Caro Paolo…oh oh!
Stavo per chiederti come diavolo io potessi abbagliarti…ma poi ho capito,forse:
è colpa del mio nome e/o di quella foto in cui il mare riluce ?
e dimmi…vorresti abrogarlo tu,‘sto viaggio?
Io preciso che mi piace pensare che ci si affidi alle onde,all’ignoto…del resto di alcuna rotta umana si cura il mare…
A noi qualcosa è già successo…nuove gradite entrate,qualche risata,screzi risoltisi in scambi di fiori…,scoperta di inclinazioni e sogni…
Come potremmo,del resto, imbastire avventure senza conoscerci? solo dopo ,saremo meglio in grado di seguire la scia dell’immaginazione…
Ma… visto che si reclama da più parti una meta,quale vogliamo?
un’isola che non c’è?
l’isola di Circe?
o l’isola che ognuno di noi sa di aver conosciuto nel suo privato ?
o che?
Caro Paolo e cari Tutti…questo viaggio in barca(che ospita un teatrino di umanità) verso l’ignoto…
è solo una metafora del percorso di vita…ma forse può essere utile se si ha tempo e voglia di divertirsi e conoscersi meglio.
Grazie a tutti…vado a fare una nuotata.

Maria Bertuzzo
26-11-08, 07:43
premesso che sono una boccalona, ma la nuotata è vera o è una metafora?:confused:

ex Paolo
26-11-08, 08:13
Caro Paolo…oh oh!
Stavo per chiederti come diavolo io potessi abbagliarti…ma poi ho capito,forse:
è colpa del mio nome e/o di quella foto in cui il mare riluce ?
e dimmi…vorresti abrogarlo tu,‘sto viaggio?
Io preciso che mi piace pensare che ci si affidi alle onde,all’ignoto…del resto di alcuna rotta umana si cura il mare…
A noi qualcosa è già successo…nuove gradite entrate,qualche risata,screzi risoltisi in scambi di fiori…,scoperta di inclinazioni e sogni…
Come potremmo,del resto, imbastire avventure senza conoscerci? solo dopo ,saremo meglio in grado di seguire la scia dell’immaginazione…
Ma… visto che si reclama da più parti una meta,quale vogliamo?
un’isola che non c’è?
l’isola di Circe?
o l’isola che ognuno di noi sa di aver conosciuto nel suo privato ?
o che?
Caro Paolo e cari Tutti…questo viaggio in barca(che ospita un teatrino di umanità) verso l’ignoto…
è solo una metafora del percorso di vita…ma forse può essere utile se si ha tempo e voglia di divertirsi e conoscersi meglio.
Grazie a tutti…vado a fare una nuotata.
Pensavo alle ritrosie ai tentennamenti...e,come al solito scherzavo,amo giocare simpaticamente per suscitare un sorriso anche su me stesso,autoironicamente....per il resto io sono a disposizione con la divisa da marinaio,una bella sacca con le carte ,per seguire la rotta che decideremo insieme...

riflessi
27-11-08, 18:00
Che nuotata avventurosa,ragazzi…puff puff…mi sono spinta in mare aperto,ma che dico “aperto”?! Apertissimo! neanche una via,un sentiero,un cartello…mmm,un paio di boe,almeno, che mi suggerissero come ritornare in rada…e che incontri dis-umani …avrei voluto vedere voi al posto mio!
All’improvviso mi si è parato davanti,minaccioso,un tonno,ma io sono intrepida di carattere(no,di nome ,io no!)e non mi son persa d’animo…in fretta ho deciso…ho slacciato…fatti miei,non vi dico cosa…e ho preso la mia spilletta …giuro,l’ho punto quel coso ,l’ho punto di gusto, proprio sul vivo,e quel tonno della malora se l’è presa da morire e mortificato ha mutato direzione …E poi..quello là…quell’accidenti di un polpone…acc..una vera piovra…ci ha provato a palparmi con i suoi tentacoli…lo so che il polpo è un animale tra i più intelligenti,ma io l’ho buggerato… io…eh eh …gli ho annodato un paio di tentacoli con la mia preziosa spilletta e lui se l’è presa da matti,s’è proprio inferocito..pensate…mi ha lanciato addosso un mare..pardon…un getto d’inchiostro da paura…ma io non mi son persa d’animo…occhi e bocca tappati a dovere …giuro che ancora ci vedo,credetemi(altrimenti come facevo a scrivere qui?)e giuro che ancora parlo a iosa e son pure tutta pulita pulita…insomma risulto ancora di razza bianca…in fin dei conti eravamo in mare,e lì acqua non ne manca,giusto?ok,ok…so ancora di sale,ma che male c’è?sapete che a me piacciono le cose saporite.
E poi…quell’altro…che elemento! E che dire di quella specie di suora delle creste di mare?...
Ecco perché ce ne ho messo di tempo a tornare…ma..ohè…Ragazzi..mi son lasciata prendere dalla voglia di raccontare…ma se volete conoscere il seguito…come si dice,qui non si fa niente per niente..allora ora tuffatevi voi e su,raccontatemi come vi va la faccenda…intanto io vado a distendermi un po’;-)

Cristina Ricchetti
28-11-08, 16:09
"come va la faccenda"? ma come, tu sei andata a farti la
nuotatona slalom tra tonni, polpi, creste di mare, e poi
altra fauna marina ...allora io la nuotata non me la faccio ...
se permetti ... evito di fare troppo rumore ... sciaff sciaff,
li lascio stare questi esemplari marini, in fondo è più
casa loro che nostra, presuntuosi esseri disumani che tutto
vogliamo a nostra disposizione .. ! almeno, non potevi
fare amicizia ?? potrei forse fare un rapido 'sea watching',
con mascherina e tubolare..?? colandomi a picco in una
porzione di abisso ...?? no, no, me ne sto sulla barca cara,
non si sa mai, con la fortuna che mi ritrovo, invece del
tonno mi potrei scontrare con la 'Costa crociere' .. uack..
sdong ... e stelline varie ... si, si, me ne sto sul ponte e
bella seduta aspetto che tu continui il tuo bel raccontino,
dai, dai, non ti risparmiare troppo....

