PDA

Visualizza la versione completa : Un nuovo spazio? Vi spiego perchè



vitalba paesano
23-10-08, 18:31
Cari amici, visto che incominciamo a crescere di numero e soprattutto in disinvoltura, abbiamo pensato che il solo forum "mi presento" non bastasse più. Resta per chi, appena arrivato, cortesemente ci dice qualcosa di sè, ma, una volta accomodatosi in salotto... occorreva un angolo riservato alle due chiacchiere. Qui si può parlare di tutto, ma proprio di tutto quello che non ha spazio altrove. Guardate la pagina di presentazione dei forum (http://forum.grey-panthers.it/), così li vedete tutti con un sol colpo d'occhio: tecnologia, giardinaggio, pensieri, letture, salute.... mancavano proprio le chiacchiere. Quelle che si fanno tra amici... proprio come siamo ormai noi. Vi aspetto. Chi comincia? vp

Maria Bertuzzo
07-08-09, 16:18
Cari amici, visto che incominciamo a crescere di numero e soprattutto in disinvoltura, abbiamo pensato che il solo forum "mi presento" non bastasse più. Resta per chi, appena arrivato, cortesemente ci dice qualcosa di sè, ma, una volta accomodatosi in salotto... occorreva un angolo riservato alle due chiacchiere. Qui si può parlare di tutto, ma proprio di tutto quello che non ha spazio altrove. Guardate la pagina di presentazione dei forum (http://forum.grey-panthers.it/), così li vedete tutti con un sol colpo d'occhio: tecnologia, giardinaggio, pensieri, letture, salute.... mancavano proprio le chiacchiere. Quelle che si fanno tra amici... proprio come siamo ormai noi. Vi aspetto. Chi comincia? vp

ho fatto una ricerca nel forum di discussioni che ricordavo ma rimaste un po' indietro ma credo molto utili, tra l'altro ho scoperto questa che non ricordavo, ma forse sono arrivata dopo e non c'era nelle mie sottoscrizioni.

Ecco l'elenco e la relativa posizione:

Fai come me/Diamoci una dritta - Miao&Bau
In questa discussione tutti i suggerimenti pratici, i consigli spiccioli, i preziosi segreti del vivere quotidiano con i nostri amici animali. Un passaparola per vivere meglio con loro!

Fai come me/Diamoci una dritta - Gardening
In questa discussione tutti i suggerimenti pratici, i consigli spiccioli, i preziosi segreti del vivere quotidiano relativamente a piante, fiori, giardini, balconi, terrazzi, orti. Un passaparola per vivere meglio!

Fai come me/Diamoci una dritta - Technology
In questa discussione tutti i suggerimenti pratici, i consigli spiccioli, i preziosi segreti del vivere quotidiano relativamente a telefonia, computer, Internet, televisori, parabole, Hipod e tecnologia varia. Un passaparola per vivere meglio, utilizzando questi strumenti per quello che sanno dare senza rimanerne vittime!

Fai come me/Diamoci una dritta – Nutrizione per noi
In questa discussione tutti i suggerimenti pratici, i consigli spiccioli, i preziosi segreti del vivere quotidiano relativamente a cibo, nutrizione, cucina, acquisti alimentari e manipolazione degli stessi. Un passaparola per vivere meglio!

ciao, Maria

Maria Bertuzzo
19-08-09, 19:27
non ho trovato un altro spazio ma mi pare questo sia il luogo giusto per parlare di tutto appunto e quindi voglio inserire questa notizia, sperando sia un'apertura vera, certo che Monsignor Ghidelli ha avuto un bel coraggio, ora si scateneranno tutti contro di lui poveraccio!

MATRIMONIO: SVOLTA DEL VATICANO? RINGRAZIAMO MONSIGNOR GHIDELLI PER LA SUA APERTURA SULL’ACCESSO ALL’ISTITUTO DEL MATRIMONIO ‘PER OGNI CREATURA’. SPERANZE PER LE COPPIE GAY.

Roma, 19 agosto 2009

Dichiarazione di Sergio Rovasio, Segretario Associazione Radicale Certi Diritti:

“Con grande sorpresa e gioia abbiamo letto le dichiarazioni di Monsignor Carlo Ghidelli, Vescovo di Lanciano Ortona, presidente dei vescovi di Abruzzo e Molise e membro del Consiglio episcopale
permanente che ha ieri dichiarato: “'Penso di dover affermare il diritto naturale universale di ogni creatura al
mondo di contrarre nozze sia con membri della propria religione che di altre fedi. Si tratta di un diritto naturale e come tale non puo' essere negato'.

