Visualizza i risultati del sondaggio: Mi sembra interessante. Sarei disponibile

Chi ha votato
2. Non puoi votare questo sondaggio
  • Sì, avrei già qualche idea

    1 50.00%
  • No, non mi interessa

    0 0%
  • Non ho idee particolari, ma mi aggregherei volentieria qualche iniziativa condivisa

    1 50.00%
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 13
  1. #1
    Registrato al forum dal
    Jun 2008
    ubicazione
    Milano
    Messaggi
    2,551

    Exclamation Riservato ai senior di Milano

    Cari amici, questa mattina su Arcipelago Milano ho letto un articolo molto interessante di un collega giornalista perbene e autorevole. Ho deciso di pubblicarlo tra gli articoli, ma volentieri lo inserisco anche qui nel forum perchè vorrei che gli amici senior di Milano lo leggessero, riflettessero, commentassero e chissà, se davvero le idee non mancano, forse anche noi grey-panther potremmo dare una mano alla nostra città. Graditissimi, se non addirittura obbligatori i commenti.

    PARTECIPAZIONE: W LA TERZA ETÀ!

    20-9-2011 by Ezio Chiodini

    C’è una parola magica che sta entrando con sempre maggiore frequenza nei talk-show televisivi e comparendo sulle pagine dei giornali: partecipazione. L’ha citata anche il direttore del Corriere della Sera, Ferruccio De Bortoli, nella sua ultima apparizione a l’Infedele. Partecipazione, dunque. Che significa impegno comune, assunzione di responsabilità, condivisione. Se ne parla come di un possibile strumento per contrastare la crisi economica e anche come idea di fondo di un nuovo modo di intendere e di fare la politica: la partecipazione come elemento di una rivoluzione culturale che metta il cittadino al centro del sistema e non lo releghi solo nella riduttiva e umiliante condizione di elettore.
    Di recente sull’edizione milanese di Repubblica è stato scritto che il nostro sindaco, Giuliano Pisapia, ha vinto di slancio perché i milanesi vedevano in lui un nuovo modo di concepire e fare la politica, l’hanno votato perché hanno votato una speranza prima ancora di un progetto. Nella sostanza, si sarebbe trattato di una vittoria dettata dai sentimenti. Di certo, a mio parere, nella vittoria di Giuliano hanno giocato sia l’antipatia (avversione) nei confronti della Moratti sia il suo modo (empatico) di rapportarsi con la gente e la sua idea di partecipazione.
    Ora il sentimento di avversione (antipatia) non ha più motivo di essere, essendo la Moratti non più sindaco. Rimane quello di empatia verso un uomo, il sindaco, e verso un nuovo modo di fare la politica. Qui sta il punto. Sindaco e giunta in questi mesi si sono trovati di fronte a grossi e urgenti problemi da risolvere. Alcuni, ritengo, neppure immaginati. Il loro lavoro è stato duro e finalmente trasparente. E questa trasparenza è già “nuova politica”. Ma non basta, a mio parere, perchè sono convinto che la nuova politica significhi, innanzitutto, partecipazione. Lo cantava già a suo tempo Giorgio Gaber: “…libertà è partecipazione…”.
    Ho letto di recente che il “24% dei Milanesi ha più di 65 anni. Molti di essi, quindi, con tempo a disposizione e disposti a utilizzarlo. Possiamo ritenere che la maggioranza di essi sia disponibile a un impegno civico, purché strutturato e organizzato. Ecco dunque una risorsa da utilizzare e coinvolgere. Come? Le possibilità sono molte e le occasioni altrettante. Ci vuole però un impegno, una organizzazione che identifichi le risorse disponibili e i progetti fattibili. Ci vuole, insomma, la volontà politica di coinvolgere le risorse civiche disponibili e la capacità di organizzarle e gestirle. E questo gestore non può che essere il Comune.
    Mi risulta che alcune associazioni (come per esempio l’Aldai, che raggruppa i dirigenti delle aziende industriali lombarde) siano già pronte a collaborare per fornire nominativi di “disponibili a collaborare a iniziative civiche”. Volontari, chiamiamoli così, che possono essere pensionati ma anche giovani e adulti. Partecipazione, dunque. Come viene richiesto non solo a Milano ma in tutto il Paese, se vogliamo leggere anche in questa chiave i successi di, appunto, partecipazione che hanno avuto le manifestazioni all’insegna del “…se non ora, quando…” e il successo straordinario dell’ultimo referendum.
    Certo, per poter partecipare occorre essere informati, tenuti al corrente. E per informare occorre la volontà politica di farlo nei dettagli, anche usando nuovi strumenti di comunicazione oltre a quelli classici. Mi riferisco, per esempio, al fatto che il portale del Comune ancora non informa come si dovrebbe e sul quale non transitano ancora le informazioni di base che molti milanesi si aspettano nell’ottica di un nuovo rapporto con i cittadini. E’ vero, non tutto si fa in un giorno. Però, è altrettanto vero che occorre fare il primo passo (i primi passi) nella consapevolezza che a regime si andrà nel tempo necessario. Per concludere: se non ora, quando?
    Ezio Chiodini
    Come non essere d'accordo con Ezio Chiodini, giornalista di grande esperienza e uomo di cultura? E allora ecco che anche www.grey-panthers.it, testata giornalistica on line riservata agli over 50, si rende disponibile a fare da cassa di risonanza al dibattito sull'argomento, ma anche alle proposte che poco per volta si potranno costruire, anche attivando un'area del sito dedicata a Milano, alle sue esigenze e alla gestione dei senior come forza propulsiva della comunità. Gli amici grey-panther di Milano che vogliono incominciare a riflettere a voce alta sull'argomento, possono farlo da subito, qui di seguito, commentando la proposta di Chiodini. vp