Maria Bertuzzo
29-11-08, 10:57
Mentre aspettiamo che si ricomponga il gruppo io mi sdraio sulla spiaggia a prendere il sole, mi piace troppo, una volta ci stavo anche nelle ore più calde, ma dopo una scottatura che mi aveva riempito di bolle, preferisco evitarle. Ciao

Roberto Gioffredi
30-11-08, 23:43
Spesso ho pensato ad una cosa che seppure impossibile, la immagino. Vorrei essere in un posto nell'universo distante 60 anni luce e poter vedere con un potente telescopio la vita nella maremma (luogo dove sono nato) dei miei genitori ed i miei nonni e poter vedere come vivevano le loro giornate.

vitalba paesano
01-12-08, 10:24
Caro Roberto, contenta di ritrovarti! E piacevolmente sorpresa da questa tua fantasia che corrisponde , credo, al sogno di molti (me compresa)... quello di superare lo spazio (andando lontano) e ancor di più il tempo (ritornando al passato) per rivivere stati d'animo e sensazioni che purtroppo sappiamo vive solo nella ns memoria. O per scoprire epoche e realta' che ci hanno preceduto. Ciao e torna presto. vp

Maria Bertuzzo
01-12-08, 12:24
anche io vorrei fare un tuffo nel passato, mi piacerebbe vedere come viveva una delle mie nonne (ne ho avute 3 perchè mio nonno si è sposato due volte) in particolare la mamma di mio papà; so poche cose di lei e non l'ho mai conosciuta ma quel poco che sono riuscita a sapere mi fa pensare di somigliarle e ne sono contenta. Stava spesso davanti alla stufa a cucinare, aveva anche 7 figli, sarà... ma mi piace tanto accendere la stufa e sentire l'odore della legna che prende fuoco, per il momento non lo posso fare perchè non ho più la mia baita in montagna, conto di poterla riavere presto. Ciao a tutti.
PS per roberto: hai fatto bene a venirci a trovare:)

riflessi
01-12-08, 21:33
anche io vorrei fare un tuffo nel passato...

L'indubbia bellezza di un ritorno al passato...ehm...nasconde vene acute di nostalgia,che invece io confinerei solo a qualche breve momento.
Io preferisco proiettarmi nel futuro...non è ragionevole,lo so,ma mi aspetto ancora tanto ...è come se non avessi speso abbastanza delle mie energie,ho ancora mille piccoli progetti...per ora,insomma,me ne infischio dell'età !
Un saluto a tutti dalla mattacchiona indaffarata:-)
Ma tornerò,Cristina cara,a continuare il racconto del mio giro in mare...che ci vuoi fare...io non lascio in pace neanche i pesci !

Maria Bertuzzo
02-12-08, 08:46
ma certo riflessi, ci mancherebbe altro, tutti abbiamo dei progetti da realizzare che magari abbiamo accantonato per il momento, per esempio vorrei riprendere a viaggiare, alcune circostanze me lo hanno impedito in questi ultimi anni ma arriverà il momento buono, all'età non ci penso proprio siamo solo dei ragazzi...;)
mb

Cristina Ricchetti
04-12-08, 19:49
superando addirittura il concetto del 'teletrasporto',
un mio grandissimo sogno è quello, forse fra diecimila
anni sarà possibile, della bi/tri/quadrilocazione,
ovvero poter essere contemporaneamente in più luoghi,
in situazioini differenti e viverle benissimo ognuna
nella sua importanza. Insomma vivere una vita, ma
triplicando o quadriplicando le esperienze, le conoscenze,
le possibilità e le capacità ... sempre se lo si desidera...
e, naturalmente in compagnia !!

ex Paolo
05-12-08, 08:32
..se pero' penso a questi ipotetici multiluoghi in visita contemporanea, con presenze poco gradite (classe dirigente inetta,politici corrotti,ineguaglianze sociali,insensibilità nei confronti dei deboli,ecc..),mi rendo conto che vivere questa "irrealtà" sia piu' che sufficiente....sarebbe auspicabile tentare di modificare questa triste realtà attraverso una rivoluzione (non cruenta) delle idee dei principi,dell'etica,della corretta,adeguta democrazia....scusate lo sfogo moralistico ma,io desidero essere moralista davanti a tanti sconci morali e politici....

vitalba paesano
05-12-08, 09:34
Evviva i moralisti se sono adulti responsabili che non rinunciano al diritto di ribellarsi alle molte nefandezze di una classe dirigente, di una politica, di un modus vivendi che vediamo ogni giorno, vicino o lontano da noi, in mille piccole cose, e che non possiamo condividere. Fuggire lontano? certo, con la fantasia o per chi può nei fatti, ma prima, e condivido con Paolo il cipiglio fiero, dicendo a chi di dovere che così non va :De facendo qualsiasi cosa contribuisca a migliorare questa ns società. Buona giornata a tutti. vp