L’Associazione Radicale Certi Diritti, insieme all’Avvocatura lgbt – Rete Lenford, ha lanciato da oltre un anno la campagna di ‘Affermazione Civile’ che consiste nel richiedere da parte delle coppie gay al proprio Comune di residenza le pubblicazioni matrimoniali. Quando il Comune oppone il diniego si incardina così un’iniziativa legale. Grazie a questa campagna i Tribunali di Venezia e Trento hanno rimesso alla Corte Costituzionale la decisione sulle ragioni dei ricorrenti considerandole fondate”. Questa iniziativa parte dal presupposto che ‘ogni creatura al mondo ha il diritto di contrarre nozze’, proprio come dice Monsignor Ghidelli, che pubblicamente ringraziamo per questa attenzione alla richiesta di felicità delle coppie gay”.

angelo iozzi
19-08-09, 20:24
Sulla questione delle unione dei gay, io penso che la libertà civile degli altri rappresenta anche la mia libertà. La negazione dei diritti degli altri non rappresenta la mia o la nostra libertà, poiche' in qualsiasi paese del mondo l'oppressione dei diversi, delle minoranze etniche o religiose, la mancanza di cibo e acqua, l'oppressione delle donne e quant'altro non mi fa sentire
libero con la mia coscienza civile. La mia è semplice demagogia? C'è qualcuno che almeno in parte è d'accordo con me?

Vittorio Galli
19-08-09, 21:41
In una materia come questa che investe la sfera del privato non ritengo che si possa legiferare o imporre idee,spesso preconcette, che limitino il diritto altrui. Mi pongo il quesito "questa libertà viola o riduce le libertà altrui, danneggia qualcuno?" Se la risposta, come in questo caso, è no non vedo perché qualcuno debba interferire. Ben venga l'apertura della chiesa, anche se solo attraverso le parole di un vescovo che potrebbe venir smentito in qualunque momento, come ben venga, peraltro, il matrimonio dei sacerdoti; così la chiesa finirebbe di essere il ricettacolo di pedofili.

Maria Bertuzzo
20-08-09, 15:26
La chiesa valdese, la benedizione delle coppie gay e l'omofobia
pubblicato: giovedì 20 agosto 2009 da Robo in: Nozze e dintorni Vaticanerie Famiglie
In vista del prossimo sinodo delle chiese valdesi e metodiste italiane, il portale Gionata – Progetto su fede e omosessualità ha intervistato Maria Bonafede (in foto), la moderatrice della Tavola Valdese (vale a dire il capo dei valdesi), che ha risposto anche in merito all’omofobia e alla benedizione delle coppie di fatto.
La chiesa valdese si è espressa con determinazione sulle donne pastori e contro l’omofobia. Quali gli impegni per proseguire queste giuste battaglie in una società sempre più egocentrica e poco aperta alle diversità?
A mio avviso si tratta di mantenersi vigili e bene inseriti nella vita della società italiana nella quale esistono diversità a tutti i livelli ma vengono in qualche modo tacitate, nascoste, rese invisibili: penso alle molte diversità di religione e di spiritualità (la seconda religione in Italia è quella musulmana, ma sono molti i buddisti, gli induisti, i non religiosi). I media non li interpellano mai, si fa finta che “gli altri” non esistano e così accade nei confronti di ogni diversità. È cambiato profondamente il nostro paese, è cambiata completamente la famiglia italiana tanto che non si può più parlare di una famiglia, ma di famiglie al plurale e di unioni diversificate, eppure l’immagine che si tende a voler dare è di un paese cattolico in cui celebrare il “family day”. Questo è l’ assurdo che va costantemente smascherato, con vigilanza, senza stancarsi.
Un tema ancora in sospeso è quello della benedizione delle coppie omosessuali. A che punto è il dibattito?
È un po’ fermo nel senso che, a mio avviso, riprenderà forza nella misura in cui verrà posto il problema ufficialmente. Là dove un/a pastore/a o il consiglio di una chiesa riceverà la domanda di benedizione di una coppia omosessuale o lesbica interna alla chiesa, lì ripartirà la riflessione e si allargherà a tutta la chiesa. A mia conoscenza ciò non è ancora accaduto ufficialmente.

Ho aggiunto anche questa intervista con piacere. Saremo veramente sulla strada giusta? Si smuoveranno le acque? Per il momento non ho ancora sentito commenti del Papa, se qualcuno ne venisse a conoscenza mi rende partecipe? Grazie, Maria
ps: la libertà degli altri non mi toglie nulla quindi non vedo perchè non la debbano avere!