  2. #2
    Registrato al forum dal
    Dec 2008
    ubicazione
    Roma
    Messaggi
    1,230

    predefinito ...anche da Roma....

    ...politica a parte, si potrebbe fare qualcosa!
    Chi ha modo di coinvolgere il Comune di Roma?
    Attilio A. Romita

  3. #3
    Registrato al forum dal
    Jun 2008
    Messaggi
    146

    predefinito libertà e partecipazione

    Non capisco cosa voglia dire Attilio con "politica a parte " , ogni partecipazione o atteggiamento che riguarda la vita di una città , la "polis" è in un certo senso politico, quindi presuppone scelte di persone e valori. Credo che qui a Milano con il nuovo sindaco Giuliano Pisapia oggi fortunatamente le iniziative e i programmi sociali rispecchiano un nuovo modo di fare politica e richiedono libertà e partecipazione.

  4. #4
    Registrato al forum dal
    Dec 2008
    ubicazione
    Roma
    Messaggi
    1,230

    predefinito Politica a parte .......

    Egregio Bolgheri,
    perchè vuoi trascinarmi ....in politica?
    La polis, la partecipazione, la politica nel suo senso più alto sono dati di fatto per la maggior parte delle persone normali e che quindi non serve richiamarle ad ogni piè sospinto.
    La mia battuta "politica a parte....." era appunto una battuta.
    Non conosco ne Pisapia ne Alemanno, ma avendoli eletti una maggioranza li rispetto ambedue in quanto ricoprono la carica di Sindaco con onori da ricevere ed oneri da rispettare e, per questo, saranno giudicati al termine del loro mandato.
    Avrei potuto scrivere: "chi conosce il Sindaco di Roma per più facilmente promuovere una iniziativa simile a quella che si sta tentando a Milano?. Ma stavo rispondendo ad un blog tra amici e non ad un invito della Presidenza della Repubblica!!!
    Attilio A. Romita

  5. #5
    Registrato al forum dal
    Jun 2008
    Messaggi
    146

    predefinito libertà e partecipazione

    A commento dell'articolo di Ezio Chiodini pubblicato sul Corriere della Sera il 2O /9 e riportato da Vitalba Paesano in questo sito - e lo condivido - riporto e sottolineo alcune frasi dell'articolo:
    Partecipazione, impegno civile, assunzione di responsabilità ,condivisione , rivoluzione culturale che metta al centro il cittadino con la difesa dei VALORI, sono temi di un impegno civile che auspico riguardi molti ultra sessantenni (a Milano siamo il 24% ) .
    Oggi a Milano all'Arco della Pace (dalle 14/30 ) ci ritroveremo in molti ad affermarlo con "Libertà e giustizia " per ricucire l'Italia , ricucire la dignità di un intero paese . Auspico che si faccia qualcosa del genere anche a Roma e in altre parti d'Italia.