riflessi
05-12-08, 17:42
Ho voglia di rilassarmi,e lo faccio tornando col pensiero a quella bella nuotata di cui vi stavo raccontando.
Mi ero scontrata con un tonno gigante e una piovra appiccicosa(o loro si erano scontrati con me?eh,Cristina…mi hai fatto ricordare che i punti di vista possono essere sempre differenti!)e insomma me ne ero liberata con la mia arma segreta, la mia magica spilletta …acc…l’ho persa con quel polpaccio della malora.Oh…quanto l’ho rimpianta,la mia spilletta, con quell’altro elemento ero proprio indifesa,senz'armi. Dannazione,stavo placidamente perlustrando le acque,ficcanaso come sono,quando ho cominciato a sentire un prurito,ma un prurito...provateci voi a grattarvi con forza l’ombelico mentre state nuotando…e io ho pure le unghie piuttosto lunghe...perdinci...un prurito così inon è proprio simpatico,anzi,è davvero insopportabile . Il tizio responsabile di tutto questo dannato fastidio era piccolo, ma davvero duro,vi assicuro: non se ne voleva andare proprio…ha scambiato il mio ombelico per una conchiglia…e ci si è infilato di prepotenza…che rabbia…ma si fa una cosa del genere,senza neanche offrire un canone per l’affitto? L’ingerenza del signor paguro,vi giuro,non l’ho proprio gradita…avessi avuto la mia spilletta,forse avrei fatto un paguricidio…ero costretta a far camminare a gran velocità le mie due rotelle nella cervice per neutralizzare il nuovo nemico… Nooooo! Tranquilli…non gli ho usato violenza. ..ehm…ehm… qualcuno ha detto che se conosci il nemico puoi meglio sconfiggerlo…e allora io mi son spremuta le meningi,e mi son così ricordata che il paguro sloggia solo se trova una casa più grande. Ebbene,per farla breve,ho preso al volo una conchiglia vuota su uno scoglio appena affiorante lì vicino e l’ho avvicinata al mio ombelico…e toh…il miracolo è avvenuto…il bestiolino c’è cascato! Lusingato d’aver a tiro una magione meno angusta…ci si è presto infilato,che sollievo! Io mi son tastata la parte indolenzita ma ormai liberata, e meno male che ero in acqua salata..mi ha fatto bene ,il sale,ha disinfettato il mio ombelico che aveva appena sofferto l’insulto della codaccia dura del paguro che vi si era proprio cocciutamente avvinghiato. Ma è durata poco la pace…ecco venire dall’onde quella lì,quella specie di suora delle creste di mare… se volete,ve la racconto la prossima volta, l’avventura…
Intanto invio un cordialissimo saluto a tutte/tutti :)

Cristina Ricchetti
08-12-08, 14:07
...però nel mio sogno di ubiquità...visto che era ed è un
sogno...questo regalo...è possibile solo....ai meritevoli!!!
...nel mio sogno... non esiste una classe dirigente corrotta,
non esistono portaborse o politici corrotti, non esiste una
finanza malata, non ci sono poveri, nè straricchi, non ci
sono analfabeti, non c'è lavoro minorile, non esiste violenza,
non ci sono guerre, non si muore di fame, non si muore di
lavoro, non ci sono differenze di genere, non si viene
selezionati in base alle proprie scelte sessuali, nè tantomento
si uccidono i gay.
Ma è solo un sogno, un viaggio in un mondo fantastico,
tanto auspicabile quanto lontano.

Maria Bertuzzo
08-12-08, 15:03
Se ci "lavoriamo" bene i nostri figli, ci arriveremo in questo mondo; a me sembra che questa generazione di ragazzi sia bella, fatta eccezione per alcuni purtroppo e non per colpa loro ma per colta di genitori ottusi, conservatori, ecc. ecc., ci vorrà un po' di tempo ma un passo alla volta sconfiggeremo, senza armi, chi sta facendo di tutto per non permettere questo. Voliamo in questo mondo per ora un po' lontano.
Ciao a tutti.
mb:)

ex Paolo
09-12-08, 08:57
Se ci "lavoriamo" bene i nostri figli, ci arriveremo in questo mondo; a me sembra che questa generazione di ragazzi sia bella, fatta eccezione per alcuni purtroppo e non per colpa loro ma per colta di genitori ottusi, conservatori, ecc. ecc., ci vorrà un po' di tempo ma un passo alla volta sconfiggeremo, senza armi, chi sta facendo di tutto per non permettere questo. Voliamo in questo mondo per ora un po' lontano.
Ciao a tutti.
mb:)
..Bisognava lavorare bene prima. Le ultime generazioni,in parte quelle che oggi detengono il potere,la famosa gerontocrazia,non lascia spazio sufficiente al rinnovamento.
Tuttavia non bisogna vedere sempre il mondo a tinte fosche:la vera risorsa sono i giovani che ,se spolveriamo la memoria,nelle generazioni passate, hanno sempre affrontato problemi ricorrenti nei confronti delle classi conservatrici.Oggi,la situazione è ulteriormente aggravata dalla crisi economica,ma,penso alle forze e alle idee dei giovani,alla loro generosità e allora vedo diradarsi la nebbia...