Maria Bertuzzo
22-08-09, 11:18
intanto vi ringrazio Angelo e Vittorio per il vostro intervento, certo mi sarebbe piaciuto sentire il parere anche di altri amici, ma non mancherò di riportarlo in luce magari a settembre quando tutti saranno rientrati dalle vacanze, ma se ci fosse qualcuno intenzionato ad intervenire lo può fare tranquillamente anche dopo l'argomento che sto per inserire.

Da tempo seguo il Cicap nel suo lavoro di smascheramento di fenomeni "paranormali" pur essendo affascinata da questo mondo, mi piace moltissimo vedere come vengono smascherati questi maghi o presunti tali, in effetti fino ad ora nessuno è mai riuscito a dimostrare nulla, tutte le volte che vengono sottoposti a controlli seri fanno "cilecca", tempo fa ho letto un bellissimo libro di Piero Angela sull'argomento ora non ricordo il titolo, però erano descritti moltissimi di questi trucchi, ma quel che è peggio è che tantissime persone ci cascano ma non parlo neppure di gente comune ma anche dei premi Nobel hanno preso delle cantonate tremende e alcuni anche dopo le confessioni di chi aveva messo in atto la "magia" ha continuato a tenersi il "paraocchi"...guardate questo ultimo intervento del Cicap a Seperquark ultima puntata qualche sera fa...
ciao, Maria

http://www.youtube.com/watch?v=NzmKdP-Wxl4

Il video ogni tanto salta ma non ne ho trovato un altro, guardatelo lo stesso!

ho trovato altri video interessanti da vedere ora metterò i link
la maledizione di Tutan Khamen
http://www.youtube.com/watch?v=qFdZEGf279g
Il tavolino che si muove
http://www.youtube.com/watch?v=ZlS_GpjCPGk
la donna magnetica
http://www.youtube.com/watch?v=gRY8oTtwduo
miracoli e paranormale religioso
http://www.youtube.com/watch?v=sA2OCasWynY

vitalba paesano
22-08-09, 18:55
Speriamo arrivino presto anche gli altri... con questi temi interessanti che meritano un dibattito articolato, mi piacerebbe fossimo in tanti a parlare... riprendiamoli, che dite? Buon tutto a tutti. vp

anna50
22-08-09, 19:12
Quando era in vita, mio marito faceva il prestigiatore. Ovviamente non aveva niente a che fare con l'occulto, però, nelle loro riunioni periodiche, i prestigiatori dimostravano come, con l'abilità delle mani, si potesse far credere di compiere miracoli come facevano, ad esempio, i famosi guaritori filippini e come il conosciutissimo Uri Geller che affermava di essere in grado di piegare posate e vari oggetti di metallo.

Vittorio Galli
22-08-09, 22:46
In questi casi una prima scrematura si può fare semplicemente chiedendosi chi ci guadagna. E' estremamente probabile che, se il fenomeno reca vantaggio a chi lo esibisce, ci sia sotto qualcosa di losco. Poi bisogna chiedersi quanto è credulona la gente che assiste al fenomeno e anche qui una bella fetta di casi viene eliminata. Per quei pochissimi casi che rimangono vale la pena di effettuare un'indagine approfondita ma senza partire dal presupposto che si tratti di inganni perchè, come dice Shakespeare "Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia", quindi mente aperta e piedi per terra.

Maria Bertuzzo
04-09-09, 15:56
Forse l'ho già detto ma il 21 dicembre 2012 sarà semplicemente il mio compleanno e non la fine del mondo! e non dimenticate di farmi gli auguri!
Se avete voglia leggete questo:

http://attivissimo.blogspot.com/2009/09/2012-la-fiera-delle-scemenze-fa-vittime.html

Vittorio condivido la mente non la dobbiamo chiudere, al contrario, teniamola bene aperta, conosciamo così poco del nostro cervello, i nostri pensieri a volte hanno dei poteri straordinari...

Attilio A. Romita
04-09-09, 18:39
Siamo partiti da un tema serio, le unioni omosessuali, e siamo passati ad un tema ludico, i prestigiatori e gli imbroglioni.
Penso che ambedue siano importanti e vadano discussi separatamente per evitare che possano mischiarsi considerazioni e valutazioni.