  6. #6
    Registrato al forum dal
    Jun 2008
    Messaggi
    146

    predefinito partecipazione, libertà di espressione

    Eravamo in 20.000 ieri - 8 ottobre -a Milano all'Arco della Pace per la manifestazione promossa da "libertà e giustizia " . L'atmosfera era serena, rassicurante e partecipata con un bel sole d'autunno. Molti gli anziani, ma anche i giovani erano presenti . Un messaggio di Saviano, un intervento di Dario Fo, un'analisi dello storico Ginsburg ,ecc. Riporto la conclusione di
    Gustavo Zagrebelsky, presidente emerito della Corte costituzionale, che ha chiuso così la manifestazione: "Si dice che in Italia sta prevalendo la stanchezza. Questa piazza dimostra esattamente il contrario. Qui c'è rappresentato in sintesi il nostro Paese. Laici e cattolici, uomini e donne, giovani e anziani. Noi non siamo mossi da odio o rancore, ma da un senso di partecipazione per il bene del nostro paese. Sono i partiti politici che devono raccogliere le richieste e i bisogni che vengono da piazze come questa e devono trasformarle in passione civile. Non siamo una piazza antipolitica, ma una piazza che lavora per la politica".
    Il prossimo incontro sarà quello del 15 ottobre a Roma, speriamo che siano ancora tanti i partecipanti
    Ultima modifica di Laura Bolgeri : 09-10-11 a 09:32 Motivo: correzioni

  7. #7
    Registrato al forum dal
    Dec 2008
    ubicazione
    Roma
    Messaggi
    1,230

    predefinito A proposito di politica e politicando

    Sapete benissimo come la penso politicamente e avete potuto notare, che se non tirato per i capelli, ho cercato di astenermi da msg politici.
    Non è la prima volta che il nostro amico, o amica, Bolgheri "la butta in politica" ed ultimamente mi sembra che mi abbia dato anche del: ho provato a rispondere in modo piano.
    Adesso, sempre la nostra amica, o amico, poi si mette a far propaganda politica, e questo non mi sembra corretto.
    Sono d'accordo che ognuno, nei limiti della buona educazione, può dire quello che vuole, ma allora si deve ammettere il contraddittorio e così andando forse trasformiamo lo spirito di GP che deve accomunare e non dividere.
    Non voglio eliminare la politica alta da GP, vorrei solo evitare che slogan e toni cui il tempo ha tolto ogni validità, perchè spesso usati in modo sbagliato, fossero evitati.
    Forse sono io troppo sensibile a certe pseudo suggestione falsamente liberali, ma che ci vuoi fare...sarà eccesso di rimbambimento senile.
    Grazie e gli altri scusino il mio sfogo personale.
    Attilio A. Romita

  8. #8
    Registrato al forum dal
    Jun 2008
    ubicazione
    Milano
    Messaggi
    2,551

    predefinito Convinzioni, comportamenti, pesi e misure

    Difficile intervenire, per chi gestisce questi spazi, quando questo o quello dei simpatici grey-panther richiama all'ordine qualcun altro. Per principio qui tutti hanno diritto di parola, di replica, di sviluppo di idee e opinioni. Se Anna Magnani, a suo tempo, difendeva le sue rughe perchè ci aveva impiegato una vita a costruirsele, possiamo dire anche noi che la forza delle idee porta sicuramente molti senior a sentirsi ed essere ancora più attivi. Quindi, finchè di dice quel che si pensa senza offendere alcuno, via libera alle idee. Alcuni possibili ostacoli, però, sarebbero da evitare:
    1) trasformare il racconto, il discorso, la narrazione in un incitamento: effetto negativo, che raccoglie più spesso dissensi che adesioni;
    2) pensare che gli altri "non sappiano": alla nostra età tutti abbiamo la consapevolezza, se non la presunzione, di essere informati e consapevoli; le nostre scelte non sono certo nate per caso, quindi chi la pensa diversamente non è solo un bastian contrario o un superficiale;
    3) la censura, fatti a posteriori, quando qualcuno deborda o appare tale. Se gli argomenti non piacciono, cadono da sè; se gli incitamenti non funzionano, non producono effetto. Ma d'altra parte lasciamo che chi è molto convinto possa dichiararlo con tutto il suo entusiasmo