Cristina Ricchetti
09-12-08, 11:59
questa fiducia e speranza nei giovani, la condivido in assoluto,
peccato però che molti, troppi over50, e soprattutto quelli
sulle poltrone doc, non siano dello stesso avviso, mi correggo,
a parole (ma quante parole in questo paese del tutto e del
contrario di tutto), tutti realisti, nei fatti in italia non si tiene
conto che saranno solo ed esclusivamente loro a raccogliere
i cocci e li si priva delle opportunità, si tagliano i fondi alla
scuola, li si umilia nella ricerca di una occupazione, non li si
sostiene nel diritto ad una casa, ad una famiglia e men che
meno ad avere uno o più figli. In una società sempre più
vecchia, loro non esistono più, li vogliono relegare in una
minoranza silenziosa e senza prospettive ... ... ... per fortuna
si stanno organizzando in movimenti civili, al di fuori o nella
politica dei partiti, stanno ALZANDO LA TESTA, e io sono
con loro.

ex Paolo
09-12-08, 21:12
Fra gli over50 ci siamo tutti e...chi è senza peccato lanci la prima pietra...
Le analisi sociologiche le conosciamo tutti,mancano solo i fatti...

ex Paolo
09-12-08, 21:30
Ho voglia di rilassarmi,e lo faccio tornando col pensiero a quella bella nuotata di cui vi stavo raccontando.
Mi ero scontrata con un tonno gigante e una piovra appiccicosa(o loro si erano scontrati con me?eh,Cristina…mi hai fatto ricordare che i punti di vista possono essere sempre differenti!)e insomma me ne ero liberata con la mia arma segreta, la mia magica spilletta …acc…l’ho persa con quel polpaccio della malora.Oh…quanto l’ho rimpianta,la mia spilletta, con quell’altro elemento ero proprio indifesa,senz'armi. Dannazione,stavo placidamente perlustrando le acque,ficcanaso come sono,quando ho cominciato a sentire un prurito,ma un prurito...provateci voi a grattarvi con forza l’ombelico mentre state nuotando…e io ho pure le unghie piuttosto lunghe...perdinci...un prurito così inon è proprio simpatico,anzi,è davvero insopportabile . Il tizio responsabile di tutto questo dannato fastidio era piccolo, ma davvero duro,vi assicuro: non se ne voleva andare proprio…ha scambiato il mio ombelico per una conchiglia…e ci si è infilato di prepotenza…che rabbia…ma si fa una cosa del genere,senza neanche offrire un canone per l’affitto? L’ingerenza del signor paguro,vi giuro,non l’ho proprio gradita…avessi avuto la mia spilletta,forse avrei fatto un paguricidio…ero costretta a far camminare a gran velocità le mie due rotelle nella cervice per neutralizzare il nuovo nemico… Nooooo! Tranquilli…non gli ho usato violenza. ..ehm…ehm… qualcuno ha detto che se conosci il nemico puoi meglio sconfiggerlo…e allora io mi son spremuta le meningi,e mi son così ricordata che il paguro sloggia solo se trova una casa più grande. Ebbene,per farla breve,ho preso al volo una conchiglia vuota su uno scoglio appena affiorante lì vicino e l’ho avvicinata al mio ombelico…e toh…il miracolo è avvenuto…il bestiolino c’è cascato! Lusingato d’aver a tiro una magione meno angusta…ci si è presto infilato,che sollievo! Io mi son tastata la parte indolenzita ma ormai liberata, e meno male che ero in acqua salata..mi ha fatto bene ,il sale,ha disinfettato il mio ombelico che aveva appena sofferto l’insulto della codaccia dura del paguro che vi si era proprio cocciutamente avvinghiato. Ma è durata poco la pace…ecco venire dall’onde quella lì,quella specie di suora delle creste di mare… se volete,ve la racconto la prossima volta, l’avventura…
Intanto invio un cordialissimo saluto a tutte/tutti :)
Questa notte ho sognato d'essere un tonno..... di media grandezza,guizzante e un po' impaurito... di finire nella tonnara...per la mattanza...aiutami rilessi!!!

riflessi
09-12-08, 23:15
(L’avventura continua)

Eccomi lì in mare.
Dirò quando potrò di quella lì
quella specie di suora delle creste di mare.
Ora devo raccontare di lui
lui che in quel di Creta era lì fra l’onde
Lui, piuttosto snello ,ormai un po’ grey ma non del tutto
Era lì e ora mi guardava con un mezzo sorrisetto sornione
Nascondendo chissà quanti e quali denti predatori !
E mi guardava fisso : le sue pupille - roba da matti -
erano a forma di cuoricino, già, di cuoricino!
Sentivo che tentava di comunicare
in qualche strambo modo proprio con me
Occhiate non troppo furtive movenze ultrasuoni
Ormai inerme seppi di aver esagerato con quella spilletta
Lui si moveva dritto guizzante e nel contempo flessuoso invitante
E all’improvviso capii : come opporglisi?
Mi offriva un passaggio alla scoperta del pianeta blu
Lui non era più lui, ma era sempre lui
sì…lui si era dileguato, ma era tornato…

“Se dal bozzolo sboccia una farfalla, perché non può sbocciare un delfino da un tonno?” ;)

Cristina Ricchetti
10-12-08, 06:41
...........
"mancano i fatti", ma i fatti non si fanno con le rivoluzioni,
è tutto così immanente !!
allora i fatti iniziano con le "analisi sociologiche" a manetta,
iniziano con le parole, confrontandosi, alzando la voce,
unendosi ai più deboli, facendo emergere a parole le
problematiche della quotidianità, sentendosi partecipi e
attivandosi nel piccolo, affinchè i fatti si concretizzino poi
per virtuosa necessità e prese d'atto.
...............
scusate la digressione, qui concludo.

ex Paolo
10-12-08, 08:41
....si', la parola è fondamentale cosi'come il confronto libero e non strumentalizzato.Le rivoluzioni che intendo io (mi pare di averlo gia'sottolineato)sono quelle delle idee che fanno prevalere la cultura i sentimenti, che mirano a innovare le coscienze...direi quindi molto piu' "impegnative" delle rivoluzioni cruente.
Se pensiamo allo stato della formazione odierna non ci sono tante speranze,per questo bisogna essere realisti,constatare la triste realtà, ma, impegnandoci con i giovani per innescare il cambiamento....

ex Paolo
10-12-08, 09:10
(L’avventura continua)

