Cari amici,
leggevo giusto stamattina l'articolo di Flavio Lazza sulla lavorazione del legno, mi ha fatto molto riflettere.
Mi ha fatto riflettere sulla nostra situazione economica, politica e sociale. Le nuove generazioni concentrano tutte le loro energie sulla testa, il lavoro manuale preferiscono lasciarlo fare ad altri.
E quando tutto va a tracollo, quando neanche la nostra testa sa dare più' risposta ai problemi forse la vera soluzione sarebbe riprendere in mano (letteralmente) antiche tradizioni, antichi e altrettanto nobili lavori.
Il contatto con il legno, il contatto con la terra forse sarebbero la soluzione ad un recupero dell'individuo innanzitutto e perché no magari un giusto aiuto ad intraprendere una decrescita sostenibile e felice di cui da un po' di tempo si parla.
Detto questo credo proprio contatterò il sig. Lazza, magari per conoscere meglio la sua storia e comprare qualcuno dei suoi preziosi oggetti in legno.
Un abbraccio,
Lucia