Riguardo il primo, vorrei dire che il tema dell'unione fa parte del tema più generale che riguarda la diversità sessuale di un gruppo più o meno grandi di persone che in modo trasversale popolano la terra.
La mia idea, non molto nuova o strana, è che nel punto di incontro tra due libertà, nessuna delle due coarti l'altra. Ovviamente do alla parola libertà il più ampio valore del termine comprendendo in essa privililegi, valori, etica, etc.
Questo significa che la Chiesa, quale che sia, nel suo ambito può legiferare come vuole; lo Stato deve garantire a tutti pari libertà.
La libertà di associazione è di tutti se lo scopo è di favorire i propri aderenti con mezzi leciti e tutte le associazioni hanno pari dignità ed ognuno è libero di aderire o no, ma a nessuno è dato il permesso di vietare alla luce delle sue idee personali, belle che siano, alte che siano.

Riguardo il secondo direi da che mondo e mondo il fanciullo che è in noi prende il sopravvento e quasi sempre è facile imbrogliare i fanciulli.
Sino a che "l'imbroglio" non produce danni materiali ...ben venga un po' di gioia. Vi assicuro che invidio gli abilissimi manipolatori di carte!
Quando l'imbroglio porta conseguenze "reali", è giusto che l'imbroglione sia perseguito e punito. La regola del "cui prodest" citata da Vittorio può essere un ottimo metro di giudizio.

Non credo di aver detto nulla di nuovo o di particolarmente intelligente, ma per temi seri, ed il primo sicuramente lo è, non mi pare giusto "arrampicarmi sugli specchi" per tentar di dimostrare strane teorie.
Attilio A. Romita

Maria Bertuzzo
12-09-09, 14:53
Pestato un gay nella giornata del corteo anti-omofibia
http://www.inviatospeciale.com/2009/09/firenze-pestato-un-gay-nella-giornata-del-corteo-anti-omofobia/

ma come è possibile!?

Maria Bertuzzo
17-09-09, 15:01
che forse si è materializzato completamente, speriamo...

Culture, credenze: spiritelli, monacelli e...
La credenza in questi spiritelli va anche ricercata, nel culto delle anime dei morti, presso comunità remote. Questi esseri incorporei non erano altro che l’anima di persone care defunte che si aggiravano intorno alle case o potevano addirittura dimorarvi. Presso l’antica Roma erano chiamate Lares e proteggevano la proprietà e la famiglia.Secondo una interpretazione popolare lucana, i monacielli sono gli spiriti dei bambini morti senza il battesimo. È credenza che questo spiritello appaia a coloro ai quali, nel battesimo, non sono state ben pronunciate le parole sacra-mentali; il battezzato, divenuto adulto, vedrà il monaciello e ne proverà tutta la sua attività.Nel Medioevo le prodigiose avventure narrate sono piene di spiriti folletti, ed è in questa epoca che la mitologia nordica contamina le antiche credenze pagane dando vita ad un filone che vede il folletto come il custode di tesori nascosti.
La letteratura folkloristica è ricca di episodi che documentano questi personaggi graziosi, burloni e a volte persino maligni. In campania è il Monaciello ed è uno spiritello vestito da frate, ha i capelli ricci ricci dal color dell’oro, gli occhi furbi in un viso da fan-ciullo. Ha un carattere vario e non sempre ben definito, calza un cappuccio rosso in testa: caratteristico elemento diabo-lico che costituisce anche il suo potere...questo abbinamento perchè nella cultura contadina i preti e i frati erano temuti come un pericolo sociale da esorcizzare perchè detentori di poteri soprannaturali e magici all’interno di una comunità.Si crede che nelle vesti di un prete o di un frate, si nasconda, quasi sempre, un diavolo tentatore, che, avendo facile ac-cesso nelle case, entra con facilità nelle grazie della padrona o della figlia e può mettere in atto mire sessuali.Inoltre, ai monaci, veniva attribuita l’arte di precettare il tempo, un rituale antico mediante il quale le nuvole vengono simbolicamente recise per allontanare il pericolo della tempesta. La figura del folletto è a diffusione universale.Gli spiriti folletti entrati nella letteratura europea, hanno da sempre arricchito numerose leggende.Questi folletti, conosciuti con nomi diversi, sono stati considerati come un popolo a sé. Dal carattere irrequieto e instabile, si credeva che il loro regno fosse nell’aria, ma si narra anche che abitassero in ricchi paesi nelle viscere della terra.Spiriti folletti “operano” nelle varie regioni d’Italia e la fantasia popolare è ricca nell’indicare con termini locali questi personaggi e le loro mitiche storie.Nei secoli XVI e XVII studiosi di stregoneria hanno assimilato i folletti agli spiriti maligni classificandoli sorveglianti di maghi e stregoni, attirando l’attenzione di teologi e di demologi.In Piemonte vive un folletto benevolo chiamato Ghuehillon di Loo: è vestito con tunica e cappello di colore rosso. ACuneo si crede nell’esistenza dei Servan; nei pressi di Pinerolo vivono invece i Follat che amano fare scherzi alle fanciulle e nascondersi sotto le loro gonne per spiarne le gambe.In Lombardia, nella zona di Bergamo, il Berbèch, il Malèsen e lo Sbèsen sono termini usati indifferentemente per indi-care uno spirito burlone che combina scherzi di ogni genere.In Alto Adige, gli spiritelli della casa sono chiamati Hausgeister, mentre sulle Alpi Lepontine vivono i Crusc o Ometti.In Veneto gli danno il nome di Mazarul; spiritello tranquillo che ama mangiare; di natura benevola è poi il Basadone (baciadonne) spiritello che trattiene i fanciulli in casa quando fuori c’è bufera. In altre località dell’Italia nord orientale c’è anche el Massariol (piccolo massaro) dall’aspetto panciuto, adora le don-ne e si nasconde assumendo le sembianze più strane, fino a farsi pettine e biancheria, per avere un contatto con il loro corpo.In Emilia Romagna il Barabanèn o Cardinalèn è uno spiritello che vive ad Imola, indossa un saio rosso simile a quello dei vescovi e un cappello dello stesso colore.In Toscana è credenza popolare la presenza dei linchetti. Il linchetto deriva da Fauno, divinità italica tra le più antiche e popolari. Al linchetto veniva affidata la tutela delle greggi e dei campi e gli veniva attribuita la proprietà di spaventare la gente di notte con sogni e apparizioni terrificanti, assumendo in questo senso il nome di incubus (dal quale deriva etimologicamente la voce linchetto). C’è inoltre, il Beffardello che è uno spiritello dispettoso con la caratteristica di usare la saliva per realizzare complicate chiome alle ragazze, impossibili da sciogliere. Ama nascondersi nei tini durante il periodo di vinificazione e nelle stalle per fare dispetti a uomini e a bestie.
A Massa Carrara il Papòlo, spiritello familiare, ordinato e pignolo, predilige nascondersi nelle soffitte delle case coloni-che, fra le travi di legno, che cura con notevole impegno.Nelle Marche il Mazzamauriello è ritenuto spirito di “anima purgante”, irrequieta ed in cerca di pace, portatore di liete novelle, ma anche maligno e premonitore di imminenti scismi.