Eccomi lì in mare.
Dirò quando potrò di quella lì
quella specie di suora delle creste di mare.
Ora devo raccontare di lui
lui che in quel di Creta era lì fra l’onde
Lui, piuttosto snello ,ormai un po’ grey ma non del tutto
Era lì e ora mi guardava con un mezzo sorrisetto sornione
Nascondendo chissà quanti e quali denti predatori !
E mi guardava fisso : le sue pupille - roba da matti -
erano a forma di cuoricino, già, di cuoricino!
Sentivo che tentava di comunicare
in qualche strambo modo proprio con me
Occhiate non troppo furtive movenze ultrasuoni
Ormai inerme seppi di aver esagerato con quella spilletta
Lui si moveva dritto guizzante e nel contempo flessuoso invitante
E all’improvviso capii : come opporglisi?
Mi offriva un passaggio alla scoperta del pianeta blu
Lui non era più lui, ma era sempre lui
sì…lui si era dileguato, ma era tornato…

“Se dal bozzolo sboccia una farfalla, perché non può sbocciare un delfino da un tonno?” ;)

Di quale suora parli,non esistano piu' quelle pie suorine di una volta...ricordo d'incontarla in treno una suora,giovane,dagli occhi cerulei,
con la quale parlammo dei tanti problemi dei giovani (io,allora ero giovanissimo), ci confrontammo anche animatamente:sembrava affrontare ogni discussione senza pregiudizi; desiderava far prevalere la sua pacata riflessione nell'intento di farmi ragionare e convincermi su determinate questioni anche di natura religiosa....usava l'inflessione della voce con tonalità basse e vellutate che mi seducevono....poi il treno si fermo in una stazioncina anonima e la suorina scese...salutandomi mi disse,fissandomi intensamente,peccato, mi sarebbe bastata una fermata in piu',per convincerti....Non lo piu' dimenticata....

Maria Bertuzzo
10-12-08, 10:02
Io ricordo un bel "pretino" giovane, bello (molto), affascinante, a quel tempo andavo molto volentieri in chiesa ma andavo per pregare o perchè? Peccato che poi le vacanze finivano e io me ne tornavo qui...
Pure io non l'ho mai dimenticato ero poco più di una bambina.
Ciao a tutti;)

Cristina Ricchetti
10-12-08, 11:37
visto che hai dato un nuovo spunto veramente interessante,
ti propongo senza impegno di aprire una piccola sezione dove
si possa 'ricordare' degli incontri, in positivo o negativo, che
mai più abbiamo dimenticato, penso che in questo caso, tutti
avremo qualcosa da scrivere, che dici ?
ciao e buona giornata

ex Paolo
10-12-08, 14:18
Io ricordo un bel "pretino" giovane, bello (molto), affascinante, a quel tempo andavo molto volentieri in chiesa ma andavo per pregare o perchè? Peccato che poi le vacanze finivano e io me ne tornavo qui...
Pure io non l'ho mai dimenticato ero poco più di una bambina.
Ciao a tutti;)
....in fondo è il fascino della "divisa" ,quell'aria casta,quell'apparente distacco dal mondo materiale che ti coinvolge,ti attrae naturalmente....peccato che avevo appena quattordici anni.....adesso gli avrei chiesto il nome del convento o il telefonino......

ex Paolo
10-12-08, 14:30
visto che hai dato un nuovo spunto veramente interessante,
ti propongo senza impegno di aprire una piccola sezione dove
si possa 'ricordare' degli incontri, in positivo o negativo, che
mai più abbiamo dimenticato, penso che in questo caso, tutti
avremo qualcosa da scrivere, che dici ?
ciao e buona giornata

cara Cristina,io l'aprirei volentieri(la sezione),ma senza volere peccare di presunzione,non ho tantissimi ricordi da raccontare...ho un ricordo in particolare,che rasenta il pruriginoso....nel mio piccolo....dovrei pensarci ;a volte srotolando la "bobina" s'illumina lo schermo della memoria,chissà........potrei imbarazzare qualcuna....

Maria Bertuzzo
11-12-08, 12:58
.......potrei imbarazzare qualcuna....
Dai Paolo, racconta che poi ti veniamo dietro, a te l'onore di aprire la sezione.
mb:)

Cristina Ricchetti
12-12-08, 12:44
non tanto per insistere, quanto perchè, paolo, mi sembra
probabilmente di non essermi spiegata, dicevo di aprire
una sezione dove tu racconteresti solo il tuo incontro
(per esempio proprio quello con la suorina), giusto per
iniziare, poi ognuno di noi si accoderà e racconterà del
suo, sperando di essere in tanti ... e naturalmente dovrai
dare un titolo alla tua piccola sezione e decidere dove
inserirla ... ( presentiamoci, chiacchere tra noi, pensieri
etc) .... scusami, magari hai tergiversato solo perchè
non ti va l'idea, prometto che non ti scoccerò più con
questa mia menata, goodbye

PS mi è piaciuto molto il tuo intervento nella sezione
"scrivere rivela o cela?", ciao

riflessi
12-12-08, 22:37
(L’avventura continua)
Certo, anche da un tonno può sbocciare un delfino
Ma si sa cosa combinano i delfini quando hanno un passato da tonni
Mai fidarsi di nessuno!e men che meno in mare aperto, lo dice sempre la mia mamma
In conclusione,lui ha fatto una piroetta ed è filato via,lasciandomi con un palmo di naso
Mi ero illusa di aver rimediato un romantico passaggio
ed invece eccomi ancora a galleggiare sul mare come un’eremita
Fu allora che la vidi,sì,lei…l’alter ego delle mitiche sirene
sola e lontana dalla sua grotta dormiva e galleggiava in mare aperto
Ad occhio e croce era giovane ancora,con un corpaccio marrone
ciccione affusolato e la pancia un po' biancastra
con la sua vasta ciccia dal pelo vellutato che certo acqua non teme
La rimiravo con una certa attenzione…mica facile incontrare una così,lo giuro
Gelosa di sè,la presuntuosa, si sente importante, sa di essere una di poche al mondo
Ma ecco, all’improvviso lei vibra i baffi, si sveglia
e fulminea la scorgo inglobare un povero ignaro pesce di passaggio
e leccarsi di gusto i baffi
Poi avvista me che non sono certo un pesce e mi fissa con quei suoi piccoli occhietti
Non so se un po’ ebeti o un po’incantatori e m’àgita le vibrisse come una gattona

