PDA

Visualizza la versione completa : Una notizia che vi interesserà tra 20 anni!



Attilio A. Romita
20-10-09, 00:30
Roma, 13 ott. (Adnkronos Salute) 17:30
Una memoria che zoppica non è la prima spia del morbo di Alzheimer. Uno studio dell'Università del Kansas (Usa) ha scoperto che un improvviso declino di altre capacità del pensiero o dell'apprendimento può costituire un segnale d'allarme anni prima della diagnosi. In particolare, sembra che a 'saltare' per prime siano abilità come quelle necessarie per leggere una mappa o completare un puzzle. Lo studio, pubblicato sugli 'Archives of Neurology', può aiutare i medici a identificare segni di Alzheimer a uno stadio precocissimo, cruciale affinché i farmaci oggi disponibili abbiano un impatto significativo. La ricerca è basata sull'analisi di 444 persone, 134 delle quali nel corso dello studio hanno sviluppato una demenza. Tutti sono stati sottoposti a test regolari sulle abilità mentali, per consentire ai ricercatori di ricostruire le tappe del manifestarsi dell'Alzheimer. Così i risultati hanno mostrato che le abilità visuospaziali - necessarie per percepire la distanza tra gli oggetti - inizia a declinare rapidamente tre anni prima della diagnosi. Mentre un calo generale nelle capacità mentali è stato osservato l'anno successivo. Invece il declino della memoria non si è manifestato nei pazienti fino a un anno prima della diagnosi clinica.

Dede Mussato
20-10-09, 09:21
Roma, 13 ott. (Adnkronos Salute) 17:30
Una memoria che zoppica non è la prima spia del morbo di Alzheimer. Uno studio dell'Università del Kansas (Usa) ha scoperto che un improvviso declino di altre capacità del pensiero o dell'apprendimento può costituire un segnale d'allarme anni prima della diagnosi. In particolare, sembra che a 'saltare' per prime siano abilità come quelle necessarie per leggere una mappa o completare un puzzle. Lo studio, pubblicato sugli 'Archives of Neurology', può aiutare i medici a identificare segni di Alzheimer a uno stadio precocissimo, cruciale affinché i farmaci oggi disponibili abbiano un impatto significativo. La ricerca è basata sull'analisi di 444 persone, 134 delle quali nel corso dello studio hanno sviluppato una demenza. Tutti sono stati sottoposti a test regolari sulle abilità mentali, per consentire ai ricercatori di ricostruire le tappe del manifestarsi dell'Alzheimer. Così i risultati hanno mostrato che le abilità visuospaziali - necessarie per percepire la distanza tra gli oggetti - inizia a declinare rapidamente tre anni prima della diagnosi. Mentre un calo generale nelle capacità mentali è stato osservato l'anno successivo. Invece il declino della memoria non si è manifestato nei pazienti fino a un anno prima della diagnosi clinica.

Bene! E l'Italia? Qualcuno si è attivato anche da noi per queste utilissime analisi preventive? Come fare per venirne a conoscenza? Buona giornata a tutti!

Attilio A. Romita
20-10-09, 23:27
....penso che per adesso il problema non ti sfiora e forse tra 50 anni, se disgraziatamente la cosa potesse avere un qualche interesse per te, anche da noi si saprà fare qualcosa.

Dede Mussato
21-10-09, 07:48
....penso che per adesso il problema non ti sfiora e forse tra 50 anni, se disgraziatamente la cosa potesse avere un qualche interesse per te, anche da noi si saprà fare qualcosa.

Grazie, mi hai dato della bimbetta.....comunque io credo molto nella prevenzione, confido nella ricerca, non ne parlano tutti? Ci sensibilizzano continuamente e si spera chei fondi raccolti portino appunto a quei risultati "straordinari" che in fondo tutti aspettiamo...in nome del progresso scentifico e della qualità della vita. Ciao, D.