Maria Bertuzzo
15-11-09, 18:34
Forse l'ho già detto ma il 21 dicembre 2012 sarà semplicemente il mio compleanno e non la fine del mondo! e non dimenticate di farmi gli auguri!
Se avete voglia leggete questo:

http://attivissimo.blogspot.com/2009/09/2012-la-fiera-delle-scemenze-fa-vittime.html

Vittorio condivido la mente non la dobbiamo chiudere, al contrario, teniamola bene aperta, conosciamo così poco del nostro cervello, i nostri pensieri a volte hanno dei poteri straordinari...


ho ricevuto oggi questo documento che vorrei farvi leggere sui Maya e le loro profezie...:confused:

Nello, nulla di nuovo, ma così è tanto per ricordare il mio compleanno!!!

Nello Lo Monaco
16-11-09, 08:20
Buongiorno Maria, cosa hai trovato di nuovo in questo articolo?
Mi sembrano le stesse favolette che circolano da un po'...

Attilio A. Romita
16-11-09, 09:10
...... che circolano e che valgono meno di quanto resta sulla carta dove erano state scritte.
Il calendario Maya aveva diverse formulazioni, cioe il numero dei mesi ed i giorni che componevano i mesi erano diversi a seconda del tipo di calendario che si usava.
Per questo motivo la data 21-12-2012 è una data "calcolata" rapportando il calendario Maya al nostro calendario attualmente in uso nel mondo latino ed anglosassone.
Sarebbe 8 Dicembre 2012 per il Calendario Giuliano, oppure 8 Taveth 5773 per gli Ebrei, il 7 saphar 1434 per gli islamici e cos' via (http://www.galileo.fr.it/marc/varie/calendario/indice.htm)

Chiaramente 21-12-2012 è una data che si presenta molto più attraente per "raccontare fole" e molti le raccontano per tutti quelli che vogliono crederci.......

Io, visto che sono ottimista e che spero di morire tra 50 anni, sono sicuro di svegliarmi il 22 dicembre 2012 e per tanti giorni a seguire.