Un’onda sonora uscì da quel muso baffuto ma io la capii solo dalle sue pinne
Lei fidente pensava fossi anch’io un’eremita carnivora di mare
Lei,quella specie di schiva suora delle creste di mare
che sa nascondersi e dormire persino su un fondale
Lei, che più che una monaca-diva è una vera-rottura
per le reti dei pescatori cui vorace ruba quintali di pesci
Lei che crede di essere chissà chi e si fa desiderare da tutti i paparazzi
Lei mi pregava di tacere, di non dire ad anima viva d’averla incontrata
Né ai pescatori né ai paparazzi …e neppure a voi

Io gliel’ho detto che proprio non so stare zitta e che neanche m’era simpatica
Mi sarebbe bastata una fermata…ops..un minuto di più convincerla che facevo sul serio!
Ma lei sembrava non avere orecchie o non mi capiva….troppo sicura nella sua presunzione
Svelta s’immerse cacciando un polpo e sparì dalla mia vista,ma non dalla mia memoria
Lei, quella specie di bue, pardon, quella specie di suora delle creste di mare !

ex Paolo
13-12-08, 07:13
(L’avventura continua)
Certo, anche da un tonno può sbocciare un delfino
Ma si sa cosa combinano i delfini quando hanno un passato da tonni
Mai fidarsi di nessuno!e men che meno in mare aperto, lo dice sempre la mia mamma
In conclusione,lui ha fatto una piroetta ed è filato via,lasciandomi con un palmo di naso
Mi ero illusa di aver rimediato un romantico passaggio
ed invece eccomi ancora a galleggiare sul mare come un’eremita
Fu allora che la vidi,sì,lei…l’alter ego delle mitiche sirene
sola e lontana dalla sua grotta dormiva e galleggiava in mare aperto
Ad occhio e croce era giovane ancora,con un corpaccio marrone
ciccione affusolato e la pancia un po' biancastra
con la sua vasta ciccia dal pelo vellutato che certo acqua non teme
La rimiravo con una certa attenzione…mica facile incontrare una così,lo giuro
Gelosa di sè,la presuntuosa, si sente importante, sa di essere una di poche al mondo
Ma ecco, all’improvviso lei vibra i baffi, si sveglia
e fulminea la scorgo inglobare un povero ignaro pesce di passaggio
e leccarsi di gusto i baffi
Poi avvista me che non sono certo un pesce e mi fissa con quei suoi piccoli occhietti
Non so se un po’ ebeti o un po’incantatori e m’àgita le vibrisse come una gattona

Un’onda sonora uscì da quel muso baffuto ma io la capii solo dalle sue pinne
Lei fidente pensava fossi anch’io un’eremita carnivora di mare
Lei,quella specie di schiva suora delle creste di mare
che sa nascondersi e dormire persino su un fondale
Lei, che più che una monaca-diva è una vera-rottura
per le reti dei pescatori cui vorace ruba quintali di pesci
Lei che crede di essere chissà chi e si fa desiderare da tutti i paparazzi
Lei mi pregava di tacere, di non dire ad anima viva d’averla incontrata
Né ai pescatori né ai paparazzi …e neppure a voi

Io gliel’ho detto che proprio non so stare zitta e che neanche m’era simpatica
Mi sarebbe bastata una fermata…ops..un minuto di più convincerla che facevo sul serio!
Ma lei sembrava non avere orecchie o non mi capiva….troppo sicura nella sua presunzione
Svelta s’immerse cacciando un polpo e sparì dalla mia vista,ma non dalla mia memoria
Lei, quella specie di bue, pardon, quella specie di suora delle creste di mare !

...ma io,vorrei restare tonno...sono una specie in via d'estinzione..eppoi sono buoni,saporiti ..forse contengono un po' di mercurio ed altri materiali pesanti...bisogna fidarsi dei tonni... anche se le mamme,a volte per il troppo affetto,sbagliano!

ex Paolo
13-12-08, 14:29
non tanto per insistere, quanto perchè, paolo, mi sembra
probabilmente di non essermi spiegata, dicevo di aprire
una sezione dove tu racconteresti solo il tuo incontro
(per esempio proprio quello con la suorina), giusto per
iniziare, poi ognuno di noi si accoderà e racconterà del
suo, sperando di essere in tanti ... e naturalmente dovrai
dare un titolo alla tua piccola sezione e decidere dove
inserirla ... ( presentiamoci, chiacchere tra noi, pensieri
etc) .... scusami, magari hai tergiversato solo perchè
non ti va l'idea, prometto che non ti scoccerò più con
questa mia menata, goodbye