Nello Lo Monaco
21-10-09, 08:12
Dede, anche io teoricamente credo nella prevenzione, ma l'osservazione di quanto accade nei nostri centri sanitari, è davvero molto deludente.
Spero di non avere problemi su di me e sui miei familiari, se così dovesse essere l'unica speranza di risolvere è affidata a un biglietto aereo, ma a quel punto non si parla più di prevenzione ma di intervento in emergenza...
Del resto, questo è il constatabile risultato di una politica gestionale delle capacità e delle competenze, che non premia i tanti ricercatori e operatori validi che pure ci sono ovunque, ma li induce a fuggire il più lontano possibile per avere la possibilità di lavorare con dignità e senza venire calpestati sotto il profilo umano e professionale.
Ognuno ha sempre quel che si merita...

Maria Bertuzzo
21-10-09, 14:07
un mio parere sull'argomento: da noi, in Italia in generale, ci sono degli ottimi centri di ricerca dove lavorano eccellenti ricercatori e dove si sono fatte scoperte eccezionali, vedi il Centro di Candiolo, ne cito uno per tutti perchè è vicino a Torino, sono molto fiduciosa nel loro lavoro: Purtroppo però è vero che sono molto poco sovvenzionati dallo stato e quei "poveri" ricercatori sono veramente sottopagati, è anche vero che i nostri ricercatori, in generale, sono costretti ad emigrare non tanto per questione di soldi ma per avere attrezzature migliori sulle quali appoggiarsi (non è il caso del nostro centro di Candiolo che mi ritulta essere veramente un fiore all'occhiello).
Un'ultima cosa: non è vero che ognuno ha sempre quel che si merita, io credo di meritare molto di più di quello che ho! Come voi del resto!

Nello Lo Monaco
21-10-09, 14:18
...non è vero che ognuno ha sempre quel che si merita, io credo di meritare molto di più di quello che ho! Come voi del resto!

La frase "ognuno ha quel che si merita", se applicata alle dinamiche sociali, è da intendere in senso statistico e non individuale.
Diciamo che una popolazione dotata di una certa mentalità, che esprime una certa classe dirigente e politica che agisce in un certo modo, e la riconferma per decenni immutata, ha quel che si merita.
Non mi pare di aver mai visto carri armati per le strade... quindi socialmente abbiamo quello che ci siamo scelti.

Maria Bertuzzo
21-10-09, 14:44
Tu hai ragione Nello ma io comunque per essere chiara volevo semplicemente dire che non ho scelto di essere governata da Berlusconi & Co, sempre tagli dove bisognerebbe investire (ricerca in generale, sanità, istruzione, ecc.) e poi mi va a fare il ponte sullo stretto!
Non lo reggo più!
Mi scusino i berlusconiani questo è il mio pensiero che non pregiudica nessun tipo di amicizia e di condivisione in argomenti diversi da questo!

Nello Lo Monaco
21-10-09, 15:31
...e poi mi va a fare il ponte sullo stretto!

Ma nooooooo... stai tranquilla ché non lo faranno...
L'unico obiettivo che hanno sempre avuto e si tramandano di generazione in generazione, è quello di pagare la penale all'IMPREGILO...
W l'Italia!

Attilio A. Romita
21-10-09, 19:17
Signori,
sono costetto a ripetere quello che ho scritto varie volta.
L'Italia è una Repubblica Libera ed è governata da un Parlamento ed un Governo eletto dalla maggioranza degli Italiani che gli hanno delegato l'esecuzione di una serie di azioni sulla base del programma presentato prima delle elezioni.
Se al termine del mandato, i risultati non saranno congruenti con le premesse, ognuno è libero di fare scelte diverse.
Chi non si sente rappresentato dal Governo liberamente eletto è ovviamente libero di dissentire, ma non deve remare contro agitando spettri di disfattismo.
Chi non si sente rappresentato dal Governo liberamente eletto e non ha voglia di vivere in questo Paese è libero di trovarsi un posto diverso per abitare.
Forse è ora che questi banali concetti facciano parte del bagaglio culturale di tutti e, per favore, non ditemi che voglio aver sempre ragione perchè ribadisco concetti che attualmente si studiano anche alle elementari.

