PDA

Visualizza la versione completa : poesie e racconti



Gian Luigi Semplicio
29-09-10, 14:27
Mi piaci quando taci

Mi piaci quando taci perché sei come assente,
e mi ascolti da lungi e la mia voce non ti tocca.
Sembra che gli occhi ti sian volati via
e che un bacio ti abbia chiuso la bocca.

Poiché tutte le cose son piene della mia anima
emergi dalle cose, piene dell'anima mia.
Farfalla di sogno, rassomigli alla mia anima,
e rassomigli alla parola malinconia.

Mi piaci quando taci e sei come distante.
E stai come lamentandoti, farfalla turbante.
E mi ascolti da lungi, e la mia voce non ti raggiunge:
lascia che io taccia col tuo silenzio.

Lascia che ti parli pure col tuo silenzio
chiaro come una lampada, semplice come un anello.
Sei come la notte, silenziosa e costellata.
Il tuo silenzio è di stella, così lontano e semplice.

Mi piaci quando taci perché sei come assente.
Distante e dolorosa come se fossi morta.
Allora una parola, un sorriso bastano.
E son felice, felice che non sia così.

Gian Luigi Semplicio
29-09-10, 14:58
Ho visto un posto che mi piace si chiama Mondo
Ci cammino, lo respiro la mia vita è sempre intorno
Più la guardo, più la canto più la incontro
Più lei mi spinge a camminare come un gatto vagabondo…
Ma questo è il posto che mi piace si chiama mondo….

Uomini persi per le strade, donne vendute a basso costo
Figli cresciuti in una notte come le fragole in un bosco
Più li guardo, più li canto più li ascolto
Più mi convincono che il tarlo della vita è il nostro orgoglio
Ma questo è il posto che mi piace si chiama mondo….
sì questo è il posto che mi piace…

Viviamo in piccole città (nascosti dalla nebbia)
prendiamo pillole per la felicità (misericordia)
Non siamo virgole (amiamo l’Inghilterra)
Crediamo nell'’eternità…
Gira e gira e non si ferma mai ad aspettare
Sorge e poi tramonta come un delfino dal mare
Gira e gira e non si ferma mai ad aspettare
Sorge e poi tramonta come un delfino dal mare

Ho visto un posto che mi piace si chiama Mondo!!!!!

vitalba paesano
29-09-10, 15:20
Ben ritrovato! ci sei mancato. ... non mollarci più!

Maria Bertuzzo
29-09-10, 19:50
Che bel rientro Gian Luigi, la prima è una bellissima poesia di Neruda e la seconda è una canzone? Tu sai chi ha scritto quel testo?

Non abbandonarci! Spero di vederti gironzolare...a presto,
Maria

Gian Luigi Semplicio
30-09-10, 13:39
GRAZIE!!!!
grazie tante per i vostri affettuosi messaggi. la vita mi aveva portato altrove... ma il ricordo di Voi e' stato sempre presente. GIURO non mi allontano piu'. ho riconosciuto la strada di casa e sono ritornato... grazie di nuovo, splendide creature!!!

Gian Luigi Semplicio
01-10-10, 18:46
Non camminare davanti a me,
potrei non seguirti;
non camminare dietro di me,
non saprei dove condurti;
cammina al mio fianco
e saremo sempre amici.

Anonimo cinese.

Gian Luigi Semplicio
10-11-10, 22:15
Due amici parlano al bar.
- Peppino, se tu trovassi un uomo a letto con tua moglie cosa gli faresti?
- Come minimo gli spezzerei il bastone e gli ammazzerei il cane!
- Ma che sei scemo? Come sarebbe a dire gli spezzi il bastone e gli ammazzi il cane?
- A Giovà, solo un cieco potrebbe andare con mia moglie!

Gian Luigi Semplicio
10-11-10, 22:17
Un tipo va in un negozio di giocattoli per acquistare una Barbie e chiede al commesso i vari prezzi:
"Signore, Barbie ginnasta 38 euro, Barbie amazzone 40 euro, Barbie maestra 50 euro, Barbie avvocato 55 euro, Barbie divorziata 500 euro.. "
Il signore stupito sbotta: "Eh accidenti...e che mai avrà di più la Barbie divorziata?"
"La casa di Ken, il cavallo di Ken, il fuoristrada di Ken, lo yacht di Ken, la villa al mare di Ken..."

Maria Bertuzzo
11-11-10, 08:07
Povero Ken, ma gli è rimasto qualcosa per sopravvivere? Certo che voi uomini siete proprio furbi, dopo che vi siete fatti spennare una volta non contenti siete pure capaci di ricaderci una seconda!! A volte siete proprio ingenui, non avete capito che le donne sono furbe?

ps: esclusi i presenti, me compresa!;)

Gian Luigi Semplicio
13-11-10, 11:24
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
scusa maria non sono rimba ma non posso risponderti.
saluti

Gian Luigi Semplicio
15-11-10, 17:05
Ormai è risaputo che chi si è ritirato dal lavoro, ha tanto tempo libero. L’altro giorno io ed hernest grande amico di infanzia passeggiavamo tra i viali alberati del Parco ricchion di torino. Provammo a sviluppare il seguente pensiero:
il MACRO cosmo ha come riferimento l’UOMO;
il MICRO cosmo ha come riferimento l’UOMO
e piu’ precisamente: dall’uomo inizia l’infinitamente grande, verso lo spazio immenso, con i suoi migliardi di galassie, oggetti dalle vastissime dimensioni, materia oscura dell’universo
ed e’ sempre dall’uomo che inizia l’infinitamente piccolo, atomi, bosoni, gluoni, ecc.
considerando che tutto parte dall'uomo: l’UOMO è DIO?

Attilio A. Romita
16-11-10, 01:01
.....filosofica di Simplicio.
All'inizio della sua speculazione il nostro amico fa 2 affermazioni speculative:

il MACRO cosmo ha come riferimento l’UOMO;
il MICRO cosmo ha come riferimento l’UOMO

e da queste fa discendere una domanda "infinita"
l’UOMO è DIO?.

A Simplicio pongo una questione:
Come è possibile dare una risposta logica partendo da due affermazioni apodittiche non provate?

Una regola della logica dice:
Se A è uguale a B e B è uguale a C, allora A è uguale a C.

Questa regola è valida sole se siamo stati capaci di definire le regole per verificare l'uguaglianza.

Un caro saluto