    Mi accorgo che di fronte alla replica di Attilio relativo all'intervento dell'amica Laura (si chiama Laura, Attilio, ed è una signora colta e raffinata), sto dando un colpo al cerchio e una alla botte... ma conosco bene entrambi questi grey-panther e sono convinta che se fossero seduti a cena, una sera, a casa degli stessi amici, si piacerebbero molto. Cosa volete, scherzi del web! affettuosamente a tutti. vp

  9. #9
    Registrato al forum dal
    Oct 2008
    ubicazione
    Provincia di Brescia.
    Messaggi
    1,450

    Post Lettera aperta

    Quote Originariamente inviata da Vitalba Paesano Visualizza il messaggio
    Difficile intervenire, per chi gestisce questi spazi, quando questo o quello dei simpatici grey-panther richiama all'ordine qualcun altro. Per principio qui tutti hanno diritto di parola, di replica, di sviluppo di idee e opinioni. Se Anna Magnani, a suo tempo, difendeva le sue rughe perchè ci aveva impiegato una vita a costruirsele, possiamo dire anche noi che la forza delle idee porta sicuramente molti senior a sentirsi ed essere ancora più attivi. Quindi, finchè di dice quel che si pensa senza offendere alcuno, via libera alle idee. Alcuni possibili ostacoli, però, sarebbero da evitare:
    1) trasformare il racconto, il discorso, la narrazione in un incitamento: effetto negativo, che raccoglie più spesso dissensi che adesioni;
    2) pensare che gli altri "non sappiano": alla nostra età tutti abbiamo la consapevolezza, se non la presunzione, di essere informati e consapevoli; le nostre scelte non sono certo nate per caso, quindi chi la pensa diversamente non è solo un bastian contrario o un superficiale;
    3) la censura, fatti a posteriori, quando qualcuno deborda o appare tale. Se gli argomenti non piacciono, cadono da sè; se gli incitamenti non funzionano, non producono effetto. Ma d'altra parte lasciamo che chi è molto convinto possa dichiararlo con tutto il suo entusiasmo