PS mi è piaciuto molto il tuo intervento nella sezione
"scrivere rivela o cela?", ciao
.... ubbidisco..la narrazione del ricordo è gia' in linea,nei forum sociali, titolo,amarcord,ciao Cristina
Paolo

ex Paolo
14-12-08, 12:02
.......potrei imbarazzare qualcuna....
Dai Paolo, racconta che poi ti veniamo dietro, a te l'onore di aprire la sezione.
mb:)
ho gia' provveduto... (forum sociali-titolo,Amarcord ) ciao,Paolo

riflessi
14-12-08, 21:36
l'onda va l'onda torna
come pendoli si oscilla
tra l'oggi e il tempo che fu
tra gli imbarazzi del presente
e i lampi d'un domani
non c'è niente da fare
come pendoli si oscilla

ex Paolo
16-12-08, 14:10
l'onda va l'onda torna
come pendoli si oscilla
tra l'oggi e il tempo che fu
tra gli imbarazzi del presente
e i lampi d'un domani
non c'è niente da fare
come pendoli si oscilla

E' leggermente criptica,pero', s'intravedono ,nell'alternarsi oscillatorio dei pendoli,lo scorrere inesorabile del "tempo ora", un ticchettio che si perpetua come il giorno e la notte,che ci fa crescere e invecchiare ...ma l'oggi è gia il tempo che abbiamo visssuto e il domani è un futuro inesistente che rincorriamo inutilmente.... ..rimane il tempo coscienziale ,che dall'orologio è svincolato.....

Maria Bertuzzo
16-12-08, 15:18
tra ieri, oggi e domani, io mi sono persa ieri perchè non trovo più "amarcord", dove l'abbiamo messo? Vorrei leggere la storiella della bella suorina. Grazie ragazzi per l'aiuto.;)

ex Paolo
16-12-08, 16:32
tra ieri, oggi e domani, io mi sono persa ieri perchè non trovo più "amarcord", dove l'abbiamo messo? Vorrei leggere la storiella della bella suorina. Grazie ragazzi per l'aiuto.;)

Cara Intrepida il racconto non riguarda la bella suorina,ma un bella mora,che ho incontrato casualmente sempre in treno,mentre mi recavo in caserma,per il servizio militare.
Lo puoi leggere nei "gruppi sociali": sfoglia i links veloci e apri la sezione dal titolo "Amarcord".
Un caro saluto,Paolo

ex Paolo
16-12-08, 16:57
l'onda va l'onda torna
come pendoli si oscilla
tra l'oggi e il tempo che fu
tra gli imbarazzi del presente
e i lampi d'un domani
non c'è niente da fare
come pendoli si oscilla
Bella la metafora,l'ho riletta ....ma quei,quel pendolo perchè ti procura tanti imbarazzi,ora,nel presente....tu che sei innamorata del mare ,dell'acqua ,che cancella con il lento defluire ogni traccia del passato....
Ciao,Paolo

riflessi
16-12-08, 21:30
Era solo una riflessione generale :
qui la discussione era partita dal voler fantasticare sul futuro,
ma inevitabilmente, ogni tanto, si cede alla nostalgia .

Però...
che gusto rendersi conto dei diversi echi
che le parole suscitano in chi legge !

Maria Bertuzzo
01-01-09, 09:01
Diario di bordo: oggi 1° gennaio 2009, propongo di fare un bel tuffo in uno splendido mare azzurro (magari vicino a riva e dove si tocca, per me, mi sento più sicura e posso nuotare tranquillamente), la giornata è magnifica e dopo esserci purificati denttro e fuori nell'acqua salata, ci sdraiamo al sole, che meraviglia!:)
il mio primo augurio del 2009 è per tutti noi, ciao a tutti
Il mare sarebbe quello allegato, le stuoie sono due ma possiamo aggiungerne altre;)

ex Paolo
01-01-09, 16:08
Diario di bordo: oggi 1° gennaio 2009, propongo di fare un bel tuffo in uno splendido mare azzurro (magari vicino a riva e dove si tocca, per me, mi sento più sicura e posso nuotare tranquillamente), la giornata è magnifica e dopo esserci purificati denttro e fuori nell'acqua salata, ci sdraiamo al sole, che meraviglia!:)
il mio primo augurio del 2009 è per tutti noi, ciao a tutti
Il mare sarebbe quello allegato, le stuoie sono due ma possiamo aggiungerne altre;)
io mi aggrego....anche se pensare al mare con quell'acqua azzurra.... in questo momento di brindisi... con varietà eccellenti di ottimo spumante italiano ,mi trovo un po' spiazzato...ma accetto ugualmente, per brindare con te,cara untrepida,e con quanti vorranno unirsi al brindisi per augurarci un sereno anno nuovo!!!

vitalba paesano
01-01-09, 17:20
Naturalmente sono dei vostri, portata più verso il mare che verso i brindisi, disponibile tuttavia ad alzare il calice per augurare a tutti voi un 2009... in nostra compagnia! vp

riflessi
05-01-09, 00:06
e dove potevo essere se non al mare?
auguri vivaci ondulati salati abissali saporiti spumeggianti
a tutti i grey panthers :p

Maria Bertuzzo
13-01-09, 11:32
in questo momento ho bisogno di massaggi terapeutici proporrei di venire con me alle terme, oppure, e forse è meglio se vogliamo restare al mare potremmo andare all'isola di Vulcano dove possiamo fare tutte e due le cose, vi aspetto li;)
ciao, maria

vitalba paesano
13-01-09, 11:35
Con te alle Terme? Quali? Attenta, Maria, sono sicura che la proposta, detta per gioco, corre... il rischio di essere presa sul serio. Che ne dite grey panthers? vp

Maria Bertuzzo
13-01-09, 12:48
Vitalba mi ha fatto venire in mente una cosa vera che mi raccontava un mio cugino in via molto confidenziale perchè sposato con figli, tra l'altro sposato con una bellissima ragazza e anche molto più giovane di lui.
Quel furbastro andava due volte l'anno alle terme, si divertiva moltissimo, aveva meno di 40 anni, tornava a casa in perfetta forma ma non ho mai capito se era per merito dell'acqua di Fiuggi o per via di un certo filarino che si ritrovava ad avere, combinazione!