Nello Lo Monaco
21-10-09, 19:27
...Chi non si sente rappresentato dal Governo liberamente eletto è ovviamente libero di dissentire, ma non deve remare contro agitando spettri di disfattismo.

ma... non era una Repubblica Libera?
siamo liberi di dissentire, ma solo come ci viene permesso ;)
come si fa a dissentire senza "remare contro"?
La cosa che è sotto gli occhi di tutti, caro Attilio, è che questa classe politica ha preso non il governo ma il comando, e non tollera dissensi, appena qualcuno disturba il manovratore ci sono attacchi a mezzo stampa contro i magistrati, i giornalisti, i finanzieri, tutti che tramano, tutti comunisti... MAGARI ci fossero tutti questi comunisti in Italia, magari... io non ne vedo nemmeno uno!



...non ditemi che voglio aver sempre ragione...

ma noooooooo, ma come ti viene in mente un simile paradosso? :D

Attilio A. Romita
21-10-09, 22:26
...che c'è una minoranza attenta, che sa tutto, molto preparata e che non riesce a contare perchè un gran gruppo di sciocchi creduloni non crede a quello che dicono.
L'unica cosa che mi consola è che questo gruppo minoritario di persone serie si riduce sempre più e questo si che sarà un male, ma chi è causa del suo mal....con quello che segue.
La maggioranza democraticamente ha preso il governo e governa perchè ha avuto la delega democratica a farlo; questo fatto secca ad una minoranza che parla, parla, sparla e si piange addosso.
Questa è la realtà!

Maria Bertuzzo
22-10-09, 16:59
...che c'è una minoranza attenta, che sa tutto, molto preparata e che non riesce a contare perchè un gran gruppo di sciocchi creduloni non crede a quello che dicono.
L'unica cosa che mi consola è che questo gruppo minoritario di persone serie si riduce sempre più e questo si che sarà un male, ma chi è causa del suo mal....con quello che segue.
La maggioranza democraticamente ha preso il governo e governa perchè ha avuto la delega democratica a farlo; questo fatto secca ad una minoranza che parla, parla, sparla e si piange addosso.
Questa è la realtà!

Forse esageri un po'...troppo...non ho capito chi è questo gruppo minoritario di persone serie a cui ti riferisci...oppure facciamo finta che...e poi chi è che si piange addosso? noi o il presidente quando gli viene contestato qualcosa che ha combinato?
ciao Attilio buona serata...tanto andremo avanti in eterno...alla prossima!;)

Nello Lo Monaco
22-10-09, 17:49
il gruppo minoritario qua siamo io e te, Maria, ossia i comunisti :D
il Presidente non "combina" mai nulla, lavora solo per il nostro bene, siamo noi troppo ottusi che non gli lasciamo fare tutto questo bene disinteressato e continuiamo a disturbarlo, meno male che lui sa come fare (e lo fa!) per liberarsi degli scocciatori ;)

Adriana Peratici
22-10-09, 18:54
il gruppo minoritario qua siamo io e te, Maria, ossia i comunisti :D
il Presidente non "combina" mai nulla, lavora solo per il nostro bene, siamo noi troppo ottusi che non gli lasciamo fare tutto questo bene disinteressato e continuiamo a disturbarlo, meno male che lui sa come fare (e lo fa!) per liberarsi degli scocciatori ;)

No nel gruppo minoritario ci sono anch'io!

Vittorio Galli
22-10-09, 19:03
Un po' alla volta questo gruppo minoritario sta diventando maggioritario :D. Mi raccomando pero', attenzione a quali gruppi di FB aderite, di questi tempi anche scherzare e' pericoloso :D

Nello Lo Monaco
22-10-09, 19:09
Tranquillo Vittorio :D alla nostra età si sa quando vale la pena di rischiare il fondoschiena ;)

Maria Bertuzzo
22-10-09, 19:18
Un po' alla volta questo gruppo minoritario sta diventando maggioritario :D. Mi raccomando pero', attenzione a quali gruppi di FB aderite, di questi tempi anche scherzare e' pericoloso :D