Attilio A. Romita
16-11-09, 09:34
...un utile strumento di conversione è contenuto in:http://xoomer.virgilio.it/esongi/maya.htm .
Il 21 dicembre 2012 corrisponde a : 12 baktum, 19 katun, 19 tun, 17 uinal 18 kin.
12-19-17-18 e 20 potrebbe essere una bella cinquina per vivere comodamente sino alla fine del mondo e poi ....si vedrà

Maria Bertuzzo
16-11-09, 09:47
Buongiorno Maria, cosa hai trovato di nuovo in questo articolo?
Mi sembrano le stesse favolette che circolano da un po'...

Nello, nulla di nuovo, ma così è tanto per ricordare il mio compleanno!!! dovrebbero essere 63 vorrei proprio andare oltre! per chi si occupa di numerologia 63, è un numero che mi ricorda un lutto, e a questo punto dico "pussa via!" coincidenze?? cosa vorrà dire?! aggiungo ancora un'altra cosa anche il giorno 21 ha attinenza con questo lutto, magari mi faccio una giocatina al lotto (non ci gioco mai!) chissà potrei vincere, per chi fosse interessato le ruote potrebbero essere Torino e Venezia. Buona fortuna!
Se volete fare un terno manca un numero si potrebbe fare 2+1 che farebbe 3 in questo caso il 3 è un numero invece che mi ricorda una nascita, quella di mio figlio, ma non solo erano anche gli anni che aveva quando c'è stato quel lutto...bene oggi ho dato i numeri! e adesso non dite che li dò sempre, per favore...

Vedo adesso il posti di Attilio delle 10.34 che parla di giocate al lotto, ero impegnata a scrivere e avevo letto solo quello precedente delle 10.10 cosa vorrà dire pure questo??:confused::confused:

Attilio A. Romita
16-11-09, 10:01
.....forse vorrà dire che vediamo in TV lo spot di Totti per VODAFONE!!!!:p:D

Paola1952
16-11-09, 12:45
A scanso di equivoci, ho deciso di andare in pensione l'anno prossimo, invece di aspettare la scadenza dei 60 anni di età e 40 di lavoro, che cadrebbero giusti giusti il 31-12-2012.....
Hai visto mai?
Non solo lo Stato mi allunga il periodo lavorativo, ma anche i Maya ci si mettono a non farmi godere neanche un giorno di pensione!!!
Che tempi!

Ciao
Paola

maria luisa
19-11-09, 21:28
Ciao, Paola, Non preocuparti, i Maya si sono sbagliati, Margherita Hac ha detto che la fine del mondo arriverà fra 5 miliardi di anni. Tranquilla, farai in tempo a goderti tutta la pensione ed .....oltre. Ciao:p

Paola1952
27-11-09, 21:50
Vi prego, non fatelo sapere ai nostri parlamentari o troveranno modo di farci lavorare fino ad allora!!!!


Paola

Maria Bertuzzo
28-11-09, 06:56
Paola non è il 20 ma il 21

Attilio A. Romita
28-11-09, 08:46
20 o 21, ma forse dipende dall'anno bisestile.
Certo che il maya 12 baktum, 19 katun, 19 tun, 17 uinal 17 kin con quel doppio 17 profetico non è tanto beneaugurante:D:):p:eek:.

Roberto Gioffredi
28-11-09, 13:26
non ho trovato un altro spazio ma mi pare questo sia il luogo giusto per parlare di tutto appunto e quindi voglio inserire questa notizia, sperando sia un'apertura vera, certo che Monsignor Ghidelli ha avuto un bel coraggio, ora si scateneranno tutti contro di lui poveraccio!

MATRIMONIO: SVOLTA DEL VATICANO? RINGRAZIAMO MONSIGNOR GHIDELLI PER LA SUA APERTURA SULL’ACCESSO ALL’ISTITUTO DEL MATRIMONIO ‘PER OGNI CREATURA’. SPERANZE PER LE COPPIE GAY.

Roma, 19 agosto 2009

Dichiarazione di Sergio Rovasio, Segretario Associazione Radicale Certi Diritti:

“Con grande sorpresa e gioia abbiamo letto le dichiarazioni di Monsignor Carlo Ghidelli, Vescovo di Lanciano Ortona, presidente dei vescovi di Abruzzo e Molise e membro del Consiglio episcopale
permanente che ha ieri dichiarato: “'Penso di dover affermare il diritto naturale universale di ogni creatura al
mondo di contrarre nozze sia con membri della propria religione che di altre fedi. Si tratta di un diritto naturale e come tale non puo' essere negato'.