ex Paolo
13-01-09, 22:25
in questo momento ho bisogno di massaggi terapeutici proporrei di venire con me alle terme, oppure, e forse è meglio se vogliamo restare al mare potremmo andare all'isola di Vulcano dove possiamo fare tutte e due le cose, vi aspetto li;)
ciao, maria
Maria,queste proposte termal-terapeutiche le condivido,mi unisco su qualsiasi isola

Maria Bertuzzo
14-01-09, 09:36
ci contavo sulla tua presenza, Paolo, e mentre aspettiamo gli altri rilassiamoci, un po' di sole, un po' di fanghi, un po' di pace fisica e soprattutto mentale. Cristina & co. unitevi!
maria:)

ex Paolo
14-01-09, 11:53
ci contavo sulla tua presenza, Paolo, e mentre aspettiamo gli altri rilassiamoci, un po' di sole, un po' di fanghi, un po' di pace fisica e soprattutto mentale. Cristina & co. unitevi!
maria:)

grazie Maria...fai bene a contarci....ma,sulla pace fisica,non ci contare troppo!

Cristina Ricchetti
14-01-09, 13:12
Le Terme, 'queste sconosciute', ci credete che non sono
mai stata in qualsiasi posto termale possa esistere?
Pensare che in Italia ce ne sono parecchie !
Mi piacerebbe sicuramente, vista la compagnia,
venire anche io, ma dovete delucidarmi bene il loro
scopo, i vantaggi e le attività proposte.
Certamente faranno bene al corpo e allo spirito, ma
quale sarà una giornata tipo ?
Tenete comunque conto della mia presenza, anche
senza troppe spiegazioni, mi è venuto in mente
che mi sento un tantino stanca e le terme forse
potranno ricaricare un'anima e un corpo infarciti di
stagione invernale che per me risulta sempre troppa.
ciaooooo

PS ciao Maria ho visto che sei in linea come me

Maria Bertuzzo
14-01-09, 14:06
Io credevo che le terme fossero "cose per anziani malandati" una volta, poi ho scoperto invece che erano più giovani che anziani, tra le mie conoscenze che le frequentavano e tutti tornavano felici e contenti.
L'hanno scorso parlando con un mio vicino di casa, appena tornato dalle terme, appunto, ho scoperto intanto che si è divertito molto e poi mi viene in mente che ha anche detto "solo che io ero con mia moglie e lei la sera preferiva starsene in camera per riposarsi nel vero senso della parola" e poi "se avessi voluto comunque..."
Non è mia intenzione istigare nessuno a fare cose sconvenienti o "cose vastase" come diceva Catarella nei racconti di Montalbano quando aveva dovuto guardarsi una serie di cassette per una notte intera, ma a quanto pare se uno vuole divertirsi può unire l'utile al dilettevole anche alle terme. Per quanto riguarda le cure mi sembra che bevessero acqua, forse facevano dei bagni ma come ho detto all'inizio devo documentarmi.
Concludendo cara Cristina, credo proprio che ti farebbero solo bene;)

vitalba paesano
14-01-09, 18:00
Un'idea: scegliamo una località che vada bene a tutti, proponiamo un weekend lungo dal venerdì alla domenica sera. grey panthers organizza e poi ci si ritrova tutti alle terme.... magari in incognito.....oppure no..... che dite? E' troppo giovane la vita del sito per combinare? buona serata vp

Cristina Ricchetti
15-01-09, 12:26
70

... dal virtuale al reale ... shhhh !
devo concentrarmi e devo pensare ...
è un'idea .... emmm ..... non male ...

Maria Bertuzzo
15-01-09, 12:46
preferisco andare piano, non vorrei rischiare di cadere;)
ciao Cristina, vedo che sei qui con me
Buon pomeriggio a tutti
maria

vitalba paesano
15-01-09, 13:50
Mumble...mumble...sento rumore di rotelle!! buon pomeriggio, meditate, meditate! affettuosamente vp

Maria Bertuzzo
25-01-09, 14:47
è passato un po' di tempo e non ricordo più dove eravamo arrivati, mi rinfrescate le idee? Magari riprendiamo il viaggio per altre mete...........
qualche proposta piacevole?
Scervellatevi io sono disponibile a tutto........si fa per dire......;)
Ciao a tutti
Maria

Cristina Ricchetti
25-01-09, 19:41
Ciao Maria, ;)
intanto mercoledì io me ne torno al MARE !
Si prevede tempo stupendo, almeno fino a
sabato, va beh sono solo previsioni, però ...
Certo non sono le isole Fiji, ma è pur sempre
un viaggetto ... se poi vogliamo tornare a
fantasticare, che ne dici della macchina del
tempo ? Passato o futuro ? Oppure un
'tranquillo' weekend nel triangolo delle
Bermude, o un avventuroso rafting nelle
acque fluviali più impetuose ?
Abbiamo solo l'imbarazzo della scelta :rolleyes:
Un bacio
cris

Maria Bertuzzo
25-01-09, 21:02
nel futuro però, niente passato, quello l'abbiamo già vissuto una volta, per le isole esotiche..... non è che poi ne vado pazza..... mi basta un semplice posticino più a portata di mano l'importante che il mare sia bello e pulito ma poi credo che qualsiasi luogo possa essere incantevole con la compagnia giusta, sentiamo il parere degli altri navigatori.......
Maria:)

ps.: sono contenta che le previsioni siano buone e mi raccomando devi stare al sole, ti darà una bella ricarica energetica