è vero dobbiamo fare attenzione io ho aderito a qualcosa, non vorrei fosse proprio quello!! Oggi ho visto che ce n'è uno anche per Travaglio però a questo non ho aderito, in compenso ho dato la mia adesione a uno
per mandare il Papa non so dove!
Perciò se sparisco all'improvviso siete preparati!!;)

Nello Lo Monaco
22-10-09, 19:36
La prudenza aumenta con i capelli bianchi, però non voglio nemmeno farmi intimidire da questa massa di cialtroni, se mi va di aderire a un gruppo su FB, o di scrivere qualcosa su un blog, lo faccio. E che cavolo!!! :cool:

Vittorio Galli
22-10-09, 20:10
Distinguere tra l'espressione personale del libero pensiero e l'istigazione. In tanti, immagino, si augurano in cuor loro una "soluzione finale" per quella risma di individui e finchè lo si pensa o se ne parla al bar può essere solo libertà di espressione; ma la cassa di risonanza di Internet trasforma anche certe opinioni o speranze in qualcosa che potrebbe diventare incontrollabile.

Nello Lo Monaco
22-10-09, 21:40
Vittorio sono in piena sintonia con quanto scrivi.

Attilio A. Romita
22-10-09, 21:48
...queste frasi da cospiratori carbonari.
Non mi pare che in Italia ci sia nessun desaprecido, come teme Maria.
E Nello, nessuno ti impedisce di esprimere il tuo pensiero o di cercare in modo che la minoranza diventi maggioranza.
E' importante, come dice Filippo, esprimere il proprio libero pensiore, ma è altrettanto importante non istigare ad azioni di cui poi ci si potrebbe pentire.
La cassa di risonanza amplifica i pensieri, non ne muta la natura.
Signori viviamo in uno stato libero ed il limite delle nostre libertà è solo la legge.
......e state attenti a filare dritti, altrimenti chiamo il lupo mannaro!:eek::p:):D

Maria Bertuzzo
22-10-09, 22:06
Ma io intendevo che potrei finire in galera!
Comunque a gruppi che potrebbero istigare all'omicidio di qualcuno non avrei mai aderito, ma perchè è fuori dalla mia portata, al massimo posso mandare le persone non gradite da qualche parte con il biglietto di sola andata!

Attilio, si chiama Vittorio non Filippo!

Attilio A. Romita
22-10-09, 23:42
Vittorio scusami per continuare a sbagliare il tuo nome.:o:o:o:o

Attilio A. Romita
22-10-09, 23:48
non si finisce in galera, almeno in Italia, per aver gridato "abbasso Berlusconi" o "Berlusconi sbaglia tutto".
Ma si può essere condannati se si dice "Ammazziamo Berlusconi" come si intitola un gruppo su FB, questa è apologia di reato e credo che sia sancita sul codice da almeno 100 anni.
A forza di sentire o dire alcune legende metropolitane si finisce per crederci!
Aspettiamo le prossime elezioni e sicuramente sarete capaci di mandare a casa Berlusconi e saprete governare per i prossimi 5 anni con saggezza, lungimiranza facendo cose sempre socialmente utili.

Maria Bertuzzo
23-10-09, 08:13
non si finisce in galera, almeno in Italia, per aver gridato "abbasso Berlusconi" o "Berlusconi sbaglia tutto".
Ma si può essere condannati se si dice "Ammazziamo Berlusconi" come si intitola un gruppo su FB, questa è apologia di reato e credo che sia sancita sul codice da almeno 100 anni.
A forza di sentire o dire alcune legende metropolitane si finisce per crederci!
Aspettiamo le prossime elezioni e sicuramente sarete capaci di mandare a casa Berlusconi e saprete governare per i prossimi 5 anni con saggezza, lungimiranza facendo cose sempre socialmente utili.


si, lo manderei dritto in Paradiso, d'altra parte è lui che si è definito Dio, ma dal momento che non ammazzo neppure gli insetti, lo mando, per il momento, nel Paradiso che gli si addice di più...quello fiscale!

ps: mi risulta che quel gruppo sia stato oscurato, ora vediamo se altri gruppi simili ma rivolti ad altre persone subiranno lo stesso trattamento o se continueranno ad esserci tanti pesi e tante misure!