L’Associazione Radicale Certi Diritti, insieme all’Avvocatura lgbt – Rete Lenford, ha lanciato da oltre un anno la campagna di ‘Affermazione Civile’ che consiste nel richiedere da parte delle coppie gay al proprio Comune di residenza le pubblicazioni matrimoniali. Quando il Comune oppone il diniego si incardina così un’iniziativa legale. Grazie a questa campagna i Tribunali di Venezia e Trento hanno rimesso alla Corte Costituzionale la decisione sulle ragioni dei ricorrenti considerandole fondate”. Questa iniziativa parte dal presupposto che ‘ogni creatura al mondo ha il diritto di contrarre nozze’, proprio come dice Monsignor Ghidelli, che pubblicamente ringraziamo per questa attenzione alla richiesta di felicità delle coppie gay”.
***
Ho letto con interesse il tuo post.
Non ero al corrente di questa news.
Non ho trovato granchè in Rete, a parte commenti anche contraddittori di siti Gay.
Nella dichiarazione di Monsignor Ghidelli riportata da Adnkronos il 18 Agosto 2009 non si fa il benchè minimo cenno ai matrimoni tra gay ma tra persone di differente religione.
Se hai notizie e riferimenti, saranno utili per capire.
http://www.libero-news.it/adnkronos/view/171143
http://www.gayaitalia.net/newgiwp/?p=1233

Attilio A. Romita
28-11-09, 14:04
A Maria e Roberto riguardo quanto detto da Mons. Ghidelli e considerazioni correlate.
La mia critica non è rivolta al fatto condivisibile che ognuno, agnosticamente e laicamente parlando, è libero di unirsi in matrimonio con chiunque quale che siano sesso, razza, colore purchè appartenente al genere umano.

La mia critica è diretta al modo alquanto disinvolto di riportare una notizia.
Le parole del Mons. Ghidelli sono state: 'Penso di dover affermare il diritto naturale universale di ogni creatura al mondo di contrarre nozze sia con membri della propria religione che di altre fedi. Si tratta di un diritto naturale e come tale non puo' essere negato'.
Se l'Italiano non è un'opinione, il Mons. fa una affermazione puramente religiosa circa la libertà di matrimonio religioso tra esponenti di fedi diverse.
Il voler estrapolare da questa affermazione "religiosa" conseguenze legate ad altri tipi di matrimonio mi sembra, per non dir di peggio, un "eccesso di zelo".
Scusate la precisazione: ognuno è libero di pensare quello che vuole, ma non è giusto mettere in bocca a qualcuno, parole che non ha mai pronunciato.

Roberto Gioffredi
28-11-09, 16:50
Mi diverto a giocare con le nuove tecnologie.
Adesso vado on-line, in diretta!
http://www.ustream.tv/broadcaster/1890469
:D

***
Streaming chiuso alle ore 18:12

Attilio A. Romita
28-11-09, 17:04
Grande dilemma!:p:D
Perchè quando qualcuno non sa cosa dire, se la prende con Berlusconi!

Roberto Gioffredi
28-11-09, 17:27
Grande dilemma!:p:D
Perchè quando qualcuno non sa cosa dire, se la prende con Berlusconi!

***
Attilio ma ti rivolgi a me? Credo di sì visto che qui solo io ho parlato di Berlusconi.
Il mio post riguardava un gioco (sì, perchè a me piace anche giocare), provando a trasmettere la mia brutta faccia e la mia brutta voce grazie a uStream, che non è una novità.
Il 'piccolo Berlusconi' era rivolto ironicamente a me che per alcuni minuti mi sono sentito (giocando!) un titolare di una televisione in streaming.
Io Berlusconi l'ho votato ma non parlo di politica.
Ho letto alcune notizie AGI News tanto per provare.
A me piace sperimentare con modestia, non mi piace ironizzare gratuitamente sugli altri e non sono Egoico. Io.
Senza rancore.

Attilio A. Romita
28-11-09, 17:34
....anche a me piace giocare e sperimentare e, tra l'altro, siamo dalla stessa parte della barricata.
Io cerco di tener distinto gioco, informazione e politica, talvolta però succedono miscellanee e misunderstanding.

A proposito, se con Egoico intendi uno che si sopravvaluta, ebbene io sono un terribile Egoico!:D;):eek:

Roberto Gioffredi
28-11-09, 17:58
....anche a me piace giocare e sperimentare e, tra l'altro, siamo dalla stessa parte della barricata.
Io cerco di tener distinto gioco, informazione e politica, talvolta però succedono miscellanee e misunderstanding.

A proposito, se con Egoico intendi uno che si sopravvaluta, ebbene io sono un terribile Egoico!:D;):eek:
***
Attilio sei sempre forte. Grazie per la risposta.
Mi frulla un'idea...che magari meriterebbe anche un parere della Vitalba.
Forse tu saresti la persona giusta per creare una televisione in Streaming.
Perchè no? Un appuntamento periodico in diretta. Il costo è uguale a zero.
uStream è molto diffuso negli Stati Uniti. Viene utilizzato anche dal Pentagono, anche per i soldati all'estero.
Come sai, anche dai Brains Storming nascono idee vincenti. Da non sottovalutare!
:D

Cristina Ricchetti
28-11-09, 19:02
A Maria e Roberto riguardo quanto detto da Mons. Ghidelli e considerazioni correlate.


La mia critica è diretta al modo alquanto disinvolto di riportare una notizia.
Le parole del Mons. Ghidelli sono state: 'Penso di dover affermare il diritto naturale universale di ogni creatura al mondo di contrarre nozze sia con membri della propria religione che di altre fedi. Si tratta di un diritto naturale e come tale non puo' essere negato'.
Se l'Italiano non è un'opinione, il Mons. fa una affermazione puramente religiosa circa la libertà di matrimonio religioso tra esponenti di fedi diverse.
Il voler estrapolare da questa affermazione "religiosa" conseguenze legate ad altri tipi di matrimonio mi sembra, per non dir di peggio, un "eccesso di zelo".
Scusate la precisazione: ognuno è libero di pensare quello che vuole, ma non è giusto mettere in bocca a qualcuno, parole che non ha mai pronunciato.


***

Nella dichiarazione di Monsignor Ghidelli riportata da Adnkronos il 18 Agosto 2009 non si fa il benchè minimo cenno ai matrimoni tra gay ma tra persone di differente religione.

]

Vorrei precisare ad Attilio che Roberto, nel suo post precedente, come si può leggere, non aveva scritto altro che la stessa considerazione postata in seguito da Attilio stesso.
Buona serata ;)

Attilio A. Romita
28-11-09, 23:38
...io ho contestato non Roberto, ma le persone che hanno voluto estrapolare un significato non contenuto nella dichiarazione del Monsignore.

Roberto, per quanto riguarda il collegamento video in aggiunta alla possibilità di chiaccherare in linea, credo che ne dovremo riparlare tra qualche tempo.
Vitalba ha già fatto un esperimento di chat vocale usando Skype, ma per una serie di problemi pratici organizzativi, la sperimentazione ha presentato degli inconvenienti.
Riguardo al collegamento video si aggiunge un'altra difficoltà: per aver il massimo di partecipazione è necessario allinearsi allo hardware meno potente in uso ad alcuni Greyp partecipanti e quindi il collegamento video deve essere per il momento escluso.
Se vuoi, e penso che Vitalba possa essere d'accordo, puoi inserire una "istruzione per l'uso" dettaglaiata ed accordari con qualche volontario per sperimentare il gioco "mettiamoci la faccia".
Saluti.

Roberto Gioffredi
29-11-09, 09:29
Nei prossimi giorni vorrei andare a Milano per fare alcune foto con le luci Natalizie per realizzare il solito photomovie per Youtube.
Sono gia tutte ultimate?
Nel frattempo vi propongo il photomovie del Natale 2008 che ha avuto oltre 900 visualizzazioni.:p
A metà dicembre farò altrettanto a Barcellona.

http://www.youtube.com/watch?v=ojcHUQq2RYk
Cliccare su HD

Dede Mussato
29-11-09, 10:03
Nei prossimi giorni vorrei andare a Milano per fare alcune foto con le luci Natalizie per realizzare il solito photomovie per Youtube.
Sono gia tutte ultimate?
Nel frattempo vi propongo il photomovie del Natale 2008 che ha avuto oltre 900 visualizzazioni.:p
A metà dicembre farò altrettanto a Barcellona.

http://www.youtube.com/watch?v=ojcHUQq2RYk
Cliccare su HD

Ciao Roberto, ti consiglierei di aspettare, Milano si sta approntando, sono ancora in corso i lavori per montare ad "arte" le luminarie. Solo i commercianti delle vie più chic hanno già provveduto, non so però se ti potrà interessare....buona domenica, Dede

Roberto Gioffredi
29-11-09, 10:18
Ciao Roberto, ti consiglierei di aspettare, Milano si sta approntando, sono ancora in corso i lavori per montare ad "arte" le luminarie. Solo i commercianti delle vie più chic hanno già provveduto, non so però se ti potrà interessare....buona domenica, Dede
Grazie Dede e buona domenica!