    Mi accorgo che di fronte alla replica di Attilio relativo all'intervento dell'amica Laura (si chiama Laura, Attilio, ed è una signora colta e raffinata), sto dando un colpo al cerchio e una alla botte... ma conosco bene entrambi questi grey-panther e sono convinta che se fossero seduti a cena, una sera, a casa degli stessi amici, si piacerebbero molto. Cosa volete, scherzi del web! affettuosamente a tutti. vp
    ?
    Cara Vitalba,
    come ho scritto in passato e sai, non partecipo più ai vari argomenti in Italiano sul Forum per motivi che la gran parte dei partecipanti al Forum conoscono.
    Intervengo con questa Lettera Aperta nel nome di un Valore importante, forse anche non primario ma pur sempre un Valore: l'Amicizia.
    Desidero esprimere tutta la mia solidarietà ad Attilio. L'amico Attilio Romita che si è sempre presentato a volto scoperto ed ha partecipato al Forum collaborando ad argomenti tecnici importanti ma spaziando anche dai giochi alla musica ed altri settori, merita, dal mio punto di vista, un particolare riguardo.
    Con Attilio ho avuto anche io delle discussioni dove avevamo opinioni diametralmente opposte ma sempre è prevalsa la stima e, consentimi, l'Amicizia. Una amicizia alla quale tengo.
    Ci sono stati interventi di altri, volti solo a propagandare iniziative politiche legittime, ma tali interventi erano dichiarazioni brevi o bollettini propagandistici, privi di ogni documentazione tecnica di supporto. Stile Troll.
    Io personalmente ho risposto a tali 'bollettini' confutando con argomenti documentati ed equilibrati (ma anche altri hanno fatto lo stesso confutando con argomenti certe affermazioni propagandistiche tout court). Bene, il risultato è stato che mi sono preso delle gravi offese. Offese che resteranno sul Web a vita e che saranno visibili per sempre. Mi sono preso ripetutamente dell'Indegno di stare nel Forum, del Maldicente e dell'individuo che parla per pregiudizi. Ho cercato di argomentare la mia buona fede ed ho concluso il ''dibattito' con dichiarazioni di 'buon vicinato'. Ho dovuto però constatare che le persone 'colte e raffinate' di sinistra non fanno per me..e me ne sono andato lasciando che trovino il modo a loro congeniale, quello di cantarsela e di suonarsela tra loro.
    Mi sono volontariamente relegato nello spazio 'In English Together' dove, per ora, non ho incontrato 'persone colte e gentili' con la lingua avvelenata dai loro stessi insuccessi politici ed ufficializzati ripetutamente dal Popolo Sovrano Italiano (Viva la Costituzione!).
    Ci sono stati anche altri episodi, dei quali restano i testi, a documentare la mia 'incapacità' di discutere in un Forum. Episodi che ho ritenuto offensivi ed incompatibili con la mia educazione.
    In passato, nel Forum, mi sono fatto promotore di pubblicare anche dei link a siti relativi ai promotori dei Referendum, incluso quello consultivo recentemente svoltosi a Milano, ben lieto di poterne discutere democraticamente.
    Ho seguito e seguo il 'dibattito politico' Italiano, come per esempio il movimento 'Libertà e giustizia', che ha nel comitato promotore personalità eccelse, come Gustavo Zagrebelsky, Sandra Bonsanti, Valerio Onida ed altri. Ne leggo gli articoli sul loro sito, vedo i loro video su Youtube. Credo che sia un movimento da tenere in considerazione e mi farebbe piacere poterne parlare con chi lo conosce meglio di me ma se facessi presente alcune mie osservazioni negative verrei sbranato! Al Palasharp hanno fatto fare un comizio a un bambino contro Berlusconi; una famosa cantante in prima fila che definiva gli avversari politici come 'porci'; un grosso industriale condannato per bancarotta fraudolenta, anche lui in prima fila..
    No, la politica è meglio studiarsela per proprio conto e poi valutare individualmente in base alla propria cultura e sensibilità. Come ho scritto altre volte, recentemente non ho votato per convinzione motivata e personale. Credo che dovrò ripensarci.
    Se tu od Attilio, mi volete contattare privatamente sarò ben lieto di rispondere ad ogni eventuale necessità di collaborazione, nel mio piccolo. Da 'Infame' di Destra ma con una buona preparazione culturale e con una educazione di origine contadina 'non raffinata e colta' e perciò lontana dalle frivolezze Radical-Chic.
    Personalmente gestisco un Blog ed altri siti ed ho oltre 200.000 visitatori. Migliaia al mese che apprezzano i miei lavori e dove nascono fattive collaborazioni.
    Sono in Grey-Panthers da diversi anni e continuerò la mia presenza nello spazio in Inglese, anche per la stima che ho per te, per Attilio ed altri iscritti.
    Un caro saluto, serenamente,
    Roberto Gioffredi
    https://www.facebook.com/gioffredi
    http://homosodo.blogspot.com/
    https://twitter.com/#!/r50

    It is not the quantity but the quality of knowledge which determines the mind's dignity ~ William Ellery Channing
    Roberto Gioffredi

  10. #10
    Registrato al forum dal
    Jun 2008
    ubicazione
    Milano
    Messaggi
    2,551

    Thumbs up Sottoscrivo l'amicizia

    Grazie Roberto, credo che anche Attilio apprezzerà il tuo intervento, come faccio io. Chi crede in Internet, e nel suo miglior uso, come me, ha bisogno di incontrare sul web persone di qualità e di pensiero, che facciano dell'amicizia anche virtuale un valore. E continuo a pensare che proprio noi senior, sul web, dovremmo costituire un pensiero alternativo all'aggressività dilagante, uno slow thinking che possa dare equilibrio individuale e sociale. Ma forse appartengo a una generazione di utopisti, che hanno cercato di migliorare il mondo e adesso guardano sgomenti a quel che invece ne è venuto fuori. Un abbraccio vp

Discussioni simili

  1. AAA senior cercasi per interessante lavoro a Milano
    By vitalba paesano in forum Lavoro e denaro
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 28-02-12, 11:19
  2. Il turismo è senior
    By vitalba paesano in forum Outdoor
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 24-04-10, 19:17
  3. Riservato ai milanesi
    By vitalba paesano in forum Chiacchiere tra noi
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 14-01-10, 09:59
  4. Riservato ai milanesi. O no?
    By vitalba paesano in forum Chiacchiere tra noi
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 02-11-09, 10:17
  5. Riservato ai nonni
    By vitalba paesano in forum Nutrizione per noi
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 14-09-09, 19:54

Regole d'invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •