Carissimi, vorrei sapere se voi a Natale regalate libri. Un'idea sempre valida o superata secondo voi? Io sono stata in libreria l'altro giorno e ho fatto una severa selezione di quello che ho visto (sapete che mi occupo di una biblioteca universitaria). Ho trovato alcuni titoli interessanti e li sottopongo alla vostra attenzione (ma mi piacerebbe che anche altri facessero la stessa cosa così da costituire un pacchetto di letture per le vacanze natalizie). Per amici impegnati, "la tirannia dei valori" di Carl Schmitt, di Adelphi o "Superbia-la passione dell'essere" di Laura Bazzicalupo, Il Mulino.
Interessante anche "Il tacchino pensante", di Haim Baharier, Garzanti
E se avete amici che amano la buona musica, ho visto anche un Gershwin davvero speciale: Wayne Marshall, Aalby Symphony, Virgin Classic). Basta, per oggi ho dato il mio contributo alle letture e al Natale! Anna